Comportamenti particolari degli ultimi periodi

Gentili dottori,vi spiego la situazione in cui mi trovo. Sono sempre stata una perfezionista, tendente ad avere il controllo sulle cose...all'università ero sempre andata bene poi un esame difficile da superare, problemi in famiglia e in amore mi hanno creato una tensione emotiva assurda e mi hanno fatto perdere la concentrazione. Quello che più mi ha fatto male sono stati la morte dell'ultima mia nonna, i problemi su eredità litigi con parenti, il vedere mio padre fuori di testa e io sebbene cercassi di uscirne ero inglobata nel suo e conseguente mio malessere. Oltre a tutto questo ho vissuto il periodo più bello della mia vita...fatto di una prima volta, una vera e propria relazione seria che sentivo non fosse una cosa campata in aria. Sono cresciuta tanto emotivamente, ho capito cosa voglia dire davvero amare,sentirsi davvero legati a qualcuno e io avrei lottato per quell'amore....peccato che fosse un narcisista patologico e che abbia fatto qualcosa che sapeva non avrei mai tollerato. Sono andata fuori di me,non tanto per la rottura ma perché ciò ha fatto riemergere mie vecchie insicurezze latenti e mi sono sentita così inadeguata, inadatta, non abbastanza. Prima di chiedere aiuto ne è passato di tempo e tutt'ora soffro per quel che è stato e sto lottando per uscire da questo buco nero nel quale sono sprofondata. La mia domanda è : è normale che tante dicende che emotivamente mi hanno fatta stare malissimo mi abbiano distratta dalla concentrazione? La prima vera e propria storia con annessi può incidere così tanto ?
Ultimamente sono molto negativa, diversi atteggiamenti altrui a cui non davo importanza mi fanno innervosire, cerco di avere il ''controllo'' mettendo bene in ordine camera mia e la casa....evito situazioni che mi mettono a disagio es incontrare amici che mi chiedono se ho novità in amore o come procede lo studio....
So che ci sono i limiti di una consulenza a distanza ma vorrei sapere se tutto ciò è normale...non ero mai stata una persona così e queste vicende purtroppo mi hanno travolta.
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
"è normale che tante dicende che emotivamente mi hanno fatta stare malissimo mi abbiano distratta dalla concentrazione? "

Può succedere.
Ma soprattutto nelle persone ansiose e controllanti può accadere che la il livello di concentrazione si abbassi proprio perché c'è il rimuginio che distoglie l'attenzione da altro.

Non ha mai pensato di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta di persona?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa Pileci attualmente sono seguita da una psicologa psicoterapeuta ed è stata proprio lei a farmi riflettere sul controllo, su mie insicurezze dovute ad esperienze passate o a far luce su questo rapporto con il mio ex. È stato difficilissimo chiedere aiuto ma essendo una persona che rimugina non ce la facevo più...analizzavo continuamente la storia con il mio ex e non trovavo spiegazione perché davvero era tutto così inspiegabile.
Il rimugino per la vicenda familiare in effetti non c'è stato, più sofferenza e dispiacere. Quello che più mi ha toccato è stata la vicenda sentimentale e trovo però che tutto sia così assurdo...ossia mi domando il perché l'amore mi abbia così sconvolta prima in positivo e poi in negativo.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103


Gentile utente,

"mi domando il perché l'amore mi abbia così sconvolta prima in positivo e poi in negativo."

L'amore è una molla potente, che riapre sentieri della vita che si ritenevano chiusi,
apre ad emozioni e ad apprendimenti che non si pensavano possibili;
l'inizio della sessualità di coppia inaugura una nuova area, vissuta con stati d'animo differenti per ogni persona ma in ogni caso intensi.

Ma certamente tutto ciò glielo avrà detto già anche la Sua psicoterapeuta.

Una curiosità: come mai ha sentito il bisogno di rivolgersi anche a noi, considerato che è già seguita?

Saluti cordiali.


Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Gentile Utente,

che tipo di psicoterapia sta seguendo? Intanto anche io mi associo alla dott.ssa Brunialti a chiedere come mai chiede un secondo parere a noi qui.

Cordiali saluti,
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott.ssa Brunialti perché riguardo a questa tematica mi sono poco aperta con la mia psicoterapeuta. Sa che ho avuto rapporti intimi ma non sa tutto...non so sinceramente perché non ne ho parlato. Non per pudore o chissà che, sa che ho avuto altre relazioni e frequentazioni passate ma sono stata vaga. Forse è una tematica sulla quale ho sofferto per tanto tempo che riparlarne non mi fa stare bene. Un po' mi vergogno a dirle che soffrivo perché non avevo trovavo la persona giusta con cui fare quel passo così importante...voler qualcosa ma dover attendere è stato frustrante per me, considerando il fatto che quasi tutti prima di me avevano avuto relazioni significative e io non avevo avuto ancora quella relazione vera e propria che mi mettesse a mio agio e in cui ci fosse davvero qualcosa da entrambe le parti. Secondo Lei dovrei parlarne con la mia psicoterapeuta? È un qualcosa che può aver inciso così tanto?
Ragionando su tutta la vicenda capitatami la componente sessuale è stata sicuramente importante ma quel che mi ha fatto star male è stato tutto il resto, quindi mi sono concentrata su questo.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott.ssa Pileci sto seguendo una psicoterapia sistemico relazionale.
[#7]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,5k 451 103


Gentile ragazza,

La incoraggio ad aprirsi maggiormente con la Sua terapeuta.
Si accorgerà che le Sue "rivelazioni" vengono accolte senza che siano etichettate con un giudizio.
Si sentirà più libera di parlare di tutto, senza operare nella Sua mente una "censura preventiva".

Cari saluti.


Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test