x

x

Assenza del desiderio

Salve a tutti ho 19 anni e da circa sei anni sto assieme ad un ragazzo magnifico, ci amiamo, e tutto nella nostra relazione va per il verso giusto, lui è il mio primo ragazzo, e l'unico con cui sia stata fino ad ora, nonostante tutto non siamo ancora riusciti ad avere la nostra prima volta, lui ci pensa ogni giorno, ma io no, non siamo andati oltre la masturbazione, e anche lì alle volte non riesco a lasciarmi andare, sono tesa, alle volte penso ai miei genitori, altre ho paura di rimanere incinta, e certe volte provo proprio ribrezzo quando mi tocca i seni, o parlando fa allusioni sessuali, associo il sesso a qualcosa di brutto, di sgradevole, di schifoso, ho pensato e immaginato di farlo con altre persone per capire se il problema fosse lui ma in realtà anche nell'immaginazione non riesco ad immaginare una penetrazione nei dettagli e quant'altro, ho addirittura notato che quando provo masturbarmi da sola non immagino dei bei ragazzi, ma al contrario persone brutte, e poi proprio nel momento in cui sto provando piacere sostituisco questa immagine negativa con quella di un bel ragazzo, questo perchè succede? Per altro quando sono in intimità col mio ragazzo queste immagini intrusive piombano nella mia mente sebbene mi sforzi di cacciarle via, ma spesso mi servono per raggiungere l'eccitazione, mi sento malata, inadeguata, specie quando le mie amiche mi guardano stranite e mi prendono quasi in giro, cos'ho che non va? Quando sono nuda mi sento a disagio, appena mi rivesto sto di nuovo bene, come se tutto fosse tornato normale, non riesco ad immaginarmi intenta in atto sessuale, non credo che il problema sia il mio ragazzo, certe volte penso che questa mia concezione del sesso sia dovuta a un trauma, o a non so cosa, attendo la risposta di un esperto/a e vi ringrazio per l'attenzione.
[#1]
Dr.ssa Silvia Rotondi Psicologo, Psicoterapeuta 117 6
Gentile Ragazza,
ha provato o mai pensato di rivolgersi ad uno psicologo di persona ?
La stabilità di una relazione che si crea tra paziente e professionista potrebbe offrirle l' occasione per parlare apertamente di questi suoi problemi, trovando il contesto adatto e intimo in cui esplicitare dubbi e paure.

Cordialmente Dr.ssa Silvia Rotondi
www.silviarotondi.it
338-26 72 692

[#2]
Dr.ssa Elisabetta Scolamacchia Psicologo, Psicoterapeuta 740 20 3
Cara ragazza,
Lei parla di trauma. C'è' stato qualcosa in passato che può averla destabilizzata? Come era vissuta la sessualità in famiglia? Era un argomento tabù ? La sua educazione e' stata rigida?
Attualmente, lei ha un problema che non pare tanto correlato alle fantasie, quanto, piuttosto, all'associazione che lei fa tra il sesso e qualcosa di sporco. Questo costituisce un problema non solo per lei ma per la coppia. Il suo ragazzo e' a conoscenza di queste sue inibizioni? Cosa le dice? Sarebbe il caso che lei consultasse uno psicologo per se stessa e, se il problema fosse di coppia, coinvolgesse anche il suo ragazzo.
Lei ha avuto altre relazioni sentimentali prima d'ora? Se si, sentiva attrazione sessuale?
Un cordiale saluto
Dott.ssa Elisabetta Scolamacchia
Psicologa clinica

Dr.ssa Elisabetta Scolamacchia
Psicologa. Psicoterapeuta. Analista Transazionale

[#3]
dopo
Utente
Utente
Salve care dottoresse, certe volte ripenso che quando ero molto piccola avrò avuto 4/5 anni, mio cugino che era più grande di me di 8 anni, mi aveva costretta a toccarlo proprio in quella zona lì, e a far finta che fossimo fidanzati dopodichè mi costrinse a non dire nulla ai miei genitori, e altro non ricordo, questa esperienza mi ha provocato disagio, e me ne provoca tuttora, ma non credo che sia all'origine del mio malessere, al mio ragazzo ho cercato di accennarglielo, ma sembra che non mi ascolti, crede di essere lui il problema, crede di non attrarmi più, e questo mi destabilizza e confonde ancora di più. Sì nella mia famiglia non ho mai parlato di sesso con i miei geniori, MAI. E comunque non ho mai avuto relazioni sentimentali prima di questa, mi sento anormale e a disagio, è da quando ero piccola che comunque nel ricercare piacere pensavo a "persone brutte" quasi come se il sesso essendo qualcosa di ripugnante dovesse consumarsi solo con persone di aspetto ripugnante o più vecchie, per questo col mio ragazzo non mi trovo mai a mio agio e via dicendo, non so come spiegare, mi crea disagio questa vicenda.

(Vi ringrazio per le vostre risposte gentilissime)
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho bisogno di altri pareri :(
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 683
Gentile Utente
Lei parla di " immaginario" che adopera per mantenere l' eccitazione da sola o in compagnia, ma sarebbero a opportuno effettuare qualche colloquio psicologico per poi transitare alla poliedrica sfera della sessualità .
Le allego una lettura , ma una valutazione de visu, è la strada migliore al fine di una conoscenza approfondita di sè e della sua sessualità

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3309-sesso-cuore-e-fantasie-l-immaginario-erotico-ed-i-suoi-possibili-utilizzi.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio l'articolo è molto interessante, forse troppo generale, magari potrei approfondire personalmente le tematiche trattate dal dottor Crepault, ora non potrei proprio rivolgermi a uno psicologo, temo che dovrei farlo di nascosto, per questo speravo che qui avrei potuto ricevere qualche dritta, anche se capisco benissimo che un problema così complesso meriti molto più che una semplice risposta su un sito. Spero che arrivino altri pareri.. nel frattempo vi ringrazio infinitamente!

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio