Mononucleosi con componente ansiosa

Salve, dai commenti che posto ormai capirete che sono un tipo abbastanza ansioso.
Ho 20 anni, peso 62 kg, alto 1,78h e dal 6 luglio ho iniziato ad accusare i sintomi della mononucleosi (febbre alta la sera che arriva fino a 39) e fino a giorno 17 luglio ho preso di tutto (tachipirina, froben compresse, bentelan, bactrim sciroppo, fluimucil antibiotico per aerosol)! Giorno 17 luglio faccio le analisi del sangue e mi spunta dal monotest che sono positivo alla mononucleosi! Ovviamente sono sballati anche le transaminasi che sono 140 alt e 153 ast! Dal 18 luglio assumo deltacortene e man mano vado riducendo le dosi, istamin plus integratore alimentare. Ho finito la cura praticamente oggi (giorno 27 luglio). Pero da un po di tempo avverto come un senso di svenimento soprattutto quanso ansioso (anche perche contemporanemente è successo che un fratello di mio nonno è venuto a farci una visita e gli è venuta una emorragia cerebrale a casa nostra e praticamente l'ho visto quasi morire ed ora è in rianimazione praticamente con poche speranza di sopravvivenza).
Potrebbe essere che questo senso di svenimento sia dovuto a un fattore ansioso? Oggi praticamente mi ha accompagnato tutta la giornata (da premettere che da tre giorni prendo supradyn compresse per le vitamine).

Potrebbe anche essere un eccesso di deltacortene! Dato che io ho paura delle malattie neurovegetative e cercando su internet mi imbatto in malattie bruttissime e che mi fanno venire l'ansia! Volevo solo una piccola rassicurazione

PS:soffro di sindrome ossessivo compulsiva da 3 anni...pero da circa 5 mesi si stava attenuando ma ora è diventata piu forte! Inoltre la paura di una malattia grave mi insiste nella mente sempre!
[#1]
Dr.ssa Silvia Rotondi Psicologo, Psicoterapeuta 117 5
Gentile utente,
Nessuna rassicurazione sarà soddisfacente per lei.
Deve rivolgersi ad un professionista di persona, per migliorare la sua qualità di vita. Se invece e' già in cura da qualcuno e non ha avuto miglioramenti valuti se e' il caso di cambiare specialista.

Cordialmente Dr.ssa Silvia Rotondi
www.silviarotondi.it
338-26 72 692

[#2]
Dr.ssa Verena Elisa Gomiero Psicologo, Psicoterapeuta 171 3
Gentile ragazzo,
direi che è un tantino ansioso, come lei stesso ci scrive!
Per quanto riguarda le malattie neurovegetative forse è il caso di non continuare a guardare su internet perchè non avendo gli strumenti-consocenze adatte si rischia solo di far aumentare l'ansia e i dubbi su cosa uno potrebbe avere. Per le malattie nè parli al suo medico di base.
Per l'ansia, la via da seguire è la psicoterapia.Le nostre risposte online non le faranno passare l'ansia, non me ne voglia, ma tra ossessioni-compulsioni e ansia capirà che ci vuole un lavoro più costruttivo e sistematico per poterla aiutare.
Cordialmente

Dr.ssa Verena Elisa  Gomiero
psicologa psicoterapeuta
Operatore training autogeno

[#3]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, quando esco con gli amici stranamente nn avverto questi sintomi, per esempio l'altro ieri ero ad un compleanno ed ero sereno, ieri sn uscito di pomeriggio e non avevo niente! Potrebbe darsi che l'ansia aumenta il tutto o forse i troppi medicinali o il troppo cortisone che ho preso! Comunque la ringrazio per l'aiuto che mi ha fornito

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test