Utente
Salve vorrei chiedervi una situazione in famiglia un po pesante e un modo per risolverla .. perche ora sinceramente non riesco a capire dove sia il problema vi spiego .... io parlo orami come estraneo perche sposato e vivo con lamia lei ormai da 8 anni

Mio fratello invece è caduto in depressione 3 anni fa lui ha 29 anni .... ora vive con i suoi ... ma sta in casa se esce esce da solo ... non sembra aver perso il contatto della realta perche a tavola con noi sui vari discorsi ha buoni ragionamenti ... pero sembra sempre stanco e chiuso in se stesso .... pero in famiglia c'è anche mio padre e sinceramente ora non so chi è il più strano ,,,, lui è entrato in depressione 6 anni fa appena è andato in pensione (anche se pensando alla mia vita adolescenziale forse è stato sempr eun tipo depresso e in disparte e chiuso) .... ora in casa sta sempre sulle sue avvolte fa giorni di silenzio quasi interminabili lui non esce se esce è solo epr fare alcuni lavoretti se lo chiamano alcuni amici ... in quei giorni è felice ... manei gioni che non ha nulla da fare ... apriti ceielo .. si trasforma litiga con tutti basta una piccola cosa perche si arrabia con tutti e poi fa giorni e giorni interminabili di silenzio .... avvolte vado io in casa per fargli visita e anche se lui cerca di fincere il suo stato ... effettivamente lo avverto la sua negativita ... perche a me mi tratta bene pero offfende in continuazione mio fratello e mia madre ... e questo non fa che beggiorare la situazione di mio fratello....
A pelle almeno avverto che mio padre si chiude in un cuscio odiand tutti ... mio fratello invece cerca di essere cmq aperto ... riesce a capire che sta male forse per questo
lo avverto anche se nel suo stato una certa positività .... e un po mi fa tenerezza
lui mi dice sempre non ti impicciare ma lo fa perche vuole che non mi creo problemi per lui .... mio padre invece se gli dico come va apriti cielo si scatena un putiferio e poi torna giorni e giorni in silenzio creando un clima che mio fratelo mi dice insopportabile ....
Addirittura mi descrive che non riesce ad andare in cucina a bere un bicchier di acqua perche suo padre è cosi negativo ....

mi chiedo come si possa risolvere la situazione e sopratutto se un momento che magari puo essere risolto con la psicotterapia ... e in che modo sia nei confronti di mio padre che nei confronti di mio fratello .....

grazhie della risposta ^_^
e crea un clima

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

la psicoterapia è un trattamento per la cura della psicopatologia che deve essere prescritta dallo psicologo o dal medico dopo una precisa diagnosi.

In questo caso non credo o non ho capito bene se sia stata posta una diagnosi.
Ad ogni modo, potrebbe incoraggiare suo fratello a rivolgersi a uno psicologo o psichiatra se lo stato in cui verte adesso è di "depressione": la situazione che lei qui descrive potrebbe essere compatibile, pur con i limiti di un consulto on line, con uno stato depressivo. Se così fosse il trattamento impostato potrebbe riguardare non solo la psicoterapia ma anche la farmacoterapia. Quindi è importante coinvolgere anche il medico di famiglia.

Per quanto riguarda il papà, forse è sempre stato così, ma il lavoro lo ha aiutato molto a mascherare il suo disagio. Capita dopo il pensionamento di avere o percepire un vuoto per via della perdita del ruolo sociale: è a tutti gli effetti un lutto da elaborare (simile alla reazione depressiva...).
Ma se non ho capito male il papà non è molto propenso a cambiare questo stato di cose... dico bene?
La mamma che cosa ne pensa? Vive con loro?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente
grazie della risposta ... prima di tutto :)
allora mio padre penso che non ne vuole sapere di cambiare ....
lui dice che il problema una volta sono io una volta mio fratello una volta mia madre .... il problema che la sua situazione butta nel baratro anche mio fratello ... praticamente i suoi silenzi lo fannos tare male ....
perche fa certe uscite (di odio) tipo io lascio tutti me ne vado via ....
oppure se vede la tv critica tutti disprezzando anche i giornalisti al telegiornale ...

Mi madre la vedo come una vittima del comportamento di mio padre
quando lui sta nei suoi stati di silenzio lo attacca dicendo di reagire
e di uscire .... ma lui niente dice che uscire non gli serve ... e magari
si rivolge a lei dicendo pensa a tuo figlio ... questo a me fa incazzare perche infondo è anche suo figlio ...
Mia madre .. verso mio fratello è premuroso .... lei dice a mio padre in continuazione che devono aiutarlo (parlo di mio fratello) . proponendogli il psicologo e psichiatra ma mio padre si incazza e l'unica cosa che sa fare e offenderlo e denigralo ... dicendo e rivolgendogli frasi offesive sia a lui che a mia madre .... e da li si scatena anche dei litigi tra mia madre e mio padre .... e di questa situazione mio fratello se ne sente colpevole e sofferente ... una volta lo visto mentre litigavano .... andarsene a letto tremante e con un fiato da ansia molto forte ....

Cmq mio padre non vuole cambiare lo si vede .... mio fratello sembra
prpositivo ma si sente in colpa di questo suo stato
Mia madre è come se sta tra due fuochi ... non so se rendo l'ideaaa
per mio padre lui si inventa tante scuse per non uscirne ... (lui in vita sua non ha mai avuti amici ... tipo pizzeria o uscie con mia madr non ne ho mai viste... e ora senza lavoro lo vedo perduto) .... e incolpa tutti di questo suo stato ,... e arrivato anche a dire che colpa di mio figlio suo nipote (che aime ha una malattia dalla nascita) dice avvolte che non gli va di uscire perche tutti lo deriderebbero perche ha un nipotino così ... ma dico io e io che sono il padre che devo fare ... io mio figlio lo amo anche cosi com'è e anzi orgogliosamente me lo porto in giro ovunque ... perche lui che suo nonno dice ste cose .... eppure gli altri mie nonni materni
escono ... e di queste scuse non ne trovano ;/




[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Era chiaro che suo papà non volesse saperne...
Però Sua mamma e suo fratello dovrebbero fare qualcosa per cercare di prendere le distanze (non fisicamente) ma emotivamente dal clima che c'è in casa e dall'atteggiamento del papà. Anche perchè queste dinamiche possono modificarsi e portare aria fresca in casa anche per suo papà. Credo che sarà difficile promuovere un cambiamento nel papà, ma quando si vive con una persona che mi pare di capire abbia una depressione rabbiosa verso tutto e tutti, è indispensabile per chi sta attorno cercare di capire come fare per relazionarsi in una maniera sempre migliore, almeno per evitare grosse crisi.

Attualmente il ruolo della mamma (divisa tra i due e forse incapace di prendere posizione) e di suo fratello (che subisce la situazione) con buona probabilità contribuiscono a mantenere un equilibrio precario nelle relazioni. Insomma non è solo il papà che fa tutto...

Potreste provare a contattare uno psicologo psicoterapeuta con orientamento sistemico- relazionale o famigliare, in maniera tale da lavorare su questi aspetti.

Un cordiale saluto,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica