Utente 572XXX
Complimenti per il servizio da voi offerto: un sito davvero bello e molto utile.
Volevo porvi una domanda: quali sono le malattie trasmettibili attraverso il rapporto orale, oltre al virus HIV?
E' possibile venire contagiati da una persona che non ha mai avuto rapporti nè orali, nè vaginali attraverso un rapporto orale? Può tale persona essere per me pericolosa?
Esistono modalità per le quali, questa persona, potrebbe avere qualche malattia trasmettibile con un rapporto orale, pur non avendo avuto rapporti prima d'ora?
Posso praticare su tale persona, che ribadisco non ha mai avuto rapporti di alcun genere, il cunnilingus senza adoperare alcuna precauzione?
Se tale persona è portatrice sana di qualche malattia, può trasmetterla a me, o solo in maniera ereditaria?
Ci tengo a precisare che non è un rapporto occasionale, poichè tale storia dura già da 4 mesi, ma vista la mia inesperienza, preferisco avere un parere specialistico.

Aspettando una vostra risposta, ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro ragazzo,

Hai sicuramente scelto una strada giusta per reperire le informazioni sulla tua Salute.

Alcune domande che ci poni però non possono avere risposte precise.

Difatti è impossibile stabilire se una persona che non ha avuto rapporti sessuali sia o meno portatrice di malattie infettive: il suo rischio è senza dubbio basso, ma la vita purtropo espone a rischi infettivi, già prima e durante la nascita..

Per tutto il resto, ti valga conoscere che con il rapporto orale è possibile trasmettere (pur nell'impossibilità di trarre percentuali) malattie infettive di vario genere:

MST (Malattie sessualmente trasmissibili):

- Sifilide
- Condilomatosi (HPV Virus)
- Molluschi contagiosi (POX virus)
- Herpes simplex virus (tipo I e II)
- Alcune infezioni batteriche (compresa la GONORREA..)
- Virus dell'epatite
- HIV

Ti basti questo, non per ingenerare ansie immotivate, ma per farti comprendere come la vita sessuale vada vissuta con partecipazione e consapevolezza, senza fobie e senza ansie immotivate ma con grande percezione di quello che ci circonda.

parlane con i tuoi genitori e scoprirai che loro sapranno dispensarti - anche se per te può sembrare imbarazzante od inappropriato, credimi non è così - tanti consigli di vita, sicuramente superiori a quelli che potrai reperire in giro.

cari saluti


Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 572XXX

Grazie mille dottore per la sua risposta veloce e completa.
Quello che non ho capito, però, è se posso compiere questa esperienza con ansia o con tranquillità.
Pur parlandone con i miei genitori, essi non possono sapere se tale persona è pericolosa, inoltre tale persona, ha chiesto di recente hai suoi genitori se è portatrice sana di qualche malattia, ma la risposta è stata negativa: è sana.
Quindi mi resta il dubbio se fare tale esperienza oppure no, e vorrei da lei un consiglio (magari anche da padre, oltre che da dottore).
La ringrazio immensamente e attendo una sua ulteriore risposta.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non posso certo darti, gentile ragazzo, dalla sede cui siamo e dal rispetto per essa e per la deontologia della Nostra Professione, consigli generali, oltre alle indicazioni di massima che ti ho fornito, in merito alle esperienze di vita che intenderai affrontare:
per tale ragione credo che, una volta chiariti alcuni aspetti medici (utile il rapporto con il proprio medico di famiglia in questi casi, non quello di internet) e vista la tua minore età, tu debba confrontarti direttamente con i medici ed i familiari che ti sono accanto, non con internet, sebbene esso - possa sortire, vedi il caso di Medicitalia.it effetti positivi sulla informazione sanitaria, mai però sostituente o surrogabile il rapporto medico-paziente.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 572XXX

Grazie dottore. Ho capito ciò che intende, seguirò il suo consiglio.
Penso anche di aver capito che una certezza sulla persona che mi sta davanti non la potrò mai avere. E' così? Me lo conferma?
Quindi, visti i suoi consigli, la scelta che prenderò sarà in qualunque caso un rischio, devo solo decidere se correre tale rischio oppure no con tale persona, e quindi seguire unicamente ciò che mi dice il cuore? Ho capito correttamente?
La ringrazio tanto dottore, la prego di rispondermi ancora un'ultima volta.
Grazie infinitamente.

[#5] dopo  
Utente 572XXX

Dottore la prego di rispondere alla mia ultima domanda, perchè davvero mi trovo nella situazione di voler fare una cosa, ma non so se farla.
Le prometto che poi non le ruberò più parte del suo prezioso tempo.
Grazie mille per la sua gentilezza e mi scusi ancora.