Fine di una storia

Buongiorno,
da un anno ci siamo lasciati abbiamo comunque mantenuto una civile relazione. Sento che comunque provo dei sentimenti molto forti per lei. In quest'anno le ha conosciuto un altro uono a cui vuol bene ma dice di non frequentarlo. Sei mesi fa le ho chiesto di poter ritornare insieme e riprendere la relazione. Da quel momento crisi totale su tutti i fronti nel senso che ha chiesto tempo per capire cosa provava . Spesso ci incontriamo ed usciamo insieme io la cerco e vedo che non disdegna gli inviti, oggi parte per una vacanza con un'amica e probailmente al ritorno passeremo qualche giorno di ferie insieme. Proprio questa mattina le ho rinnovato l'invito di ricominciare e la risposta è stata che è in confusione non sa cosa vuole, ha bisogno di tempo e che prova sentimenti contrastanti nei miei confronti. In particolar modo ha posto l'accento sul fatto che non riesce a capire se sta male perchè mi ama ancora o sta male perchè vede che con il suo modo di fare mi sta faccendo soffrire. Per un periodo mi sono allontanato da lei ma ora che deve subire un'operazione credo devo dedicarle tutto il massimo supporto. La relazione donna dura ormai da sei anni, lei ora ne ha 40 ed io sono separato (da 6 mesi) con un figlio. Non riesco piu' a capire nulla vorrei molto aiutarla . Cosa posso fare? Grazie anticipatamente per l'aiuto
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile utente,
il suo desiderio di aiutare la sua ex compagna è lodevole, tuttavia dal mio punto di vista il miglior modo per aiutarla sarebbe quello di non pressarla, di rispettare i suoi bisogni.

Forse nel vostro rapporto ci sono stati motivi di contrasto non sufficientemente chiariti o risolti, noto la coincidenza tra la sua separazione e la richiesta di tornare con lei.

E' forse così?

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 109
(..)quest'anno le ha conosciuto un altro uono a cui vuol bene ma dice di non frequentarlo(..)
gentile utente è comprensibile la voglia di continuare a credere in un amore ma questo non deve far perdere di vista la ragione. NON state ufficialmente insieme, lei conosce un uomo a cui vuol bene e non si frequentano? C'è qualche incongurenza non le pare?

(..)non riesce a capire se sta male perchè mi ama ancora o sta male perchè vede che con il suo modo di fare mi sta faccendo soffrire(..)
per esperienza clinica posso dirle che dietro queste parole c'è sempre qualcosa di più che una persona sta celando. cosa? non posso parlare per questa donna non conoscendola ma, il più delle volte, c'è una fase di scelta (studio) tra lui o l'altro.

Rifletta sui costi e benefici di questa relazione .
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottoressa,
ci sono stati dei contrasti l'anno scorso ad agosto dovuto al fatto di poca chiarezza da parte sua su alcuni rapporti con colleghi di lavoro che mi hanno fatto entrare in crisi ed annullare un viaggio negli stati Uniti con lei (al quale teneva molto), e da qui nasce la fine della storia. La separazione doveva avvenire tempo prima ma per problemi economico finanziari è stata solo temporalmente rinviata (non è stato un gesto per poterla riprendere). Per completezza le segnalo che l'ho sempre informata sul mio status sin dal momento dei contatti con l'avvocato avvenuti a a settembre fino alla Udienza di separazione di quest'anno. Da settembre comunque ci siamo sempre tenuti in contatto o frequentati.
[#4]
Dr. Edoardo Riva Psicologo, Psicoterapeuta 96 3 2
Gentile utente,
Lei si chiede come aiutare la sua compagna, ma non è chiaro se e in che cosa la sua ex voglia il suo aiuto.
Se è per capire se sta male perché la ama ancora o perché la sta facendo soffrire, comunque la cosa importante è che la sua compagna sta male e concordo con la collega che suggerisce di non pressarla troppo. D'altra parte le persone possono essere ancora innamorate, ma non voler più condividere un progetto di vita.
Cordialmente,

Dr. Edoardo Riva
Psicologo, Psicoterapeuta

[#5]
dopo
Utente
Utente
Dottore,
la domanda che s mi faccio è perchè continuare a vedersi e frequentarsi e parlare di molte cose anche intime quando non c'è più nulla? Non è più semplice evitarmi e di conseguenza non cadere nell'equivoco che qualcuno si aspetti qualcosa dall'altro? Grazie
[#6]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 109
chi è in fase di studio pensa innanzitutto a ciò che è meglio per sè stessi. Magari si fa prendere dai sensi di colpa
(..)vede che con il suo modo di fare mi sta faccendo soffrire(..)

ma continua per la sua strada. Sta a lei (lei che scrive) riflettere se continuare a soffrire o riprendersi la sua vita.
[#7]
Dr. Edoardo Riva Psicologo, Psicoterapeuta 96 3 2
E cosa si risponde? Penso che anche lei gentile utente non stia bene in questa relazione e se la cosa migliore attualmente secondo quello che ha detto è rinunciare a vedervi lo proponga lei stesso alla sua ex compagna, così da ritornare a prendere decisioni invece di subirle un po', aspettando i ritmi della sua ex.
[#8]
dopo
Utente
Utente
La mia ex deve subire un intervento ginecologico per l'asportazione di polipi e fibromi all'utero nonchè un nodulo al seno, francamente in questa situazione psicologicamente complessa fatico a prendere decisioni che mi possano allontanare da lei. A metà settembre è programmato l'intervento ed è molto in tensione.
[#9]
Dr. Edoardo Riva Psicologo, Psicoterapeuta 96 3 2
Ok se lo desidera, ma senza per forza confondere il bel gesto di andare a trovarla in ospedale o di chiamarla per chiederle come sta con la ripresa della storia che è un argomento a sé.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio