Come interpretare queste fantasie sessuali?

Buongiorno,

premetto che provo una certa timidezza a parlare di taluni argomenti, ma vorrei un parere, forse solo consultandomi con qualcuno che ha studiato la sfera della sessualità, potrò capire meglio alcune cose del rapporto con il mio attuale compagno.

Dunque, siamo una coppia affiatata, veramente indivisibile e che fortunatamente dopo 3 anni di convivenza ha raggiunto un intesa che molti nostri conoscenti ci invidiano, non nego che sono molto felice del rapporto sentimentale ma anche sessuale col mio compagno.

Nell'ultimo anno però ho notato che ci siamo "evoluti" se così si può dire, e forse, anche per una questione di maggiore confidenza, ci siamo spinti anche oltre, confidandoci anche le fantasie più piccanti, cosa a mio avviso utile per accendere il "fuoco" della passione anche dopo anni di vita di coppia.

L'unica cosa che mi ha lasciata perplessa sono i seguenti punti:

- negli ultimi mesi, il mio compagno ha deciso di regalarmi a volte dei completi intimi decisamente provocanti, niente da dire a riguardo ma noto un certo fetiscimo da parte sua per autoreggenti, calze ecc... sostiene di eccitarsi particolarmente a vedermeli indossare

- aggiungiamo che ultimamente scherzando mi ha chiesto di indossare tacchi molto alti, stivali ecc... cosa che so che in genere piace agli uomini, ma non avevo mai ricevuto la richiesta di fare l'amore tenendo i tacchi o gli stivali.

- mi ha confessato che amerebbe guardare dei porno insieme anche con scene spinte con più donne (anche qui so che gli uomini fantasticano parecchio sul mondo lesbico)

La mia domanda è se secondo voi il tutto questo rientra nella norma, a me non da fastidio, forse l'ultimo punto, su quello non ho acconsentito, non capisco perché una coppia che ha modo di fare sesso abitualmente debba guardare film porno.

Spero di ricevere una risposta, capisco che la sessualità forse è un universo e quindi vastissima, ma forse potrete spiegarmi se tali comportamenti sono normali o se indicando che qualche cosa non va.

Grazie
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Gentile Signora,

ci ha detto presentandolo positivamente che lei e il suo compagno ultimamente state condividendo maggiormente le vostre fantasie per "tenere vivo il fuoco della passione", ma mi sembra un po' perplessa e forse anche un po' spaventata da quello che è emerso.
E' così?

Cosa la disturba in particolare di queste fantasie e desideri che le sono stati comunicati dal suo compagno?

Le sembra in qualche misura di non riconoscerlo più e/o di aver constatato che lei da sola (e senza "orpelli") potrebbe non essere più così interessante agli occhi di lui? Pensa di non bastargli più?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Allego alle riflessioni della dottoressa Massaro,qualche lettura

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3309-sesso-cuore-e-fantasie-l-immaginario-erotico-ed-i-suoi-possibili-utilizzi.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2889-sapiosexual-per-una-sessualita-intelligente.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2798-immaginario-erotico-e-possibili-disfunzioni-sessuali.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3241-luce-accesa-o-spenta-sotto-le-lenzuola.html

Ogni fantasia, nel rispetto dell'altro, rapprsenta una risorsa immaginativa ....non una sostituzione dell'altro/a.


All'interno della vita intima, tutto è lecito, se desiderato da entrambi

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentile utente,

nel suo racconto, anch'io, percepisco delle perplessità sulla Vostra "sintonia" di coppia amorosa...

Confermate da questo punto:


Vorrei sapere se....

< tutto questo rientra nella norma, a me non da fastidio, forse l'ultimo punto, su quello non ho acconsentito, non capisco perché una coppia che ha modo di fare sesso abitualmente debba guardare film porno >

.. A me non da fastidio...

percepisco un certo disorientamento e non è la ricerca del fatto che un comportamento sia considerato normale oppure no, che mi "tranquillizza" o mi fa sentire a mio agio, ma la CONDIVISIONE che si ha con e per l'altro!

In ambito sessuologico il concetto di " norma" assume un significato molto importante, nel senso che si può sfiorare la "patologia" per alcuni, per altri no.

... non esiste un concetto di normalità!

Vige la regola che, immancabilmente, ciò che si ritiene lecito è l'accettazione e la condivisione... entrambi debbono desiderarlo!

A prescindere da questo concetto generale, io mi soffermerei sulla Sua Persona, perché temo che si stia perdendo di vista, in quanto per il timore di non essere più "accettata" o più "abbastanza" , come sottolinea la dr.ssa Massaro, si "conceda", senza una reale percezione di Se'!

Lei dovrebbe essere al centro del suo mondo emozionale e sessuale, senza timori di non poter essere, ma cercando di "essere" realmente per quello che è !!

Deve poter tirare fuori il suo "potere personale" e viversi per come meglio si sente essere!



Provi a riflettere...


