Ossessione di essere omosessuale

Salve dottori.Inizio nel raccontarvi l'inizio del mio "calvario": circa 1 anno e mezzo fa inizia ad ossessionarmi per la perdita di capelli.Chiesi a mio padre(che e' un neurologo), di portarmi a controllo da un dermatologo.Mi ero convinto di poter divenire calvo da un momento all'altro.Guardavo i capelli di tutti, e passavo gran parte della mia giornata su internet a documentarmi. Cambiai 3 dermatologi,i quali asserirono che se pure avessi avuto una caduta definitiva, sarebbe stata 1 su una scala da 1a20.In tutto cio' io mi logoravo dentro, mi ossessionavo, stavo male, e pensavo in ogni momento ai miei capelli.Pensavo che nel giro di 1 anno o 2 sarei divenuto calvo(gia' mi informavo sul trapianto).Passano i mesi e decido di tentare i test di medicina. Spinto dall'euforia mi dimentico del "problema capelli" e mi metto sotto a studiare. Termino le scuole superiori (diploma scientifico con 97/100).In estate non faccio altro che studiare, mi concedo solo 2 bagni, sebbene abiti a 5 minuti dalla spiaggia.al test non entro per 2 punti . Chiedo a mio padre la possibilita' di studiare medicina in bulgaria.Tutto pronto, versamento di danaro effettuato.Puff.Notte insonne ATTACCHI DI PANICO ASSURDI,ANSIA PERENNE.Decido di rimanere in italia.Dopo varie peripezie mi iscrivo a legge(facolta' di cui faccio parte, e della quale sono contento).Faccio il mio primo esame(prendo 20, e appena uscito nonostante ero sicuro, si insinua il dubbio di essere stato bocciato).Poi una sera uscendo con la mia fidanzata(della quale sono pazzamente innamorato e fidanzato da 5 anni) ed una nuova comitiva.zac.mi frulla per la testa e se ora baciassi questo ragazzo?.dramma.Poi dopo pochi giorni mi soffermo alla vista di un bel ragazzo(cosa mai successa).E da quel momento non vivo piu'.Quella notte e' stata insonne con attacchi di panico.Ho il terrore di essere omosessuale, nonostante provi eccitazione ed abbia normalmente rapporti completi con la mia lei.sono stato da un neurologo, che mi ha prescitto 1eutimil da 20mg e 2 mg di benzodiazepine(eseguo la cura da circa 2 mesi).Sono stato da uno psicologo, che dopo vari test, tra i quali sottopormi al minnesota test,Il quale ha asserito che la mia e' solo un'ossessione,e che l'ossessione cela altre risposte non riguardanti la sessualita'.Dato che pero' non faceva TCC,e che la mia ossessione rimaneva tale, ho intrapreso un percorso di tcc(ho fatto solo 1 seduta).Passo le mie giornate ad esaminarmi e a documentarmi su doc omosex ect. Mi testo in continuazone dinanzi a video gay,e sebbene non abbia mai avuto erezione,ieri mi e' capitato che forzando l'erezione con le mani, ho raggiunto l'orgasmo in pochissimo.Dopo quel monento ho sudato freddo e sto mslissimo(cosa successa gia' a 12 anni) ed ho pensato anche al suicidio.Non ho mai avuto dubbi sulla mia eterosessualita,ma ora sono terrorizzato.Non vivo piu,mi testo sempre,e leggo in continuazione su internet.non mi sono mai eccitato con uomini nudi(a calcio facevo la doccia).AIUTO
Saluti
[#1]
Dr.ssa Sara Pezzoni Psicologo, Psicoterapeuta 51 1
Gentile ragazzo,
come mai si è fermato alla prima seduta di terapia cognitivo comportamentale?sarebbe molto importante nel suo caso proseguire il percorso. Le ossessione sono dure a morire senza un trattamento efficace atto a renderle più innocue e meno invalidanti per la sua quotidianitá.

Cordialmente

Dr.ssa Sara Pezzoni
www.psicologiaeserenita.com
sarapezzoni@libero.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa innanzitutto grazie per la celere risposta.
Ho fatto solo 1 seduta di TCC perche' ho cominciato martedi' scorso. Martedi' prossimo ho un'altra seduta. Il problema e' che l'avere avuto un orgasmo su un video gay mi ha shokkato( ho dovuto forzare l'erezione, che comunque non era completa, ma la eiaculazione e' avvenuta in poco tempo).appena successo ,la cosa mi ha dato uno sconforto terribile, seguito da ansia, tachicardia, lieve pianto, depressione. Paragono nella mia mente il fatto che a volte, ogni tanto(in questo periodo di fobia un po' piu' spesso)guardando video di donne ho eiaculazione ritardata(premetto che uso paroxetina), mi e' capitato anche con la mia ragazzo qualche volta, anche se fortunatamente mai mi e' capitato di fare cilecca, GRAZIE A DIO. Fatto sta che sono terrorizzato che qualcosa in me non sia cone vorrei (tipo omosessualita' repressa, o latente..non so), e passo tantissime ore a leggere su internet. Continuo ad avere erezioni con la mia ragazza anche con un contatto, ma questa paura e' devastante a livello psicologico. Ogni uomo che vedo ho paura possa piacermi, o immagino come sia baciarlo(non ho mai avuto erezioni spontanee per uomini, nonostante giochi a calcio e faccio la doccia con altri amici), ma nonostante cio' ho immagini intrusive di me con un uomo (durante le quali ho un'ansia e a volte un senso di vomito che mi porta a tossire, come quando si e' disgustati), anche se vedo un ansiano. A volte quando mi prendono le ossessioni, o per meglio dire,si acuiscono(dato che sono presenti incessantemente) ho paura che reprimo una eventuale omosessualita', e che invece mi piacerebbe. Fatto sta che questa fobia, sebbene abbia completamente "scacciato" quella della perdita dei capelli, mi devasta e mi sbbassa terribilmente il tono dell'umore. Ho il terrore che sia tutto vero, anche se nei momenti di lucidita'(ormai sempre piu' rari) sono consapevole della mia attrazione per le donne.
[#3]
Dr.ssa Sara Pezzoni Psicologo, Psicoterapeuta 51 1
Gentile ragazzo,

