Non faccio sesso da 8 mesi

Buonasera,

Sono un ragazzo di 20 anni, nella mia vita ho avuto solo una partner con cui ci ho fatto l'amore fino allo sfinimento per un lungo periodo, ma da quando mi sono lasciato con lei, 8 mesi fa, non ho avuto più la possibilità di avere rapporti sessuali ma solo baci e "conoscenze".
Adesso sono di nuovo single, e ultimamente in questa settimana, sto iniziando a sentire il bisogno di fare sesso e questa voglia mi fa sentire abbastanza abbattuto perché consapevole che, per ora, non posso farci esattamente NULLA.
Mi è stato consigliato da amici ovviamente di andare con le prostitute per magari togliermi un po' il peso dell'astinenza e tornare ad essere un po' più rilassato psicologicamente ma io proprio non riesco ad avere rapporti sessuali con quel tipo di donne, cerco l'amore e la passione sin da quando ero un neo-adolescente, avere solo rapporti sessuali non mi è mai bastato, ma adesso questa voglia è così forte tanto da aver paura di poterlo fare con chiunque solo per soddisfazione personale.
Mi è stato consigliato anche un sito di incontri di sesso gratuiti, ma trovo poco affidabili anche quelli sinceramente, però da un lato sento un qualcosa che mi spinge ad avere almeno un rapporto sessuale di 30/40 minuti, come se fosse un bisogno primario.
Cosa posso fare?
Tra i mille consigli che ho ricevuto non mi convince nessuno sinceramente, ma potrei davvero provare degli incontri occasionali di sesso?
O aspettare l'amore e "sopportare" questa voglia?
Sono in un bivio, non so cosa fare.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

il 2019 ha da essere stato un anno difficile per Lei:
sono più di 30 i consulti giunti qui,
che testimoniano
o una serie di malattie fisiche (come mai il Suo peso corporeo è così ridotto?),
o un livello elevato di ansia.

Mi riferisco a quest'ultima per illuminare meglio la Sua domanda:
"potrei davvero provare degli incontri occasionali di sesso?
O aspettare l'amore e "sopportare" questa voglia?"

E' come se la "voglia/bisogno/desiderio" di sesso avesse invaso il centro dei Suoi pensieri,
con una urgenza che va oltre.

"..Sono in un bivio, non so cosa fare", Lei ci dice.
E noi sicuramente non possiamo decidere per Lei sulla via da intraprendere.

Ma qualsiasi cosa Lei decida,
l'una o l'altra delle due ipotesi presentate, oppure una terza,
non accadrà nulla di drammatico. E' la Sua ansia che gliela mostra come una decisione risolutiva.
Alla peggio potrà commettere uno sbaglio, ma nessuno ne morirà.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio