x

x

Depressione da sensi di colpa?

È da circa un anno che sto con la mia ragazza tengo più a lei che alla mia stessa vita sono stato sempre geloso e la nostra relazione è andata sempre bene. 3 giorni fa ad una festa io l'ho tradita con un altra ragazza avevo un pò bevuto ma potevo evitare benissimo, però mi sono fatto prendere dalla situazione e quindi l'ho tradita come uno stupido. In quel momento ero tranquillo perché mi ero divertito ma poi il giorno dopo mi sono venuti dei sensi di colpa così forti che non riuscivo manco ad alzarmi dal letto ed ancora mi sento così come se fossi devitalizzato esco con i miei amici ma non sono di compagnia resto sempre in silenzio e quando ci sono momenti che dovrebbero farmi divertire me ne esco con qualche risata finta, tramite uno schermo non riesco bene a trasmettervi i miei sentimenti però la mia sensazione è come avere un vuoto dentro che mi crea molta ansia panico per ciò che ho fatto, con lei non riesco manco più a parlarci a guardarla negli occhi perché mi sento male. Non dirgli di questo tradimento sarebbe una cosa troppo sbagliata perché non mi va di prenderla in giro perché ci tengo tantissimo a lei, però dirglielo starebbe a dire che farei stare malissimo anche lei e peggiorei del tutto la situazione. Mi sento dentro un tunnel senza via d'uscita ho pensato di andare da uno psicologo cosa che farò però ho bisogno di sentire dei pareri prima di andarci che magari possano anche aiutarmi, mi sento una pezza non ce la faccio manco ad uscire di casa. Aiuto
[#1]
Dr. Marco Arrigo Psicologo 252 19
Gentile Utente,
la situazione che descrivi sembra essere quasi come un labirinto dove ogni tentativo di uscita finisce per rivelarsi un vicolo cieco.

Sembra che quanto accaduto a quella festa ti abbia portato a vederti diversamente da prima, non riesci a sopportare quanto accaduto perchè questo ti fa sentire una cattiva persona.

Credo che dietro ciò che hai scritto ci sia molta rabbia che forse provi nei tuoi confronti.

Il tuo ruolo da "fidanzato" non coincide più con ciò che ti è accaduto ed ogni volta che incontri la tua ragazza ti senti in colpa ed agitato perchè le tue emozioni ti fanno sentire come il "fidanzato traditore".

Chiaramente correggimi se quanto scritto sopra non è coerente con ciò che stai vivendo, ma dal mio punto di vista ritengo che l'episodio di cui hai parlato abbia messo in crisi il modo in cui concepisci te stesso prima ancora che la relazione con la tua ragazza.

Come hai saggiamente scritto anche tu, può essere l'occasione buona per rivolgerti ad uno Psicologo, sia per l'intensità della sofferenza che stai vivendo, sia perchè questa sofferenza coinvolge in maniera ampia la tua vita per cui ritengo sia utile che tu possa affrontare tutti questi sentimenti in seduta.