x

x

Agorofobia e paura di uscire da solo

Buon giorno sono un ragazzo di 24 anni.E da un po di mesi che soffro di una forte ansia che mi sta impedendo di svolgere le attività quotidiane. Ho sempre paura di sentirmi male in luoghi pubblici e solo quando sono in compagnia di qualcuno di fiducia mi sento sicuro non so veramente cosa fare. Grazie molte anticipatamente
[#1]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4.2k 100 49
Gentile Ragazzo,
la cosa migliore da fare -come le è già stato suggerito- è quella di recarsi di persona da un nostro collega che possa valutare la situazione ed indicarle come intervenire.
La invito a leggere i seguenti articoli, sperando che riflettendoci su si convinca dell'opportunità di non trascurare ancora questa sua problematica:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/631-e-solo-ansia-stia-tranquillo.html
https://www.medicitalia.it/salute/psicologia/27-ansia.html

Cordialità.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 683
Gentile Utente,
Di concerto con quanto suggerito dalla Collega, l'elenco dei sintomi non equivale ad erogare una diagnosi, che per essere effettuata necessità di ascolti attenti e competenti.

Rileggendo lo storico dei suoi consulti, ila problematica non è proprio recente, dovrebbe rivolgersi presso una struttura pubblica dove troverà psichiatra e psicologo

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
Dr. Daniel Bulla Psicologo, Psicoterapeuta 3.6k 187 56
Gentile Utente,
mi sembra che ci sia stata una certa evoluzione rispetto alle prime richieste che ha postato su questo sito: siamo passati dal chiedere rassicurazioni sui sintomi fisici al chiedere un consiglio rispetto alla Sua ansia.

In questo ultimo post, tra l'altro, indica chiaramente qual'è secondo Lei il nome specifico del disturbo d'ansia. Questa consapevolezza può significare solo una cosa: ha passato molto tempo in rete cercando informazioni. Da un lato è un bene (così non si perde in meandri ipocondriaci) dall'altro un male (troppa vita virtuale e pochi fatti).

Direi che ora ha tutti gli strumenti (suggerimenti, letture, consapevolezza, ecc.) per decidere di curarsi in modo reale e non virtuale.

Buon lavoro.

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it, Twitter _DanielBulla_

[#4]
dopo
Attivo dal 2015 al 2015
Ex utente
Ringrazio innanzitutto tutti i dottori che hanno risposto al mio post. Comunque credo veramente che e arrivata l'ora di curarmi e parlarne con un vostro collega, vorrei chiedere un ultima domanda e possibile iniziare una terapia che non prevede psicofarmaci? Grazie a tutti distinti saluti
[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 683
Certo.
A diagnosi clinica effettuata, le proporranno i possibili percorsi da poter seguire

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto