Piace più, in più ora si aggiunge la paura di diventare pazza

salve ho 24 anni e non riesco più a capire cosa mi succede, credo di avere il doc. tutto e iniziato quando 6 anni fa il mio ex ragazzo mi fece ricordare degli episodi del mio passato legati ad un'altra persona e da li iniziai a pensare di non amarlo piu perché spesso mi capitava di pensare a quegli episodi, vedevo la faccia di quella persona di continuo.. alla fine ci lasciammo e io iniziai a stare bene.
dopo un po' incontro il mio attuale ragazzo e tutto va x il meglio, ma ad un tratto inizio ad avere paura che ricominciasse tutto, e così e stato. ho sempre dubbi sul mio amore per lui, se penso ad altri ragazzi mi convinco che l'ho tradito, e che nn mi
piace più, in più ora si aggiunge la paura di diventare pazza.. si perche sua madre sente delle voci, ed io ho iniziato ad avere paura di essere cm lei.(ho anche un caso in famiglia
da parte di mia mamma) spesso ho paura di poter far del male a qualcuno e ho preso la strana abitudine di raccontare tutto a lui... cerco di cacciare via qsti pensieri ma non sempre ci riesco.. io ho tanta paura di diventare matta spero che mi sappiate dare delle risposte. grazie mille in anticipo
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Ragazza,
le sue problematiche sembrerebbero verosimilmente legate all'ansia, la paura di diventare pazza ne farebbe parte.

Cercare di controllare i pensieri non la aiuta a risolvere il suo disagio,incontrare un nostro collega di persona sarebbe opportuno per gestirli, affrontarli, risolverli.

In genere un approccio terapeutico mirato sulla sintomatologia emergente si rivela utile in casi come il suo, ma per stabilirlo occorre prima una valutazione diretta.

Legga questo articolo
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/895-la-trappola-delle-ossessioni.html

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
Dr. Fernando Bellizzi Psicologo, Psicoterapeuta 1,1k 37 9
Gentile Utente,

più che matta Lei è semplicemente confusa poichè fa una grossa insalata mista di tante nozioni psicologiche prese alla rinfusa e messe insieme. Più che follia, questa è confusione data dall'approssimazione delle nozioni che ha.
Probabilmente non riesce a cacciare questi pensieri perchè non ha pensieri forti e solidi, più concreti e forti; se da una parte fa bene a sfogarsi con il suo ragazzo, dall'altra dovrebbe verificare se il ragazzo è in grado di fornirLe e stimolarLe i pensieri adeguati, oppure è anch'egli poco esperto e quindi non fa altro che alimentare le Sue paure e le Sue incertezze.

Ha fatto bene a chiedere un consulto qui, ma temo che per rispondere a tutte le Sue domande in modo esauriente ci vorrà molto tempo.

Innanzitutto sappia che scacciare un pensiero è qualcosa di molto complicato, specialmente se per scacciarlo dobbiamo pensarlo e quindi lo rendiamo nuovamente presente. I pensieri, poi, sono il prodotto del cervello, che è un organo che deve sempre funzionare. Ma soprattutto i pensieri da soli non bastano se non sono seguiti da azioni concrete. Io posso pure pensare di risponderLe, ma se non digito nella tastiera, il solo pensiero non serve a nulla.

Ha mai sentito parlare del libro di Giulio Cesare Giacobbe "Come smettere si farsi le seghe mentali e godersi la vita"? Se le suggerisco di leggerlo, si sente matta? ;)
Al momento mi guardo dal dirle che forse una chiacchierata informativa con uno psicologo servirebbe a chiarirLe un pò di dubbi, e sarebbe più efficace di uno scambio di messaggi, dato che potrebbe percepirlo come una pseudo conferma della Sua paura di *star diventando matta*.

Che ne pensa?

Dr. Fernando Bellizzi
Albo Psicologi Lazio matr. 10492
http://www.ericksoniano.it/medicitalia/

[#3]
Attivo dal 2012 al 2014
Psicologo, Psicoterapeuta
Carissima,
non è possibile fare diagnosi online, tantomeno con così poche informazioni. Certamente i fenomeni che cita sembrano riferibili a un disturbo ossessivo, ma indipendentemente dalla diagnosi specifica credo le sarebbe comunque utile parlarne con uno specialista. Il timore di impazzire e di perdere il controllo portano inevitabilmente a mettere in atto dei tentativi di controllo dei propri pensieri che si rivelano disfunzionali e aumentano la sensazione di perdita di controllo, in un tremendo circolo vizioso. Le suggerisco un paio di siti di approfondimento, ma sopratutto la invito a rivolgersi a uno psicologo qualificato, perché la terapia psicologica, se specifica e mirata, ottiene spesso risultati ottimi in questi casi.
http://www.ipsico.org/disturbo_ossessivo-compulsivo.htm
http://www.aidoc.it
Saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test