Utente 503XXX
Egregi dottori,

vorrei chiedere la vostra opinione sugli effetti della trascuratezza, come quella che può coinvolgere bambini adottati, figli illegittimi o figli di genitori molto giovani che hanno avuto una gravidanza indesiderata.

La mia esperienza è che questo si riflette nella relazione terapeutica in questo modo: non voglio affezionarmi a nessuno perchè questo significherebbe superare (e quindi accettare) l'abbandono, risperimentando le dolorosissime sensazioni di perdita e di paura dell'infanzia. Purtroppo queste sensazioni non sono lenite, ma addirittura elicitate dai comportamenti affettuosi degli altri.

Ho sentito tanto parlare di esperienze correttive, ma a quanto pare i bambini adottati sono impermeabili a questo genere di esperienze, se l'abbandono è avvenuto in età precoce.

Ci sono strategie terapeutiche alternative?

Grazie molte.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La trascuratezza in età precoce può dare effettivamente luogo a problemi nelle relazioni e negli affetti in età adulta.

Questo però non significa che tali difficoltà non possano essere mitigate, migliorate o risolte.

Molto dipende dal paziente, e molto anche dal terapeuta.

Perciò se con "strategie terapeutiche alternative" intende "differenti terapeuti possono dar luogo a risultati diversi", è assolutamente vero.

Se invece intendesse "altro all'infuori della psicoterapia" non saprei cosa dirle di significativo, qui possiamo risponderle dal punto di vista psicologico/psicoterapeutico.
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

Ogni psiche è un caso a sè, le "categorie" non dicono tutto;
anche in situazioni di trascuratezza infatti
possono essere (stati) presenti possibili "fattori protettivi";
vicende dunque strettamente individuali.

Per venire a Lei che ci scrive,
La Sua esperienza è significativa soprattutto per sè e la elaborerà
- se lo desidera -
personalmente assieme ai Suoi Terapeuti,
assieme alla possibilità di altre esperienze correttive suggerite da chi La conosce personalmente.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#3] dopo  
Utente 503XXX

Grazie per la risposta. Effettivamente ci sono stati miglioramenti, ma il "sistema operativo" basato sull'evitamento e sulla sfiducia è rimasto praticamente identico. Avete esperienze positive con gli adottati, se posso chiedere?

[#4] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sì, certo.

Ma ognuno è caso a sè.
Non serve per la statistica, ma solo per la fiducia.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#5] dopo  
Utente 503XXX

Grazie. Quindi, volendo riepilogare le variabili sono

terapeuta (non avete specificato questo o quell'orientamento, quindi, immagino si parli di peculiarità della persona)

eventuale presenza o assenza di supporto (parenti, insegnanti, amici, ecc).

[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A mio avviso in questi casi l'orientamento è meno determinante.

La sensazione continua di non essere mai stati amati può condizionare ogni aspetto della vita, soprattutto relazionale, e quindi il terapeuta deve svolgere insieme al paziente un meticoloso lavoro di (ri)costruzione riguardo a ciò che è venuto a mancare.

Personale esterno di supporto: in generale meno determinante, eccetto le rare persone in grado di "capire" e fornire un aiuto reale e fattivo, oltre al classico e scontato consiglio dell'amico o della nonna.
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#7] dopo  
Utente 503XXX

Devo dire che, oltre al supporto che ho avuto nell'infanzia per il materiale scolastico, ora sto avendo supporto in termini di accesso alle terapie farmacologiche e mediche. Questo genere di interventi è determinante, altrimenti non hai futuro.

[#8] dopo  
Utente 503XXX

PS Quasi dimenticavo. Qui non si parla di "sensazioni", ma di reati penali che nessuno ha denunciato. Si documenti sui danni neurobiologici della grave trascuratezza, scoprirà un mondo.

[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Già fatto, grazie comunque del suggerimento.

Saluti
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#10] dopo  
Utente 503XXX

Non volevo essere offensiva, mi scusi

[#11] dopo  
Dr. Giuseppe Santonocito

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)
SIGNA (FI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Nessun problema, tranquilla

Di nuovo
Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it