Il mio errore

Salve allo staff di Medicitalia. Torno a scrivervi per una cosa che credevo con il tempo si allontanasse da me. In pratica sto vivendo una relazione soddisfacente con un ragazzo ma,prima di conoscerlo,ho.commesso un atto di cui mi vergogno profondamente: Sono stata a letto con il fidanzato della mia amica,con la quale mi sento quasi tutti i giorni e che mi considera come sua sorella. Lui mi cercava già da un po ed io ho ceduto; ero single e non dovevo rendere conto a nessuno anche se una cosa così ad un'amica non l'avevo mai fatta. C'é stato un solo singolo episodio ed entrambi abbiamo capito che la forte attrazione fisica doveva arrestarsi subito. Quando lo incontro con lei provo forte imbarazzo e tensione emotiva che pensavo con il tempo si sarebbero attenuati. Invece mi rendo conto che,essendo trascorsi sei mesi dal fatto, provo diverse sensazioni tra cui tachicardia e ansia. Alla mia amica non
detto nulla perché chiuderebbe i ponti con noi e a ragione. Quello che non capisco come mai più cerco di dimenticare il tutto e sembro riuscirci e più mi sopraggiungono dei flashback sporadici che mi generano questa tachicardia. Sicuramente é il senso di colpa associato al segreto. Pareri?
[#1]
Dr. Magda Muscarà Fregonese Psicologo, Psicoterapeuta 3,7k 146 11
Gentile utente, penso che dovrebbe considerare .. l'errore.. per quello che è , un momento trasgressivo che riguarda lei, i suoi vissuti, forse antiche gelosie con figure femminili del suo passato, sorelle, amiche , una sorta di privata rivincita.. Il suo ragazzo attuale non c'entra , che poi non c'era ancora.. meglio tenere per sè tutto quanto, non è mentire , ma le tappe evolutive riguardano noi.. e forse questo momento, ormai passato può aiutarla a comprendere e superare i vissuti degli altri..
Ho riletto i suoi post e vedo che non sempre questo le è facilissimo..
Siamo umani , succede succede, l'importante è ritrovare la barra del timone e andare avanti..
Cari auguri

MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it

[#2]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentile utente,

si tratta di un vissuto, che ha voluto sperimentare..

Ha seguito il suo cuore e le sue emozioni.

Ad oggi e per sempre rimane un segreto nello "scrigno" del suo cuore, a cui nessuno può prendere parte, perché cosa intima e personale.

Nessuna condivisione e nessun comportamento di "riparazione", ricominciamo da zero con il nostro vivere quotidiano.


Un caro saluto
[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
Si assolva!
Sbagliare è possibile e serve per crescere .

Le somatizzazioni d'ansia e la tachicardia rappresentano la parte corporea del senso di colpa è del disagio.

Una trasgressione nella vita può anche esserci......meglio rimorsi, che rimpianti, non crede?

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Utente,
Le rispondo quì- perché ritengo sia più utile per chi ci legge.

Lei ha appena scritto nella mia email, lamentandosi delle nostre risposte e formandosi al maschile.

Questo ovviamente confonde e non poco.


" la povera sventurata dovrà essere per sempre tenuta all'oscuro di tutto?"

Gli psicologi non rispondono a quesiti concreti, ma - mediante valutazione de visu- aiutano il paziente a comprendere a fondo le pieghe della sua psiche e del successivo comportamento.


I legali stabiliscono cosa è bene e cosa è male.
Spero di avere chiarito i suoi dubbi
[#5]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo

Ringrazio la collega per il chiarimento!
[#6]
dopo
Utente
Utente
Ma io non ho scritto mail private a nessuno scusatemi!!
[#7]
dopo
Utente
Utente
Dott.ssa io non ho scritto alcuna mail privata se volete verificare la mia mail ma io non ho spedito nessuna e ripeto nessuna mail firmandomi al maschile.
[#8]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Forse c'è stato un fraintendimento?!

[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Chiedo scusa all'utente per aver confuso alcune email che sono giunte al mio indirizzo di posta e che riguardavano la risposta da me - e dalle mie colleghe - fornite in questo specifico consulto.

Questa abitudine da parte degli utenti è molto frequente e proprio per questo ho attribuito la paternità delle email ricevute a questo nr di utenza.

Probabilmente qualcuno di passaggio ha preso molto a cuore la mia risposta, chiedendomi lumi in merito con toni abbastanza forti. Quindi chiedo nuovamente scusa all'utente e chiedo allo staff di rimuovere quanto da me affermato o di modificare i post per poter continuare la discussione.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Nessun problema. Seguirò i vostri consigli senza fasciarmi la testa.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test