Tricotillomania

Salve, vi scrivo qui perché dall'età di circa 12/13 anni (a grandi linee andavo in seconda/terza media) soffro, a mio parere, di tricotillomania. Ergo, sono circa 10 anni che continuo in maniera pressoché senza freni a strapparmi i peli: in verità sono abbastanza indifferente alla tipologia di pelo anche se è innegabile che quello che prediligo da sempre è quello dell'arcata sopracciliare, arrivando nei momenti peggiori ad evidenti "buchi" e con sopracciglia sempre diradate. Non passa infatti giorno che non mi strappi qualche pelo, al punto che per risolvere "parzialmente" il problema mi faccio crescere la barba perché capita delle volte che strappi i peli di quest'ultima.
Però ammetto che non sono sicuro di essere propriamente un tricotillomane perché girando sul web ho notato che solitamente un tricotillomane tende a strapparsi i peli del cuoio capelluto e a pensarci forse i capelli sono tra quelli che ho "tirato via" di meno (è successo veramente molto raramente).
Ergo le domande sono molto semplici: sono anche io un tricotillomane dal momento che tendo ad "estirpare" altri peli in maniera compulsiva?
Se sì, cosa devo fare? Andare da qualche specialista per chiedere un consulto? O cosa?
In verità ho esposto il mio problema ai miei genitori in passato perché nei momenti peggiori arrivo ad avere delle sopracciglia veramente "scarse" (e ammetto che diveniva anche motivo di "imbarazzo" perché le persone ti fissano i "buchi") ma i miei genitori hanno minimizzato il problema affermando che fosse solo nervosismo e che col tempo si sarebbe risolto il problema da solo.
Ringraziandovi per l'attenzione, cordiali saluti
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 46
Gentile ragazzo,

qui e senza parlarti direttamente è impossibile formulare una diagnosi, che peraltro sarebbe anche illegale on line.
Tuttavia ti suggerisco una valutazione presso uno psicologo psicoterapeuta perchè questi comportamenti in genere tradiscono un po' d'ansia ed è bene che venga curata in maniera tale da far cessare questi comportamenti che hanno delle conseguenze spiacevoli.

Un cordiale saluto,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
La tricotillomania e' un disturbo del controllo degli impulsi percio' la compulsivita'che lei riferiusce potrebbe fare ipotizzare una origine del sintomo di questo genere.
Quindi penso che consultare uno specialista psicologo per una valutazione della sua situazio individualene sia il primo passo opportuno da fare.
I migiori saluti

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Ragazzo,
La tricotillomania, se di questo si tratta, va sempre diagnosticata unitamente alla struttura di personalità del paziente, la sua storia di vita, emozionale, la sua capacità di gestione dell' ansia.....ecc...

Solitamente la tricotillomania, viene paragonata al DOC, cioè al disturbo ossessivo-compulsivo, con il quale condivide talune caratteristiche, sia d' esordio, che di mantenimento della problematica.

I comportamenti compulsivi hanno un'origine multifattoriale, la cui diagnosi non è semplice, ma deve tenere in considerazione obbligatoriamente tanti ambiti.

Le capita anche di ingerire i peli strappati?


Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentili Dottori,
in primo luogo ringrazio tutti per le gentili risposte. Quanto prima e quando avrò tempo fisserò un appunto con uno psicologo psicoterapeuta per diagnosticare i miei eventuali problemi (qualora ci fossero).
Per quanto riguarda l'ultima domanda, posso rispondere con massima certezza che con tutto che mi strappi in maniera quasi "rituale" e compulsiva i peli non ho mai avuto l'impulso di ingerirli.
Ultima domanda: posto che io non conosco alcuno psicologo, come posso cercarne uno?
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Può provare a cercare all'interno del nostro portale, inserendo la sua città, troverà tutti gli psicologi iscritti a Medicitalia, potrà visionare le loro schede, leggere i loro consulti, articoli, blog.....vedere i loro volti e farsi già una prima idea....

Le chiedevo se talvolta li ingerisce, perché a volte il deficit del controllo degli impulsi, viene associato a questa seconda fase, la deglutizione.

L'iter è il seguente:

all'inizio, prima di compiere l'azione dello strappare, solitamente c'è una una sensazione crescente di tensione o di eccitamento, seguita da piacere, gratificazione, "sollievo" durante l’azione, come se quel gesto fosse indispensabile per l'equilibrio psichico di chi è obbligato a compierlo.....
Segue il rimorso, il pentimento ed il senso di colpa.


In bocca al lupo e ci dia notizie, se crede.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test