"ho dovuto forzare l'erezione"

Non é stato un gesto spontaneo e naturale, ma forzato. I suoi pensieri di natura omosessuale sono molto probabilmente frutto delle sue ossessioni che guidano i suoi processi mentali.
Non vuol dire che perchè pensiamo di essere omosessuali e ce lo chiediamo, che lo siamo realmente.

"Ogni uomo che vedo ho paura possa piacermi"
Lo dice lei stesso, ha semplicemente paura che possa piacergli, non ha scritto che gli piace.

"ho paura che reprimo una eventuale omosessualità"

Lei ha paura dei suoi pensieri, ma i pensieri non sono la realtá, non la corrispondono, sono soggettivi e siamo noi a produrli.

Capisco le sue paure e i suoi tormenti a riguardo, ma vedrá che seguendo il percorso appena intrapreso, farà chiarezza e placherá i suoi dubbi.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora dottoressa. Non auguro a nessuno di sentirsi cosi'. E' inconcepibile, non appena ho visto la sua risposta (gia' prima di leggerla)mi e' venuta un'ansia ed una tachicardia abnorme. Ci sono voluti 4-5 minuti per calmarmi. Mi rendo conto che non ammetto la minima incertezza e il minimo dubbio. Che brutta situazione! Ho sempre questa fobia continua,cioe' che in questi anni (19 anni)non mi sia mai accorto di essere gay, o che non sia sincero con me stesso, e me lo nasconda da solo...ho paura che le donne possano non attrarmi piu'. La saluto e la ringrazio ancora!!! Magari la aggiorno... Spero che quest'inferno passi !!!
[#5]
Dr.ssa Sara Pezzoni Psicologo, Psicoterapeuta 51 1
Certo, ci aggiorni pure e per qualsiasi dubbio, siamo qui.

Buona serata
[#6]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Ragazzo,
legga questi articoli
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-e-se-fossi-omosessuale.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/895-la-trappola-delle-ossessioni.html
e continui a seguire con fiducia il percorso terapeutico appena iniziato.
Da questi problemi si può uscire con i trattamenti adeguati, così come quello che lei ha appena intrapreso.

Cari auguri

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#7]
Attivo dal 2013 al 2020
Psicologo
Gentile ragazzo,
continui a seguire le indicazioni del suo curante e vedrà che riuscirà ad allontanare questi pensieri intrusivi (se di ossessioni si tratta).
Ci faccia sapere se vuole
[#8]
dopo
Utente
Utente
Cari dottori grazie, davvero grazie perche' mettete a disposizione il vostro sapere per lo scopo sovrano del vostro lavoro:FAR STAR MEGLIO LE PERSONE!
Per quanto riguarda la mia ossessione, ho letto penso decine di volte questi articoli, e mi ritrovo in gran parte, e devo dire che sono davvero molto utili! Il problema e' che sebbene mi ritrovi a "pennello" in cio' che e' scritto, non riesco ad accettare la minima possibilita' di incertezza(ricordo che tale meccanismo mi scattava anche con i capelli. Ricordo che nonostante il dermatologo mi dicesse che non avevo niente, ed era un ex professore universitario, io pensavo che lui fosse "cieco", ne ero convinto, perche' mi vedevo peggiorate giorno per giorno. Solo ora vedendo le foto di 1 anno fa mi rendo conto che era un'ossessione). Anche la frase scritta tra parentesi dal dottor mita, mi mette ansia(anche se razionalmente penso sia logico scrivere una cosa del genere dato che siamo in un consulto online. Ma mi rendo conto che cerco la certezza del 100%, e so anche che ora come ora NESSUNO me la puo' dare). Purtroppo a volte anche leggendo i milioni di testimonianze del doc omosessuale, ho paura che io sia un caso raro. A volte temo che gli uomini mi piacciano davvero, e io sia un gay che non si accetta (ho paura che lo nasconda anche a me stesso).nella mia vita ho avuto altre "fisse" ( perdere i capelli come piu' volte ho scritto, ho paura tutt'ora di essere sterile, ho avuto paura anche dopo la consulenza urologica di essere affetto da varicocele, ho temuto anche dopo un'ecografia di avere una brutta malattia ai testicoli, ho temuto di poter perdere le sopracciglia ect.), ma questa e' la piu' DEVASTANTE.
Grazie ancora BUON LAVORO!!!
[#9]
Dr. Giuseppe Bonanni Psicologo 14
Caro ragazzo,

Segua con pazienza il percorso terapeutico che ha intrapreso , l'origine delle sue ossessioni hanno delle radici profonde e ben radicate , ha un pensiero molto rigido che la rende incapace di capire che i desideri omosessuali sono solo l'origine delle sue ossessioni , si affidi al suo terapeuta e stia tranquillo si risolverà tutto...

Saluti

Dr. Giuseppe Bonanni
website : www.psicologiainnapoli.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa