Utente 360XXX
Gentili dottori,
Cercherò di illustrarvi la mia situazione il più brevemente possibile.
Fin da quando ho ricordo ho sempre avuto fantasie sessuali di tipo masochistico ma non l’ho mai considerato un problema.
Il fatto è che sono vergine e vista la mia età questo inizia a pesarmi.
Premesso che sono una persona abbastanza insicura e ansiosa, la scorsa estate stavo per avere un rapporto sessuale con una ragazza a cui tenevo, all’inizio ero molto eccitato, ma quando stavamo per arrivare al dunque ho perso l’erezione.
Sul momento ho attribuito il fatto al nervosismo (lo ero parecchio nelle ore precedenti l’incontro) della prima volta ma pensandoci potrebbe anche essere a causa delle mie fantasie.
Per tutta la vita mi sono masturbato con questo tipo di fantasie e questo potrebbe (credo) avermi portato a una situazione in cui non riesco ad eccitarmi con i rapporti tradizionali.

Premesso che non sono ancora indipendente economicamente e che quindi non posso permettermi uno psicologo, sto provando da qualche mese a risolvere il problema autonomamente.
In pratica non sono più andato su siti a sfondo masochistico, e ho iniziato a masturbarmi con fantasie di rapporti normali (solo fantasie per ora, niente video).
Riesco sempre a raggiungere l’orgasmo, seppur con maggior fatica e decisamente meno soddisfazione.
Chiedo se questo trattamento può essermi d’aiuto non tanto per cancellare le fantasie, ma per riuscire quando sarò con una ragazza (semmai ricapiterà...) ad eccitarmi senza pensieri masochistici.

Ovviamente chiedo in linea teorica, cioè se è una cosa che anche Voi potreste consigliare a un ragazzo col medesimo problema evitando la psicoterapia.

Grazie e buone feste.

[#1]  
Dr. Francesco Ziglioli

24% attività
20% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)
MONTICHIARI (BS)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Gentile utente,

chiedere a degli psicologi come risolvere dei problemi senza la terapia è un po' come chiedere a un medico di risolvere il problema senza la medicina. Come mai ha pensato potessimo consigliarle un percorso di psicoterapia? Cosa la ostacola dall'intraprendere, eventualmente un percorso simile?

Detto ciò, peso che nessuno possa garantirle che non avrà più pensieri di questo tipo, o che non perderà mai più l'erezione, o quant'altro. Non possiamo avere la certezza su nulla.
Probabilmente, c'è una stretta connessione tra l'utilizzo di materiale pornografico e l'aumento della soglia necessaria per attivare gli stimoli inerenti il piacere. Un processo inverso potrebbe aiutare, ma sinceramente non sono a conoscenza di studi scientifici che ne dimostrino l'efficacia.
Comunque, le faccio notare che lei sta generalizzando un evento singolo: la perdita di erezione in un rapporto sessuale, in questo caso, è diventato un campanello d'allarme sul fatto che "avermi portato a una situazione in cui non riesco ad eccitarmi con i rapporti tradizionali."
Le prime esperienze sono spesso cariche di tensione e l'educazione sessuale impartita dalla pornografia sicuramente non aiuta, poichè crea delle aspettative irrealistiche che ovviamente non sono confermate dalla realtà, con conseguente aumento della cosidetta "ansia da prestazione".
Cordiali saluti
Dr. Francesco Ziglioli
Psicologo - Brescia, Desenzano, Montichiari
Www.psicologobs.it

[#2] dopo  
Utente 360XXX

Gentile Dottor Ziglioli,
Innanzitutto grazie per la risposta. Non vorrei iniziare un percorso di psicoterapia soprattutto perché come ho detto non sono ancora indipendente economicamente.
Per rispondere al Suo intervento, in realtà faccio raramente uso di materiale pornografico, il più delle volte l’ho fatto quando cercavo nuove fantasie sempre inerenti al masochismo, ma ho sempre creato nella mia mente situazioni il più possibile reali per raggiungere l’eccitazione, quindi immaginando ragazze di mia conoscenza e situazioni più o meno credibili.
In effetti è vero, non ho la conferma che la perdita dell’erezione sia dovuto a questo, anzi guardando i fatti è più probabile che la causa sia proprio ansia da prestazione. Il fatto è che essendomi sempre sempre eccitato con questo tipo di fantasie mi è venuto il dubbio che potrebbe essere anche questo un problema potenziale. In realtà se trovassi una partner complementare con questa perversione sarei molto felice, ma oltre a essere impossibile o quasi, difficilmente rivelerei questa mia fantasia. Quindi volevo fare in modo di essere sicuro di poter raggiungere l’erezione anche attraverso situazioni sessuali normali, al netto ovviamente di ansie e nervosismi vari. Per questo chiedevo se è possibile ottenere un ricondizionamento di questo tipo sforzandomi di raggiungere l'orgasmo con fantasie normali .

[#3]  
Dr. Francesco Ziglioli

24% attività
20% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)
MONTICHIARI (BS)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Probabilmente il tempo è la pratica nelle varie situazioni sessuali reali sbloccherà no da sé il problema. Prima di cercare partner per la loro inclinazione al masochismo, tuttavia, le consiglio di sperimentare la sessualità nella sua forma più base per poi sperimentarsi in relazioni di coppia anche di questo tipo, se lo vorrà.
Cordiali saluti
Dr. Francesco Ziglioli
Psicologo - Brescia, Desenzano, Montichiari
Www.psicologobs.it

[#4] dopo  
Utente 360XXX

Si sì il mio obbiettivo è quello di riuscire ad approcciarmi in rapporti normali, infatti il mio tentativo di raggiungere, anche da solo, l’eccitazione senza ricorrere a fantasie masochiste è proprio finalizzato a questo. La ringrazio per la risposta.