Utente 450XXX
Buonasera
Volevo esporvi una situazione familiare che mi crea a dormire poco disagio.
Io ho 23 anni, mia sorella 17.
Qualche anno fa ha tentato il suicidio è soffre ancora di autolesionismo, patologia di cui anche io ho sofferto in passato, nonostante io con anni di psicoterapia sia riuscita a uscirne e possa definirmi guarita dal mio stato depressivo.
Come dicevo mia sorella in passato è stata molto male, e i miei genitori, anche attraverso consulti psicologici, hanno deciso di adottare la tecnica di lasciarle fare tutto quello che vuole e darle tutto quello che chiedeva. Non è stato un problema per i primi tempi, dopodiché mia sorella e entrata nell’adolescenza e le cose hanno iniziato a complicarsi. Fuma, non solo sigarette, in tutta casa, buttando la cenere e spegnendo le sigarette per terra, anche in bagno, che lascia sempre sporco meglio se non dico di cosa, purtroppo io devo dividerlo con lei e mi sembra sempre di lavarmi nello sporco, anche perché lei fa in modo di buttare le mie cose a terra e sporcarle con tutto quello che c’è sul pavimento. Mio padre e sempre via per lavoro, mia madre è esausta, a volte mi chiama urlando e la trovo in un angolo che piange perché mia sorella la sta picchiando, è arrivata a colpirla con un posacenere in metallo. Succedono queste e altre mille cose che non penso basterebbe lo spazio a disposizione per raccontarle. Sottolineo che sia i miei genitori che mia sorella stanno ricevendo aiuto psicologico, anche se lei va obbligata e non penso voglia farsi aiutare. Quello che chiedo io adesso non è una soluzione per la situazione, ma dei consigli su come poter sopportare la situazione, mi sono tornati gli attacchi di panico, ho paura a stare in casa perché mia sorella in passato ha picchiato anche me, ho paura possa farci del male. Mia madre ormai è una schiava, qualsiasi cosa chieda mia sorella e sempre a correre, non la sgrida mai, non le dice mai nulla. Io purtroppo non ho ancora le possibilita di uscire di casa, e non ce la faccio più, ho paura, sono arrabbiata, vorrei che i miei genitori riuscissero a riprendere il controllo della situazione, ma sono spaventati a morte, spaventati che lei possa rifarsi del male. Concludo dicendo che nonostante tutto io cerco sempre di essere gentile con mia sorella anche se molte volte mi ha rubato i soldi, alzato le mani, minacciato di farmi del male. Cerco di farle capire che ci sono per lei, ma purtroppo questa situazione sta andando fuori controllo, come faccio a sopravvivere ? I miei non cambieranno atteggiamento vorrei solamente riuscire a vivere tranquillamente la mia vita finché finalmente non potrò andarmene. Vorrei riuscire a vivere i miei 23 anni senza avere paura di tornare a casa, senza tornare a casa e sentire che non ci sono dei genitori per me, che comanda una ragazza di 17 anni, che mi odia. Grazie per il vostro tempo e le eventuali risposte.

[#1]  
Dr.ssa Giuliana Del Solio

16% attività
8% attualità
0% socialità
MONSUMMANO TERME (PT)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2019
Questa oltre a non essere una situazione facile,da quello che racconta,è anche pericolosa.Credo che abbiate avvisato chi di competenza per "denunciare" questa situazione in modo che possano aiutarvi a riguardo.Le consiglio ovviamente di contattare un professionista che la possa sostenere in questa fase abbastanza delicata.
Dr.ssa Giuliana Del Solio

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Sisi come ho detto tutti stanno ricevendo aiuto psicologico e non solo, assolutamente.
Cercherò anche io