Utente 618XXX
salve, vi espongo il mio problema e da un pò di tempo che sto cn un ragazzo e proviamo da un pò di tempo a fare l'amore. io sn vergine mentre lui no. quando lui mi infila le dita dentro mi eccito però nn riesce a penetrarmi, ho la vagina troppo stretta. quali soluzioni potrei adottare? devo rivolgermi a un medico? vi prego rispondetemi! sn molto preoccupata.....
pS: nn si tratta di paura perchè io sono sicura di farlo e lui n mi fa pressioni
grazie a tutti coloro che mi risponderanno

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

forse sarebbe il caso di fare una visita ginecologica per escludere la presenza di cause meccaniche per tale problema.
Diversamente, le cause possono essere psicologiche.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 618XXX

volevo ringraziarla per la risposta...........provvederò subito per una visita!!!
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Dopo aver escluso cause organiche può richiedere una consulenza ad un terapeuta esperto in tematiche connesse alla vita sessuale e di coppia per accertare se esistano anche cause di ordine psicologico che rendano difficili il rapporto.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4]  
19098

Cancellato nel 2008
Gentilissima,
escluse appunto le possibili cause organiche,con una visita ginecologica, affronterei la problematica del coito, con psicoterapeuta.
Vi sentite entrambi pronti,importante anche che ne parliate tra voi, e come dice lei stessa,è importante che vi diate i tempi necessari per ciascuno di voi.
Aggiungo che è frequente nei primi rapporti sessuali, soprattutto per la donna ,che agiscano meccanismi inconsci che ,involontariamente, provocano contratture del collo dell'utero ,impedendo ,o rendendo dolorosa la penetrazione.
Ripeto se dal punto di vista ginecologico, come credo sara', è tutto a posto, contattate psicoterapeuta.
In Questi casi possono essere utile colloqui di psicoterapia con sedute di Ipnositeraia, con rilassamento progressivo, metafore che aiutano a rilassare il collo dell'utero.
Con infiniti auguri, ci faccia sapere
Di Sipio

[#5]  
Dr. Mariano Indelicato

24% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
CATANIA (CT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
escluse le cause organiche, penso che la genesi del problema vada ricercata non tanto sulle pressioni del suo fidanzato o sul suo assenso ma, semmai, sulle paure che spesso accompagnano la prima volta. Paure che vanno affrontate con il necessario supporto psicoterapico accoppiati a giochi sessuali appropriati.
Indelicato Dott. Mariano
idm@dottindelicato.it
www.dottindelicato.it
www.psicoterapiacoppia.it