Un caro saluto
[#4]
dopo
Attivo dal 2014 al 2016
Ex utente
Il mio disagio non è tanto nell'abbigliamento da lui richiesto, in un certo senso apprezzo molto il fatto per esempio di avermi regalato intimo e scarpe che a lui piacciono proprio per i nostri momenti intimi, perché questo mi fa capire che si, magari avrà fantasie piccanti, ma le ha con me (e questo mi eccita molto mentalmente) e per di più, apprezzo il fatto che sappia ben distinguere la vita in camera da letto con quella "fuori", certi indumenti e scarpe credo che nascano per un uso prettamente giocoso nella coppia e in camera da letto, almeno sino a quando non ci saranno figli. :)

Mi piace sentirmi dire vestiti "così" e mettiti quegli stivali che ti ho regalato, sa farmi sentire donna e fa sentirmi desiderata e scusatemi ma è una cosa che molti uomini purtroppo dovrebbero imparare, sotto questo aspetto il mio compagno è ammirevole perché sa come "stimolarmi".

Mi lascia solo perplessa quel discorso sui film per adulti?

A vostro avviso è una pratica comune nelle coppie disinibite la visione di questo genere per accendere un po' più della media l'eccitazione? Ammetto che non ho mai visionato un film simile e quindi forse è uno dei pochi "punti" a me un po' oscuri, più che altro perché non mi sono mai sentita attratta dal genere o meglio, l'ho sempre considerato probabilmente squallido, anche se a sentire amiche con cui ci si confida, a volte ci sono anche cose eccitanti molte volte "sepolte" dalla nostra morale.

Grazie per i pareri di sopra, magari ora avrete un quadro più preciso.
[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

sui film per adulti non è tanto il parere dello psicologo che Lei dovrebbe cercare, ma capire che cosa dentro di Lei la lascia perplessa, oppure se davvero si tratta di perplessità o altro.
Non esiste infatti una modalità che indica la norma.
Se Lei si sente in qualche maniera a disagio, potrebbe imparare ad ascoltare tale disagio, perchè non lo sta provando a caso, ma un significato c'è sempre.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#6]
dopo
Attivo dal 2014 al 2016
Ex utente
Il disagio forse è semplice timidezza, quindi superabile.

Insomma, lui mi ha chiesto perhè non mi lascio andare su questo punto, ed in effetti ho detto... mi vergogno.

Forse mi vergogno di accettare che in realtà certe cose mi piacciono e vederle fare ad altri in un film, evocano nella mia mente scene di vergogna.

Mi avete portato a riflettere :-)

Grazie!
[#7]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentilissima,

la mia percezione, infatti, è stata quella di un senso di "adattamento" alla situazione, ma non desiderio di condivisione da parte sua.

I suoi dubbi e la ricerca di una rassicurazione lo confermano!


Sarebbe importante riflettere su come la fa e la farebbe "sentire" l'idea o la sperimentazione di una tale esperienza dal punto di vista emotivo: si ascolti... ascolti le sue emozioni!


Un caro saluto
[#8]
dopo
Attivo dal 2014 al 2016
Ex utente
Se ascolto le mie emozioni, beh lo appagherei perché farlo mi fa star bene, più che del mio orgasmo, godo di sentire i suoi, quindi in realtà se mi ascoltassi senza lasciarmi condizionare da miei tabu personali, forse andrei incontro ad ogni sua richiesta anche quella dei film
[#9]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo

Lei però lo farebbe solo ed esclusivamente per lui... ma questo contrasterebbe con i suoi tabù!

È su queste "dinamiche", che bisognerebbe iniziare a riflettere!


Di cuore
[#10]
dopo
Attivo dal 2014 al 2016
Ex utente
La curiosità di vederlo insieme c'è essendoci una certa dinamica del proibito, più che altro mi scontro col fatto che collego molto la cosa alla masturbazione maschile, forse sbaglio io ma vedo il porno come un settore prettamente maschile, anche se forse il vero protagonista è il sesso e non la donna o l'uomo che lo compiono.
[#11]
Attivo dal 2014 al 2015
Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo
Questi sono aspetti su cui potrebbe lavorare con uno Psicoterapeuta in modo costruttivo e cogliere, così, elementi funzionali al suo quotidiano intimo ed affettivo!!

Un caro saluto
[#12]
dopo
Attivo dal 2014 al 2016
Ex utente
Grazie realmente, sotto un certo aspetto, forse dovrei visionare qualche cosa a riguardo da sola, per capire la mia reazione e poi affrontare il discorso con il mio compagno, in modo da comprenderci meglio, cosa che serve sempre
[#13]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Non c'è nulla di male o di sporco nel visionare la pornografia, se è un'esperienza da condividere e soprattutto voluta da entrambi.

Non è una sostituzione della vita intima, nè da associare alla masturbazione maschile...

Rifletta da sola e provi a capire come si sente e cosa prova.

Un nostro collega potra aiutarla a leggeresi meglio dentro ed a discriminare i tabù correlati alla sessualità dal desiderio di sperimentare, sano, lecito e ludico...in una coppia
[#14]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile ragazza,
per quanto riguarda la pornografia da vedere insieme, uno dei problemi sta nel fatto che la pornografia italiana è prodotta da uomini, e manca una pornografia con approccio femminile gradito quindi alla donna.

La problematica è chiarita in questa lettura:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4851-pornografia-prodotta-da-donne-e-migliore.html

D'altra parte, fare assieme qualcosa di trasgressivo rafforza la coppia. https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4719-trasgredire-insieme-rafforza-la-coppia.html

E dunque è possibile pensare a pratiche che si possono ritenere "strane" non come una concessione a lui, ma un mezzo per esplorare insieme il mondo della sessualità e dell'erotismo.

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio