Problema masturbazione

Salve Dottori, sono un ragazzo di 24 anni, da 8 mesi single e pratico la masturbazione un paio di volte alla settimana, purtroppo da due giorni ho una paura che mi attanaglia, delle perplessità che non mi lasciano tranquillo. La mia preoccupazione è iniziata due giorni fa, siccome ho praticato la masturbazione questa volta diversamente dal solito ho deciso di stimolare il glande, chiudendo la mano intorno ad esso muovendola (come avvitare/svitare una vite),leggermente veloce per poter superare la parte iniziale quando il glande è estremamente sensibile, adesso la mia preoccupazione è siccome ho dovuto resistere all'inizio a questa strana sensazione e sono arrivato a completare l'atto "sopportando" delle sensazioni particolari, ma soprattutto avendo letto che il glande è pieno di terminazioni nervose ed è collegato al sistema nervoso, posso aver recato problemi al mio sistema nervoso facendo tutto ciò, non so stimolando ed eiaculando se posso aver fatto qualcosa di sbagliato. Spero che qualcuno possa aiutarmi dandomi delle risposte perchè sono davvero spaventato. Grazie.
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
Cosa l'ha spaventata? Ha avuto dolore o perdite ematiche?

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottoressa, la mia preoccupazione nasce dal fatto che sapendo che il glande è collegato con il sistema nervoso e siccome per raggiungere il culmine del piacere ho dovuto "sopportare" delle strane sensazioni come se fosse sensibilissimo quindi intoccabile, ho cercato di sopportare quella sensazione cercando di arrivare al piacere, quindi mi preoccupo se ho fatto qualcosa che non dovevo, poichè è la seconda volta nella mia vita che provo questo tipo di masturbazione, ho paura di aver fatto qualcosa di male al mio sistema nervoso o al cervello non so, tornando alla sua domanda non ho avuto nessun dolore o perdite solo una strana sensazione di sensibilità e più continuavo l'atto più mi tremavano un pò le gambe.Mi scusi se posso apparire volgare nel spiegare la vicenda ma vorrei rendere il tutto quanto più chiaro possibile. Grazie per l'attenzione
[#3]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Non si stia a preoccupare!
Il Sistema Nervoso che riguarda il Suo pene non e' danneggiabile dalla masturbazione.
Il tremore alle gambe era verosimilmente dovuto alla tensione muscolare che lei produceva per lo sforzo fisico che stava compiendo.
Tenga presente che cio' che noi percepiamo e' dovuto al lavoro dei muscoli.
Per quanto riguarda il pene esistono dei meccanismi nervosi che determinano l'erezione ma nulla che possa essere danneggiato da Lei.
I migliori saluti.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottoressa per le sue risposte, purtroppo è da due giorni che c'era questa preoccupazione avendo provato delle stranissime sensazioni, addirittura fastidiose poichè come dicevo è una zona molto sensibile, quindi mi preoccupavo che trattenendo/sopportando queste sensazioni per arrivare all' eiaculazione avessi recato problemi al mio sistema nervoso. Grazie ancora per le risposte.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Giusto una curiosità, o forse è sempre ansia, nella frase da lei scritta "il sistema nervoso che riguarda il SUO pene non è danneggiabile " , è solo il modo di porvi a me oppure ipotizza che nel mio caso non possa succedere nulla a differenza di altri ?
Grazie ancora
[#6]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Non puo' succedere a nessuno!
Stia tranquillo!
E non si crei colpe per le masturbazioni. Colpe che poi a livello inconscio vorrebbe scontare immaginando di essersi danneggiato a livello fisico.
Il danno che la masturbazione puo' arrecare e' nel favorire una forma di solitudine, di isolamento.
La sessualita' e' una dimensione emozionale, relazionale, una forma di dialogo fra due persone.
E se la si riduce ad un soliloquio la si danneggia in modo rovinoso.
Questo e' il vero danno che puo' prodursi!
Ci rifletta!
I miei saluti.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Va bene, grazie mille Dottoressa spero di tranquillizzarmi perchè da quasi 3 giorni non penso ad altro, sicuramente è come dice lei, mi creo delle colpe che mi porta a pensare tutto ciò ma questa volta come le ho già detto le mie paure sono nate da quella "resistenza" a quelle sensazioni "strane/fastidiose" per raggiungere l'eiaculazione.
Chiedo scusa se mi ripeto di nuovo, grazie ancora
[#8]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Si chiamano sensi di colpa!

Provi a consultare queste letture, immagino la potranno rasserenare

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1150-autoerotismo-e-sensi-di-colpa.html
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1350-la-masturbazione-ed-il-concetto-di-piacere.html-

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dr.ssa Randone per le sue letture, credo che forse derivi tutto da questi sensi di colpa infatti spesso mi è capitato dopo aver completato l'atto di avere dei sensi di colpa, altrimenti non so spiegarmi tutta questa ansia, anche se ripeto è nato tutto da quelle strane sensazioni a cui opponevo resistenza per terminare il tutto e non so come mai sono arrivato a pensare di poter creare danni al mio sistema nervoso ma credo che anche lei come ha detto la Dr.ssa Esposito pensa che non posso creare nessun problema al mio sistema nervoso.
Grazie.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio