Utente 206XXX
Buongiorno
Ho una relazione con una donna di 43 anni, non conviviamo ma ci vediamo ogni fine settimana questa donna ha un figlio di 21 avuto da un marito con il quale si è lasciata poco dopo. Il ragazzo vive con il padre e viene a trovarci nel fine settimana in quanto per quest'anno è nell'esercito.
Pochi mesi dopo averla conosciuta mi parlava spesso di un amico del figlio che aveva un anno in più dicendo che era molto intelligente, maturo ecc.. mi raccontava che si sentivano spesso via skype e che per lui era una secondo figlio... Il mio sentore era che nelle sue parole c'era qualcosa di più che una semplice amicizia e infatto da li a poco ho scoperto (me lo ha confessato lei) che ha avuto un rapporto sessuale con lui.. A me è dispiaciuto molto più che altro perchè una volta, accennando al fatto che mi sembrava che a lei piacesse questo ragazzo, ero stato aggredito verbalmente e mi sono sentito dire:" come ti permetti! potrebbe essere mio figlio!"
Vengo al nodo della questione: una delle prime cose che mi ha detto quando siamo andati a letto assieme è stato " hai il pisello più grosso che io abbia visto. assieme a quello di mio figlio." alchè io immediatamente "ma come fai a saperlo???" e lei "beh si vede e poi anche il pediatra me lo diceva" questa cosa già mi ha scosso e non poco. Inoltre mi è capitato spesso di vedere lei che scrive al figlio "ti amo tantissimo.. sei fantastico" e anche se mi sembra esagerato, non è poi una cosa strana.. ma quando capica che il figlio venga a casa lei gli si attacca abbracciandolo e accarezzandolo. Spesso vedo che si avvicina alle sue parti intime appoggiando ora un libro ora un oggetto che poi riprende sfiorandolo. Una mattina io e la figlia più piccola eravamo fuori e lei è rimasta da sla con il figlio. Lei è un po' di tempo che non mette più i perizoma se non per le occasioni in cui si fa sesso... che negli ultimi mesi sono sempre meno frequenti purtroppo, la mattina al mio risveglio ero certo che avesse delle normalissime mutande ma quando sono tornato nel cesto della biancheria ho visto un perizoma rosso che prima non c'era.Incuriosito l'ho preso ed aveva una piccola macchia di umori nella parte centrale. Ho chiesto per curiosità in modo ingenuo se era un segno che tra noi stava ritornando un po di pepe e perchè lo avesse tolto... lei ha iniziato a dire che erano due giorni che lo aveva e che si era cambiata al mattino. ma io sono certo che non era così.. in piu assieme a quell'intimo c'erano anche i boxer del figlio... io non voglio pensare che possa essere ciò che la mia mente pensa ma non riesco a fare a mento di pensare a loro due assieme anche se mi vergogno solo del fatto che lo reputo possibile. Lei ha sub'to un abuso da parte di uno zio quando aveva 11 anni e non so se questo può averla "deviata" in qualche modo ma è certo che questo pensiero in me crea disagio anche se vivo sereno e non ho problemi relazionali.. ma questo mosaico di dettagli a volte mi infastidisce

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

questa è una descrizione che può cambiare significato a seconda della prospettiva dalla quale la guardiamo.

A me sembrerebbe un modo di esprimere affetto da parte di una mamma (dire "ti amo" al proprio figlio non è esagerato!).
E se il resto fosse una SUA interpretazione?

Come mai non crede a ciò che la Sua compagna Le riferisce?
Forse aver saputo di quel rapporto sessuale con l'amico del figlio L'ha in qualche modo turbata? Ora vede tutto sotto una luce particolare?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 206XXX

Buongiorno e grazie della risposta.
Si diciamo che la fiducia un po è venuta meno dopo quell'evento.. questo pensiero mi viene ma ovviamente non compromette la mia serenità... oggettivamente non ricordo di avere visto quel paio di intimo addosso a lei al mattino appena sveglio.. ma a dire il vero non l'ho vista senza pigiama quindici sta l'errore da parte mia e il voler vedere le cose anche dove non ci sono
.mi ha turbato molto quell'evento al punto che era un chiodo fisso... non capisco perchè in quanto non stavamo assieme quindi era libera.. oggi la cosa non mi urta più ma all'epoca è stato molto pesante da digerire..

[#3] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Spesso, quando vogliamo a tutti i costi leggere un evento secondo i nostri filtri, corriamo il rischio di vedere davvero quello che vogliamo vedere, ma sbagliando e... rovinando delle relazioni!

Per questa ragione, ritengo sia molto opportuno che Lei, prima di ogni altra cosa, possa risolvere con se stesso quel turbamento ".mi ha turbato molto quell'evento al punto che era un chiodo fisso..".

Capisco che non siamo abituati all'idea che una donna adulta possa avere un 'esperienza sessuale con un ragazzo dell'età del figlio, ma non sappiamo che cosa ha spinto questa donna a quel rapporto sessuale e in ogni caso non spetta certo a noi esprimere commenti nè tanto meno giudizi.

Cordialmente,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 206XXX

Ringrazio nuovamente per la cortese risposta.. Mi ritengo una persona che si mette molto in discussione e in merito all'evento ammetto sinceramente che il fastidio era dato dal confronto con un ragazzo più giovane... la mia forse è invidia perchè lei è riuscita a farlo con un ventenne e io no..mi sarebbe piaciuto che una ventenne si concedesse... ?? Quindi ammetto i miei limiti, ho fatto il mio percorsi di analisi sull'autostima e credo che questo fosse uno dei tanti problemi già evidenziati con la mia terapista. Lei mi ha parlato in modo sincero di questa relazione.. era un suo paziente (in ambito di tecniche energetiche alternative) lui si è legato molto a lei e lei ha iniziato ad avere questa sorta di relazione a distanza.. poi si è separata e lui si è fatto avanti.. il resto è stato un attimo durata una sola sera. ma lei ha detto che poi ci è stata male.. credo a tutto quell oche mi ha detto e oggi a distanza di due anni non ci vedo tutto sto male.. anzi.. la mia era solo invidia..per una mia insicurezza...per quanto riguarda il figlio.. a ripensarci mi imbarazza solo il pensiero che ho fatto... ma in fondo ammettere di aver commesso un errore non è forse un modo per evolverci? Spero di essere di aiuto a molte persone.. lei di sicuro lo è stato per me. Grazie
Buona Giornata