il mio nemico è il sonno

Salve a tutti, il mio problema purtroppo è che quest'anno devo fare la maturità e ora più che mai ogni volta che devo mettermi a studiare mi viene sonno, un sonno pesante, che non mi fa concentrare,cioè appena apro il libro o il quaderno basta che trovi una difficoltà, che mi blocco e subito scatta il sonno. Sono consapevole di non avere molta voglia di studiare, ma voglio finire, ho sempre avuto questo problema e mal che vada sono riuscito a cavarmela ma ora devo darmi da fare seriamente, non posso permettermi di perdere tempo o stare ad addormentarmi, sinceramente sono stufo di questo mio comportamento, perchè vorrei studiare ma è più forte di me, se poi dovessi ritrovarmi a fare qualcos'altro il problema non si verifica, ripeto si verifica ogni volta che devo studiare. Premetto che qualche difficoltà a capire ce l'ho ma se mi impegno ce la faccio perchè mi è già capitato, Dunque mi chiedevo se ci fossero delle vitamine, integratori o qualcosa in particolare che mi aiuti a restare sveglio, che mi aiuti a concentrare nello studio?? sono stufo di questo problema a volte mi arrabbio con me stesso e anche mia madre si arrabbia, mi sento male perché non lo faccio apposta. Grazie in anticipo
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.8k 506 41
Gentile ragazzo,

una richiesta di questo tipo su soluzioni quali integratori e simili deve essere girata al medico e gestita dal medico.
Perché, dunque, più semplicemente non chiedi al tuo medico di base?
Da un punto di vista psicologico, invece, io credo sarebbe il caso di capire se si tratta di poca voglia ed interesse (e quindi ti addormenti) o di altro.
In ogni caso, il primo step è una visita medica dal tuo dottore di famiglia.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
Dr. Enrico De Sanctis Psicologo, Psicoterapeuta 1.3k 66
Salve a lei, come suggerisce la collega, la situazione va approfondita.

In questa sede personalmente mi sento di dirle che se non proviamo interesse verso qualcosa, il senso di sonnolenza potrebbe esserne l'espressione. Non è un "nemico", è un fenomeno che dobbiamo ascoltare per capire che cosa stiamo vivendo. Senza negarlo.
Tanto più quando dice che "se si ritrova a fare qualcos'altro il problema non si verifica, ripeto si verifica ogni volta che devo studiare".

Bisogna tuttavia fare una consultazione per poter capire di più se ci sono ulteriori fattori che incidono nell'affrontare gli studi, anche per scegliere che cosa fare del suo futuro una volta portata a termine la maturità.

Un'ultima annotazione che tengo a farle riguarda il fatto che "si sente male perché non lo fa a posta". Non lo fa a posta, questo è condivisibile. Non è intenzionale il suo vissuto, non ne ha colpa. So che non è facile, ma l'importante, dal mio punto di vista, è potergli dare un senso, senza accuse.

Un saluto,
Enrico de Sanctis

Dr. Enrico de Sanctis - Roma
Psicologo e Psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico
www.enricodesanctis.it

[#3]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Gentile Utente,
aggiungo qualche nota a quelle del dr. De Sanctis che condiviso.

Una visita medica sarebbe da fare, visto che sta attraversando anche un periodo di stress e di maggiore impegno.

Il sonno però ha svariati significati:
di recupero di energie..
di fuga dall'ambiente circostante.,
di accesso al mondo onirico, ai sogni ed all'inconscio...
di disinvestimento emotivo rispetto a quello che sta o che dovrebbe fare...ecc....

Non lo fa apposta di certo, ma molte volte facciamo delle cose di cui non siamo consapevoli per altre motivazioni sempre inconsce, si chiamano atti inconsciamente intenzionali.

Mi chiedo cosa studia?
Le piace?
Che rapoorto ha con sua madre e con la dimensione del dovere?

Si ribella ogni tanto?

Alimentazione

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto