Deviazioni sessuali e depressione ?

salve volevo chiedervi se problemi alla tiroide possono portare alla depressione .. e inoltre fin dall adolescenza ho avutosempre forti impulsi sessuali verso parenti zie cugine e preoccupante ?? sto andando da psicologo e psichiatra nel frattempo che facciano effetto gli antidepressivi come placo quest ansia e frenesia ?

[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gent.mo Signore,
La tiroide e' unA fra le più' importanti ghiandole a secrezione interna del corpo umano e sovraintende al funzionamento di tutte le altre.
Quindi le consiglierei di fare una visita. Endocrilogica per valutare la sua situazione.
Una disfunzione tiroidea puo' dare sintomi che si pOssono definire di tipo ansioso, ma sono di altra origine.
Una volta fatto un assessment endocrinologico potra' avere un quadro più' preciso.
I migliori saluti

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#2]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1.3k 32 6
Caro ragazzo,

se sta andando da uno psicologo e da uno psichiatra è a loro che dovrebbe porre questi quesiti.

Al di la della possibili correlazioni tra disturbi della tiroide e disturbi dell'umore, le deviazioni sessuali di cui parla possono essere comprese solo nell'ambito della sua storia di vita che è, come tutte le altre, unica e irripetibile.

Che tipo di psicoterapia sta facendo?
Da quanto tempo?

Un caro saluto

Dr. Roberto Callina - Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Specialista in psicoterapia dinamica - Milano
www.robertocallina.com

[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Gentile Utente,
la sua domanda contiene in sè vari livelli di confusione.
Il mal funzionamento tiroideo, può portare disturbi ansiosi e depressivi, ma l'immaginario erotico non ha nulla a che vedere con tutto il resto.
Dopo la valutazione endocrinologica, potrà provvedere all'approfondimento della sua sessualità.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
salve volevo chiedervi ser è possibile che un livello molto basso di glicemia possa portare ansia e depressione visto che dalle analisi è risultato un livello di 59 ... poi volevo chiedervi un parere su questa terapia datami dallo psichiatra per un disturbo ansiosodepressivo post stress prendo depakin chromo300 due volte al di e 30 g mirtazipina prima di dormire ho iniziato da 7/8 giorni la terapia 3/4 a pieno dosaggio pieno premetto che non soffro ne di epilessia ne di disturbi bipolari dell umore dopo quanto l'effetto di questa cura portera davvero degli effetti positivi (concentrazione,buonumore,lucidità) per ora le cose sono da una parte migliorate con un maggiore appetito e un sonno un po piu tranquillo ma dall'altra parte non mi reggo quasi in piedi sono sempre stanco morto assonnato senza energie cosa ne pensate^?
[#5]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile signore,
Per quanto riguarda a farmaci noi non possiamo dare alcun parere perche' non siamo medici.
Nel suo caso in particolare pero' le consiglierei di chIedere informazioni direttamente al medico che glieli ha prescritti. Sono farmaci la cui posologia e' delicata e devono essere maneggiati solo dal medico curante.
Ci tenga informati dei suoi progressi comunque.
Buona serata.
[#6]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 16.3k 372 182
Per chiarimenti sulla terapia psichiatrica deve chiedere in area psichiatria.

Dr. G. Santonocito, Psicologo | Specialista in Psicoterapia Breve Strategica
Consulti online e in presenza
www.giuseppesantonocito.com

[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Dovrebbe chiedere al suo psichiatra, sia per non fare confusione, che perchè noi siamo psicologi.
[#8]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
scusate volevo.chiedervi la funzione dello psicologo e quella di biate processientali rimuginanti e dolorosi ma questo processo avvuene senza che io.me ne renda conto e la durata del traytamrnto dipende dalla gravita dei schemi mentali negativo dalla mia firza di volonta dalla fiducia che provo per il mio psicologo ?
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Potrebbe riformulare la sua domanda, non mi e' chiara.
Grazie.
[#10]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
la mia psicolga ha detto che devo cambiare gli schemi rigidi e rimuginanti che mi portano questa sofferenza ma lei riuscira a cambiarli senza che io me ne accorga e quanto dipende dalla mia forza di volonta dalla fiducia che ripongo in lei e soprattutto.visto che e appena un mese che sono caduto in quedta crisi ci vorra meno tempo per ribaltare questi schemi negativo ?
[#11]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Segua con fiducia, quanto suggerito dalla psicologa che la segue, avra' sicuramente piu' elementi di noi per poterla aiutare.
Fiducia, stima ed alleanza terapeutica, sono elementi di fondamentale importanza nella cura.
[#12]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1.3k 32 6
Caro ragazzo,

lei sembra molto preoccupato... troppo preoccupato...
Sembra avere anche molta confusione... troppa confusione...

In ogni suo precedente consulto, ed in questo, ricerca affannosamente informazioni e rassicurazioni; tale comportamento è quasi certamente dettato dal suo stato fortemente ansioso e non fa che contribuire ad alimentarlo.

Quello che dovrebbe fare è affidarsi con fiducia alla psicologa che la sta seguendo.

Continuando a rispondere alle sue domande non facciamo che colludere con le sue richieste di rassicurazione; lei si placa, momentaneamente, ma poi le parte nuovamente la preoccupazione e allora scrive di nuovo a noi, che le rispondiamo per sedare nuovamente la sua ansia, che diventa più alta... e così via, in un circolo vizioso senza fine che non fa altro che mantenere in vita il suo stato ansioso.

La fiducia per la sua psicologa è imprescindibile e così anche al sua (di lei che scrive) motivazione al cambiamento; una giusta motivazione non si traduce, però, in una ricerca spasmodica di informazioni su internet. Si traduce nell'affidarsi alla sua psicologa e far riferimento solo a lei per ogni suo dubbio.

Un mese di trattamento potrebbe essere poco per vedere dei risultati apprezzabili. Abbia pazienza e si affidi con fiducia alla sua psicologa e allo psichiatra che la stanno seguendo di persona.

Un caro saluto