Utente 248XXX
Buonasera,
mio figlio ha cinque anni e, da circa tre mesei, si masturba.Non lo fa mai in pubblico, ma in camera, prima del sonnellino o di addormentarsi la sera. Ci ho parlato serenamente, spiegandogli che non fa niente di male, ma chiarendogli che non lo deve fare in pubblico (e, in effetti, non lo ha mai fatto).
Ho notato, però, che negli ultimi tempi mi sta chiedendo "il permesso" di farlo in prossimità della messa a letto e con una certa frequenza, quindi vorrei un vs. parere da esperti.
Da cosa può dipendere questo suo bisogno sempre più frequente (in pratica, una volta al giorno)? E' del tutto normale o cela un disagio affettivo, a cui possiamo sopperire noi genitori?
Vi ringrazio fin da ora.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Del Signore

32% attività
0% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TUSCANIA (VT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
>>E' del tutto normale o cela un disagio affettivo, a cui possiamo sopperire noi genitori?<<
la sessualità infantile non ha nulla a che vedere con quella adolescenziale e adulta. Il bambino è molto piccolo per pensare alla masturbazione, che in questo caso assomiglia ad una sorta di regolatore emotivo-affettivo, non a caso lo fa prima di addormentarsi.

Credo sia importante una consulenza presso un Collega specializzato nell'età evolutiva.






Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#2] dopo  
Utente 248XXX

La ringrazio per la celere risposta. Ho, insomma, sbagliato a sottovalutare questo comportamento..

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Del Signore

32% attività
0% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TUSCANIA (VT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Sarebbe il caso di capire se è un comportamento appreso o se ha una funzione specifica per il bambino. La masturbazione è normale nell'adolescenza perché nel processo di crescita si introduce la sessualità come scelta dell'altro sia nel reale che nella fantasia.

>>Ho, insomma, sbagliato a sottovalutare questo comportamento..<<
questo non possiamo saperlo ed è proprio per questo che le ho suggerito una consulenza di persona.

I bambini così piccoli risentono molto del contesto famigliare in cui vivono e delle esperienze che fanno (timori, paure ecc.). Potrebbe essere un modo per gestire ansie e angosce.






Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#4] dopo  
Utente 248XXX

In effetti, il mio timore è che sia un pò ansioso. Fermo restando che mi rivolgerò senz'altro a uno specialista in loco, Lei ha dei suggerimenti da darmi? Come devo approcciarmi a lui e come posso aiutarlo a superare le difficoltà legate ad ansia o angoscia?

[#5] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

io Le direi di stare serena, perché è probabile che il bimbo abbia solo capito e sperimentato che quel gesto è piacevole e quindi -è chiaro- tende a ripeterlo.
Tutti noi quando scopriamo qualcosa di piacevole, tendiamo a rifarlo, proprio perché piacevole.
Tenga presente che i bimbi, anche più piccolini, vogliono scoprire il proprio corpo.
Non c'è nulla di male in tutto ciò, né un Suo errore, né un problema psicopatologico.
Se proprio Lei è preoccupata per questo comportamento di Suo figlio, potrebbe Lei chiedere un consulto per se stessa, ma direi che sta gestendo benissimo la cosa: ha detto a Suo figlio, rassicurandolo, che non fa nulla di male e non lo ha né sgridato né spaventato.
Se però diamo troppa importanza a questo comportamento (come a qualunque altro comportamento, es i capricci dei bimbi), allora lo rafforziamo davvero.
Pensi a quando dice a Suo figlio di NON fare qualcosa...

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Del Signore

32% attività
0% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TUSCANIA (VT)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Purtroppo non possiamo dare suggerimenti senza conoscere il caso specifico. L'ansia potrebbe avere una fonte specifica che merita però di essere indagata vis a vis.

>>il mio timore è che sia un pò ansioso..<<
cosa intende?







Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#7] dopo  
Utente 248XXX

Ha tenuto, per un lungo periodo, ad essere molto bravo in tutto. Ultimamente meno,tanto che ho notato una sorta di regresso.

[#8] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è tanto la masturbazione che fa impensierire, nei bimbi; quella è la scoperta di un piacere che sostituisce in ciuccio o il dito in bocca.
Quanto l'ossessività. E' quello l'unico modo che il bimbo conosce di provare piacere? In quel caso l'ambiente famigliare può diventare più ricco di stimoli; non tanto per evitare la masturbazione, quanto perchè la centratura sul proprio corpo non diventi l'unica forma che il bambino possiede, impoverendo in tale modo la sua esperienza.
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#9] dopo  
Dr. Nunzia Spiezio

36% attività
16% attualità
16% socialità
TERZIGNO (NA)
POMPEI (NA)
FORINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Cara Signora,
d'accordo con i colleghi le dierei di non allarmarsi in quanto sono comportamenti molto frequenti anche i bimbi più piccoli di suo figlio.
Credo fortemente che sia utile non caricare di ansia l'accaduto.
Pensi di essere di fronte a viaggi esplorativi che suo figlio fa del suo corpo. Una fase di crescita, nè più nè meno, che, di solito, va via così come è venuta.
Se poi esistono altri episodi o segni di suo figlio (chi meglio di una mamma può coglierne) che possono farle sospettare qualcosa di più
>>il mio timore è che sia un pò ansioso..<<
allora contatti pure un collega ma si prepari anche all'eventualità che diagnostichi che l'ansia sia più un problema suo anzichè del bimbo.
Se non altro, comunque, le potrà suggerire il modo più corretto per gestire la situazione, gli scenari futuri e il modo di approcciarsi al bimbo nel momento in cui parlate dell'argomento.
Stia tranquilla, non è sola. Milioni di mamme, in milioni di famiglie, hanno preoccupazioni per milioni di bimbi. Fisiologico direi.
Le faccio tanti auguri.
Dr.ssa Nunzia Spiezio
Psicologa
Avellino

[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Alle riflessioni dei colleghi, le allego una lettura sull' argomento, potrà aiutarla nella gestione della situazione, per evitare di traumatizzare il bambino

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1311-sessualita-bambini-spaventa-genitori.html
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#11] dopo  
Utente 248XXX

Vi ringrazio e di cuore. Alcuni di voi hanno avuto una sensibilità e un garbo nel rispondermi, che mi ha veramente colpito.Grazie

[#12] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Grazie a Lei del riscontro e di aver utilizzato questo servizio.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#13] dopo  
Dr. Nunzia Spiezio

36% attività
16% attualità
16% socialità
TERZIGNO (NA)
POMPEI (NA)
FORINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Cara signora,
Lieta di esserle, insieme alle colleghe, stata utile e grazie per le belle parole.
Se lo ritiene ci riscriva pure.
Saluti
Dr.ssa Nunzia Spiezio
Psicologa
Avellino