x

x

Muscoli addominali contartti

SALVE GENTILE DOTTORE,LE SCRIVI PER UN PROBLEMA CHE HO DA UN PO.IN PRATICA HO COSTANTEMENTE I MUSCOLI DELLA PANCIA CONTRATTI,COME SE STESSI TENENDO IN DENTRO LA PANCIA!NATURALMENTE NON è VOLUTO.APPENA MI ACCORGO PROVO A RILASSARLI MA è UNA COSA INVOLONTARIA E COSTANTE....PUO' ESSERE CHE DA UN PO DI MESI ORMAI SONO MOLTO IN ANSIA PERCHè SON UN PO TACHICARDICA E LA COSA MI SPAVENTA?PREMETTO CHE NON HO PROBLEMI INTENSTINALI....C è QUALCOSA DI FARMACO CHE POSSO PRENDERE PER LA PANCIA CHE NON SIA PERò UNO PSICOFARMACO??
ANTICIPATAMENTE LA RINGRAZIO
DISTINTI SALUTI
MANUELA
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6.3k 119 9
Gentile Signora,
ha posto la medesima questione in area medico-specialistica e ha ottenuto pareri in merito.
<C è QUALCOSA DI FARMACO> gli psicologi non sono medici e pertanto risponderle su questo non è di nostra competenza.
<DA UN PO DI MESI ORMAI SONO MOLTO IN ANSIA > Chieda un parere al suo medico di base, poi semmai penserei all'opportunità di chiedere un consulto psicologico per una valutazione diretta.

Cordialmente

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12.5k 233 134
Cara Manuela,

il suo medico curante cosa pensa del suo problema?

Noi possiamo risponderle nel caso in cui non ci siano cause fisiche, perciò parlerò per ipotesi ammettendo che il problema sia psicologico e mi unisco alla d.ssa Rinella nel consigliarle di rivolgersi al suo medico nel caso in cui non l'abbia già fatto per una valutazione del caso.

In generale le contratture della zona addominale, toracica e dorsale (schiena) dal punto di vista psicosomatico possono rappresentare il tentativo che la persona compie involontariamente per proteggersi, creando una sorta di corazza.
Mediante la contrattura dei muscoli, che si induriscono come se fossero parte di un'armatura, la persona si tiene simbolicamente al riparo da aggressioni del mondo esterno alle quali non riesce a far fronte in altro modo.

Lei si sente "minacciata" o sopraffatta da qualche persona o situazione?
L'ansia che percepisce è dovuta a qualche motivo di stress che le sta creando tensione?
Se sì, di cosa si tratta?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#3]
Dr.ssa Ambra Mazzola Psicologo 39
Gentilissima ragazza,

le consiglio di accertarsi rispetto alla natura di tale problema.
Una volta escluso che ha origine fisica e che rientra in un malessere fisico psicosomatico, potrebbe essere utile intraprendere un percorso psicologico che la aiuti a chiarire la natura di questo suo malessere.
E'impossibile definirne le cause con pochi dettagli, solitamente i disturbi ansiosi nascondono un malessere che si vive all'interno del contesto di vita, ma che difficilmente si riesce a tirar fuori in modo esplicito. E' un pò come se il suo corpo parlasse per lei, mandandole chiari segnali che qualcosa "non funziona" nella sua vita / famiglia / lavoro.
Bisognerebbe indagare l'inizio di tale situazione: ha coinciso con qualche evento particolare per lei? Sta accadendo qualcosa di brutto a lei o a qualcuno che le è vicino? Cosa comporta avere questo problema, le impedisce di uscire, lavorare, relazionarsi etc ...?

Non abbia paura di quello che prova, cerchi di scavare a fondo dentro di sè e di collegare il sintomo alla sua vita!

Dr.ssa Ambra Mazzola
www.psicologocrema-mazzola.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
SALVE VI RINGRAZIO DELLE RISPOSTE....ALLORA IL MEDICO DI BASE MI HA SOLO SENTITO LA PANCIA MA NON MI HA PRESCRITTO ALTRI ACCERTAMENTI,MI HA SOLO DETO DETTO CHE è LO STRESS.IN PRATICA MESI FA HO RISCONTRATO UNA TACHICARDIA NON FORTE MA MI SON AGITATA SUBITO COME SEMPRE.DAGLI ACCERTAMENTI CARDIOLOGI è COMUNQUE TUTTO NORMALE.IL MEDICO DI BASE MI HA ORDINATO UN QUARTO DI PASTIGLIA DI BETABLOCCANTE PER RIDURRE IL BATTITO.IN OGNI CASO IO DA ALLORA VIVO OGNI GIORNO CON L ANSIA.MI MISURO SEMPRE I BATTITI.NON FACCIO CHE PENSARCI.HO PAURA DI FAR QUALSIASI COSA...GINNASTICA,RAPPORTI SESSUALI...TUTTO PER PAURA MI SI ACCELERI IL BATTITO...QUINDI SI...CREDO DI STAR VIVENDO UN PERIODO DIFFICILE...E NON SO COSA FARE.........
[#5]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12.5k 233 134
Vista la situazione e l'intensità della paura che prova sarebbe utile che lei si rivolgesse di persona ad uno psicologo per far valutare la situazione e studiare un intervento adeguato, senza escludere l'ipotesi di rivolgersi anche ad un medico psichiatra che possa prescriverle un farmaco adatto a contenere l'ansia.

Se è arrivata al punto di evitare attività e luoghi che prima non le creavano problemi è meglio che intervenga senza lasciare che l'ansia limiti così tanto la sua vita o che la situazione peggiori ulteriormente.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto