Comportamenti inspiegabili

sono una ragazza di 25 anni.Da 1settimana sono stata lasciata dopo 1anno.Ricco di emozioni e di sentimenti,ma anche di discussioni,banali,ma presenti nella nostra routine,litigi inizialmente per errori suoi che hanno fatto nascere in me gelosia,possessività e rabbia nel vedere che le cose tra di noi non funzionavano come dovevano. I litigi avvenivano quasi sempre per mess e di persona di rado.Io carattere dominante,impulsiva e diffidente,e con la voglia di chiarire,lui permaloso,scattoso. di fronte i problemi se ne parlava poi ha iniziato a chiudersi e a pensare di piu "a se stesso". Ad aprile su mia insistenza,poichè lo vedevo distante mi dice di non amarmi +,io disperata cerco di farlo ragionare e appena mi vede scoppiò a piangere dicendo che era confuso per una serie di litigi ma che aveva capito di sbagliarsi,cosi ricominciamo,io ovviamente intimorita che potesse lasciarmi di nuovo. Da li in poi una successione di tira e molla da parte sua e io che oramai presa dal nervoso non facevo altro che trovare sempre il pelo nell'uovo. Ci diamo poi una calmata e poi il tutto è ripartito...ma di persona era tutto idilliaco,si stava sempre bene. mi dice che mi ama,che gli manco,si stava progettando una gita fuori porta ecc.Il giorno dopo per tel,per una mia battuta infelice mi lascia e smette di rispondere...volendo sapere i motivi vado a casa sua e lo trovo a piangere e mi dice che non mi vuole piu che ha sbagliato a non rispondermi ma che non ce la faceva...ci abbracciamo e me ne vado...mi sblocca dai social...e l'indomani lo chiamo per dirgli che mi manca,lui ricambia e stiamo al telefono dove cerco speranzosa di convincerlo a tornare,mi ha chiesto dei giorni che subito gli ho concesso.Il giorno dopo era perrennemente online e ricevo da parte di suoi amici messaggi dove mi fanno intendere ci possa essere un altra...cosi gli scrivo dicendo che gli volevo chiedere1cosa...rispose dopo 3 ore(non era da lui) e mi lascia,dicendo che non crede piu in noi che se ricominciassimo sarebbe come prima,per troppe volte ci abbiamo provato senza esito,e poi mi ha bloccata senza darmi modo di replicare. Sono riuscita a fargli avere un audio dove gli dissi che è stato1vigliacco e che me ne doveva parlare di persona visto tutto l'amore che cantava per me.Non ero ben vista da sua mamma,lo incitava a lasciarmi,a lei non piace nessuna,cosi lo autoconvince che quella persona non fa per lui.Diceva che lui non sbagliava mai e la colpa era sempre mia. Io sto male,mi manca,vorrei che capisse che bisognerebbe lottare e non scappare,vorrei fargli capire che sono migliorata e ho capito dai miei errori ma non so come fare,ho un muro davanti. Sono consapevole che è stato vigliacco e immaturo,ma certi comportamenti non me gli so spiegare. Perchè non affrontare i problemi?perchè dirmi a casa sua hai ragione ho sbagliato a non risponderti e poi mi lasci ancora per sms senza darmi modo di replicare? cosa spinge a fare cosi?inizio a pensare abbia solo finto.Aiutatemi a capire
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile ragazza,

per quanto possa essere doloroso, quando uno vuole lasciare, lascia e basta. Le spiegazioni servirebbero a Lei, a razionalizzare l'accaduto, ma evidentemente questo ragazzo aveva già deciso in cuor suo di chiudere.

A mio avviso, anziché struggersi così per cercare spiegazioni da lui (o da noi) che non riceverà e non serviranno, Le conviene elaborare la chiusura e andare avanti con la Sua vita.

Anche se potrà sembrarLe una frase fatta, il tempo aiuta a curare queste ferite. Spero riuscirà a prendere le distanze molto presto.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio gentile dottoressa per la sua risposta; è sempre cosi doloroso,il pensiero è cosi costante.Ha ragione su quello che mi dice,però una persona non puo decidere di chiudere dal giorno alla notte senza avere il coraggio di dirlo di persona a quattr'occhi.

vorrei tanto ci fosse una possibilità ma ha chiuso tutti i ponti,vorrei poter far vedere questo mio cambiamento reale e non basato solo su parole,ma lui mi ha impedito tutti i possibili contatti;

come si può elaborare l'accaduto pur amando quella persona? è la 3 storia seria...pensavo di aver trovato la persona giusta!

cordialmente
[#3]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile utente,
E' lei la persona che *ama*? E che deve elaborare?
O pensa che lui abbia troncato pur amandola?

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dr.ssa credo che piano piano dovrei iniziare ad elaborare questa separazione,anche se mi risulta difficile perchè in me c'è sempre un filo di speranza in un suo ritorno,anche se ahime questa volta mi sembra davvero convinto. Io in questa settimana mi sono guardata molto dentro di me,credo l avrà fatto anche lui,in me c'è questa continua voglia di riprovare nonostante i tentativi passati che non sono andati a buon fine, e dall'altra parte non mi aspettavo mi lasciasse cosi,sono sincera.Non è da lui sparire,se spariva mi faceva capire che era arrabbiato ma poi io comunque lo invitavo a ragionare e se ne parlava. Dopo l avermi lasciato sono andata a casa sua e ne abbiamo parlato tranquillamente poi io lo chiamai 2 giorni fa e si era riavvicinato,aveva preso tempo,mi disse di mancarli ma che non sapeva come comportarsi. Ieri il no secco solo perchè volevo chiederli se fosse vera la presenza di un altra ragazza.Ora non abbiamo piu nessun contatto poichè mi ha bloccata ovunque. Non so se mi abbia lasciata pur amandomi o meno...a volte penso di si altre volte di no,so che aveva molta paura di riprovarci questo si,ieri mi disse definitivamente che non credeva piu in noi e che mi augura tanta felicità....quindi non saprei risponderle...

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio