Utente
Buongiorno,
sono fidanazata da un anno con un ragazzo fantastico. Eravamo amici, poi lui si è innamorato di me, inizialmente non pensavo di ricambiarlo, pensavo di vederlo solo come amico, ma poi consderata la sintonia che abbiamo, il mio star bene con lui, la mia gelosia nei suoi confronti, la voglia di passarci il tempo assieme e il mio volergli bene abbiamo provato a cimentarci nel ruolo di fidanzati. Ora stiamo bene ma il problema è che lui mi vede perfetta anche se non lo sono, mentro io sul piano fisico lo vedo in difetto, non è alto come vorrei ad esempio, e questo mi pesa. Faccio confronti con le altre coppie, penso a come ci vedrebbe la gente, a come potremmo essere criticati, metto in dubbio il mio sentimento per l'incapacità di accettare fino in fondo che non sia l'ideale fisico che mi vedevo accanto. Lui si sente da meno, e io mi sento in colpa. mi sto accontentando? sono io che non lo amo? E' amicizia che spacciamo per amore? è solo timore del giudizio altrui?

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

Sembrerebbe di più una problematica ansiosa. Le capitava anche con altri partner?
Questi dubbi riguardano solo questa tematica o anche altre?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per aver risposto!

in realtà nell'unica relazione precedente, il mio ex incarnava più il mio ideale quindi le paranoie non erano su di lui, ma su di me che non mi sentivo magari sempre abbastanza.

Attualmente, l'altezza del mio ragazzo mi pesa, il fatto che sia alto come me, forse anche un poco meno, il fatto di non poter indossare dei tacchi senza superarlo, mi mette a disagio, mi mette un po' di vergogna, mi fa fare paragoni con altri, ho sempre sognato una persona più alta. Come faccio a superarlo?

All'inizio della relazione, invece, avevo dubbi legati a una mancanza di sintomi fisici che ho sempre associato all'innamoramento, batticuore, farfalle nello stomaco, pensavo non fossi innamorata poi ho immaginato che magari sono cose più associate ad infatuamento che amore maturo.
Concorda?

[#3]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza,

come detto sopra e dai consulti precedenti, a me sembra una problematica ansiosa la Sua, nel senso che una persona normalmente si gode la storia senza porsi tanti problemi e domande che, qualora trovassero anche delle risposte, non cambierebbero nulla.

Le storie che viviamo NON sono quelle dei film e non tutte le storie iniziano e si evolvono nello stesso modo.

Un dubbio dietro l'altro su tali problematiche a mio avviso merita attenzione da parte di uno psicologo psicoterapeuta in modo da poterli eliminare e vivere serenamente.

Ormai è da parecchio tempo che ha sempre lo stesso problema, dico bene?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]  
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
VILLORBA (TV)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Carissima, la questione dell'altezza non e' secondo me importante, se non si pensa troppo al giudizio degli altri.. poi Lei non porterà' sempre scarpe con tacchi esagerati , spero.. Importante è invece la qualità' della vostra relazione e della vostra intimità , quanto siete leali, amici e attratti dall'altro e dal suo mondo fisico e mentale.. La trovo sensibile e intelligente, si fidi di quello che sente e della gioia che vi da' stare insieme, criteri garantisti alla fine non ce ne sono molti altri..Auguri per la sua vita, restiamo in ascolto..
MAGDA MUSCARA FREGONESE
Psicologo, Psicoterapeuta psicodinamico per problemi familiari, adolescenza, depressione - magda_fregonese@libero.it