Sessualità confusa

Salve a tutti,
Sono un ragazzo di 20 anni che sta passando un periodo un po particolare, spesso in preda a ansie di vario genere per via dei cambiamenti che ho fatto nell'ultimo anno.
Ho finito la scuola e per circa 1 anno ho frequentato un corso, sono stato lasciato da circa 1 anno fa dalla mia ragazza con cui sono stato fidanzato per 2 anni, ho sofferto di ipocondria e ansia di tutti i generi curate andando dalla mia psicologa, che le ha giustificate come una mancanza di affetto e una ricerca di attenzioni nei confronti dei miei genitori e ho lavorato per circa 3 mesi in un posto che odiavo. Circa 2 mesi fa ho avuto l'ossessione di essere pedofilo, ossessione che fortunatamente ho passato perchè è un'idea che non ti lascia scampo. Poi per una settimana ho pensato che mi piacessero i trans perche andando in una discoteca avevo sentito una pseudo eccitazione nel vederne uno.. La psicologa molto gentilmente mi ha detto che tutto cio era causato dal fatto che sono in astinenza da sesso da 1 anno e quindi nel vedere un uomo travestito mi sono eccitato perchè oltre ad avere quel senso di proibito io in quel momento ci vedevo una donna. Finito quel periodo, ora mi è capitato di sentire questa pseudo attrazione verso un ragazzo piú grande di me della mia zona, come un senso di attrazione ma leggermente diverso da ciò che provo nei confronti delle donne.. Si è un bel ragazzo senza dubbi, palestrato e con un bel viso ma non penso sia possibile che io sia diventato omosessuale o bisex tutto ad un tratto e una seconda volta mi è capitato di risentire questa sensazione nei confronti di un altro ragazzo piu grande.. Parlandone con la psicologa lei mi ha solo detto che devo aspettare e vedere come si evolvono le cose e che anche se io fossi bisex dovrei accettarlo. Da come si sara capito sono un ragazzo ossessivo, ma questa cosa del ragazzo da cui sono "attratto" è diversa rispetto alla attrazione nei confronti del trans ecc.. Premetto che questa cosa mi era capitata anche da bambino (circa 10 anni) quando vedendo un uomo di 30 anni che giocava in squadra con mio fratello avevo provato un senso di ammirazione ma da quel momento fino ad oggi piú nulla, ma proprio zero. Mi sono sempre considerato etero e non ho mai fatto caso ai ragazzi che mi circondavano, io credo che questo sia solo un momento no della mia vita in cui provo queste cose forse perche sono alla ricerca di qualcuno che mi difenda dato che mi sento parecchio vulnerabile, una figura forte non so, ma non voglio essere bisex o omosessuale, credo sia un po un misto fra astinenza da sesso e bisogno di aiuto ad aver creato questa situazione. Ammetto di essere un ragazzo di ampie vedute dal punto di vista sessuale, nel senso che non mi schifo a vedere nulla, ma ad esempio anche quando penso a quel ragazzo il sesso è l'ultima cosa a cui penso, anche perche non penso mi piacerebbe, è forse una ammirazione nei suoi confronti non so, spero possiate chiarirmi la situazione, grazie.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 451 103
Gentile utente,

Lei è già seguito da tempo dalla Psicologa, e assieme a lei ha superato altri "picchi" ossessivi, come ad es. quello relativo alla pedofilia.

La mia domanda è questa:
come mai si rivolge anche a noi?
Forse non ha fiducia nella Sua Psy?
O forse non ha ancora affrontato quest'ultimo aspetto?

In questo caso La invito ad aprirsi con la professionista,
che già La conosce e,
mi sembra di capire,
gode della Sua fiducia.

Seconda domanda:
è seguito anche farmacologicamente?

Saluti cordiali.



Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
In quella di prima un po avevo perso la fiducia ora sono seguito da una nuova psicologa (da circa 1 mese) che ieri, dicendomi che ci sono possibilità che io sia bisex mi ha messo a terra e quindi ho scritto qua con la speranza di una qualche consolazione. Io prima non avevo mai preso in considerazione questa cosa, cioe si, pensavo OK sono fissato ma non lo sono sicuramente, bisex ci si nasce, mentre ieri mi è stato aperto un mondo nuovo, e oggi sono abbastanza distrutto. Su internet poi ho letto anche della possibilità che sia un periodo verso la omosessualita e questo mi rende ancora piu ansioso.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 451 103
Ah, capisco.
Spero che Lei abbia valutato bene prima di cambiare Psy.

La nuova Collega forse non conosce la Sua storia, che andrebbe subito raccontata per farle conoscere il pregresso.
Altrimenti dopo un mese, dopo cioè 2/3 sedute, senza i dati precedenti si possono prendere degli abbagli.
Oppure la attuale Psy ha preso in considerazione un 'altra ipotesi.

Ma questo va chiesto a lei, nella prossima seduta.

Eviti assolutamente di "girare" in Internet, a meno che non siano SITI PROFESSIONALI: medici, psicologici .. altrimenti non si sa nemmeno chi scrive o quale competenza possieda.

<<ho scritto qua con la speranza di una qualche consolazione<<
Le consolazioni durano poco, purtroppo; non è questa la strada.
Attenda con fiducia la prossima seduta e, se crede, legga alla sua Psy quella che ha scritto a noi.

Saluti cordiali.


[#4]
dopo
Utente
Utente
Si la psicologa nuova ha voluto sapere ogni cosa, e quindi è informata dei fatti, però forse ieri ha esagerato mettendomi in testa un dubbio che non andrà piú via, o almeno per ora mi sta veramente massacrando. Vorrei avere una certezza ma su questi argomenti è impossibile avercela. Ringrazio in ogni caso di cuore per l'aiuto.
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 451 103

E' stato un piacere.

Nel frattempo smetta di <<massacrarsi<<, se può:
auspico che la prossima seduta sarà tra qualche (pochi) giorno, sedute settimanali sono indispensabili all'inizio.

[#6]
dopo
Utente
Utente
Devo andare fra due settimane anche per un fatto economico, spero di trovare pace con me stesso, anche perche credo che sia tutta una ossessione alla fine, come le altre che ho gia passato. Grazie comunque, buona serata.
[#7]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 451 103


<<credo che sia tutta una ossessione alla fine, come le altre che ho gia passato<<
E' probabile!

Ma, quando finita una (ossessione) ne spunta un'altra - come Lei ha sperimentato - si tratta di una vera e propria malattia che va curata seriamente per non <<massacrarsi<< .. di ossessioni.

[#8]
dopo
Utente
Utente
È quello che sto cercando di fare con la psicologa, e devo dire che da quando vado da questa nuova sto molto meglio, apparte ieri e oggi era da un po che non avevo questi picchi ma solo qualche disturbo occasionale, il tutto parti per un accumulo di stress lavorativo e la situazione in generale, però sto migliorando lentamente, non è facile

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test