Sensazione di debolezza alle gambe e sensazione di svenimento

GENTILI DOTTORI VORREI ESPORRE I MIEI PROBLEMI, DOMENICA MENTRE PARTECIPAVO AD UN FUNERALE, AD UN TRATTO HO SENTITO UNA DEBOLEZZA ALLE GAMBE CON DEI GIRAMENTI DI TESTA E VERTIGINI , ALLORA MI SONO APPARTATA E HO BEVUTO UN PO D'ACQUA. DOPO POCHI MINUTI ARRIVATI IN CHIESA HO INIZIATO A SENTIRMI NUOVAMENTE MALE, GIRAMENTI DI TESTA DOLORI ALLO STOMACO VERTIGINI E NON RIUSCIVO A STARE IN PIEDI, ALCHE' SONO USCITA FUORI HO PERCEPITO UNA SENSAZIONE DI DEBOLEZZA ALLE GAMBE CON CONSEGUENTE SENSAZIONE DI SVENIMENTO. SONO ANDATA A CASA E DA STESA STAVO MEGLIO. LA MATTINA SEGUENTE LA SENSAZIONE ALLE GAMBE E' LA STESSA MA LIEVE E OLTRETUTTO MI SENTO STANCA E APPESANTITA . QUANDO CAMMINO E' COME SE IL PASSO ACCELLERASSE DA SOLO PERCHE' SE VADO PIANO HO LA SENSAZIONE DI ANDARE A RALLENTATORE E SUBITO MI ASSALE UNA VAMPATA DI PAURA FINO ALLA TESTA. IL MEDICO CURANTE MI HA DATO DELLE BUSTINE DI BIOFOSFINA DA PRENDERE PER TRE GIORNI E VEDERE SE IL SINTOMO PASSA. MIA MADRE INVECE SOSTIENE SI TRATTI DI ANSIA E STRESS, VISTO IL PERIODO UN PO INCASINATO TRA MORTE DEL MIO GATTINO, DEL NONNO, PROBLEMI DI LAVORO E UN RICOVERO URGENTE DI MIA MADRE IN OSPEDALE CON DIAGNOSI DI UNO PSEUDOTUMOR CEREBRI ....
TUTTO CIO MI DEPRIME UN PO IN QUANTO SONO IPERATTIVA E LA SITUAZIONE E' POCO SOPPORTABILE. IN QUANTO ALL'ANSIA IO SONO UN TIPO ANSIOSO MA NON CREDO CHE POSSA DARMI QUESTI SINTOMI DI DEBOLEZZA ASSURDA ALLE GAMBE, IN QUANTO NEL MOMENTO IN CUI HO DEBOLEZZA ALLE GAMBE, ME NE RENDO CONTO ED E' LI CHE POI MI ASSALE L'ANSIA.
VORREI CORTESEMENTE UN RESPONSO PER CAPIRE QUALI POSSONO ESSERE LE CAUSE E COME POSSO RISOLVERE QUESTO FASTIDIOSO PROBLEMA.
VORREI OLTRETUTTO DIRE CHE TALE AVVENIMENTO E' SUCCESSO ALTRE VOLTE ... SPESSO QUANDO STO IN PIEDI HO LA SENSAZIONE DI CADERE E DEVO APPOGGIARMI CON I PIEDI DI LATO PER POTER PRENDERE UN EQUILIBRIO GIUSTO.
HO FATTO POCHI MESI FA UNA VISITA NEUROLOGICA E MI DISSERO CHE ERA TUTTO OK... DA POCO HO FATTO L'EMOCROMO E LI ANCHE TUTTO OK ..... VI PREGO FATEMI CAPIRE QUALCOSAAAAA
[#1]
Dr.ssa Chiara Facchetti Psicologo, Psicoterapeuta 61 1
Gentile Amica,
sicuramente lo stress che sta caratterizzando questo periodo della Sua vita può influire negativamente anche sul suo stato di salute fisica. I sintomi di uno svenimento possono essere del tutto normali in un'occasine dolorosa come quella di un funerale, e la generale situazione di stress, legata anche alle condizioni di salute di sua madre sicuramente può avere un'ulteriore influenza negativa.
Altro discorso invece può essere fatto per il suo modo di affrontare questa situazione e questi sintomi di stress connessi: Lei si definisce una persona iperattiva, che mal sopporta questo momento di debolezza e di fatica.
Tuttavia è bene ricordare come è estremamente importante, per noi stessi e per la nostra salute, saper anche concedersi dei momenti di pausa, specie quando si sta affrontando momenti di dolore e fatica come quelli da Lei descritti. Mi sembra infatti che la sensazione di ansia da Lei descritta sia connessa con i sintomi fisici e, in generale da come la descrive, con la sensazione generale di malessere fisico.
Essere "deboli" è qualcosa di umano e naturale, e forse Lei in questo momento ne ha bisogno... come se il Suo fisico Le stesse mandando dei segnali e le stesse dicendo "Fermati!".

Mi sembra comunque importante interpellare il Suo medico curante, per escludere qualunque patologia o disfunzione anche momentanea. Se poi quest'ansia dovesse restare, connessa con sintomi fisici per Lei di difficile gestione, potrebbe essere utile pensare a chiedere un sostegno psicologico, per affrontare il lutto o magari per "venire a patti" con questo Suo lato meno iperattivo... mi preme assicurare che i colloqui di sostegno psicologico possono anche concludersi in poche sedute, come una sorta di "accompagnamento" in un momento di non facile gestione.

In bocca al lupo

Dr.ssa Chiara Facchetti
Ordine degli Psicologi della Lombardia (n. iscriz. 03/12625)
www.milanopsicologa.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
MI SEMBRA DI CAPIRE CHE TUTTO GIRI INTORNO ALLO STRESS E ALL'ANSIA .......
DIFATTI MIA MADRE SOSTIENE CHE AVENDO AVUTO MOLTI IMPEGNI E MOLTI AVVENIMENTI IMPROVVISI TUTTI UNA VOLTA , ORA CHE SON PASSATI IL CORPO STA SFOGANDO L'ACCUMOLO DI STRESS .
IL MIO MEDICO CURANTE MI HA ASCOLTATA E VISITATA E MI HA SOLO DATO QUESTE BUSTINE DI BIOFOSFINA PER AVERE PIU ENERGIA .
DI SICURO AVRO' BISOGNO DI UN PERIODO DI TRANQUILLITA' ... SONO SOLO PREOCCUPATA PER QUESTA SENSAZIONE DI VERTIGINE QUANDO SONO IN PIEDI E DI STANCHEZZA ALLE GAMBE PER LA QUALE MI ASSALE LA PAURA ANCHE DI NON POTER CAMMINARE A LUNGO IN QUANTO STANCA.
UFF ....
GRAZIE MILLE DOTTORESSA
[#3]
Attivo dal 2009 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta
Lo stress e l'ansia potrebbero concorrere certamente però quando si tratta di somatizzazioni è bene non sottovalutare la cosa perché potrebbero aggravarsi. A mio parere, se il medico esclude una qualche causa di natura organica, sarebbe utile contattare uno psicologo - psicoterapeuta che possa valutare meglio la sua reazione corporea.
Anche questo è un "necessario" gesto di "cura e amore verso di sè".

cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio