Utente 574XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 30 anni e circa quattro anni fa, nel donare il sangue, mi è stato riscontrato HCV, TPHA, VDRL, FTA-ABS Positivi.

Andando a determinare il genotipo per l'HCV, quest'ultimo non è stato determinabile ed i valori, col tempo, si sono negativizzati; per gli altri invece ho seguito un primo ciclo di SIGMACILLINA 1. 200.

000, ed a distanza di un anno un ulteriore ciclo.

Nel contempo ho effettuato annualmente ecoaddomi, risultati puliti, l’ultimo (11-2019) pancreas parzialmente esplorabile per meteorismo, testa apparentemente nei limiti per morfo-volumetria ed ad oggi il TPHA è 1: 640
Col passare del tempo ho iniziato ad avere un dolore costante al fianco destro (oramai saranno 3anni) a volte con fitte, a volte irradiarsi verso la schiena ed alcuni valori nelle analisi alterati: Birilubina totale, indiretta ed Amilasi.

Il medico mi fa eseguire anche TAC toracica pensando potesse dipendere dalla parete, ma è risultata pulita.

Le ultime analisi eseguite, evidenziano questi valori alterati:
-proteina C reattiva: 12
-Ferritina: 443, 8 (13-400)
-Amilasi: 99 (fino a 90)
-Amilasi Pancreatica: 54 (0-53)
-Emoglobina Glicosilata: 6
-Linfociti: 48, 4 (20-45)
-Birilubina Totale: 2. 03 e Diretta: 1
[Azotemia, Lipasi, trigliceridi, colesterolo, sideremia, quadro proteico, emocromo, glicemia, uricemia, creatinemia, K, Ca, Mg, Na, P, Sangue occulto; tutti nei valori]
Aggiungo che in passato ho abusato con l’alcool, sono fumatore e la mia alimentazione non è delle più corrette, sono una persona molto ansiosa e negli ultimi mesi ho notato una disfunzione erettile e un calo sessuale.
Avverto molta aria nella pancia e non sempre evacuo solido.
Cerco di bere 2L di acqua al giorno, in quanto più volte mi è stato detto fossi disidratato.

Il mio medico di base non riesce a darmi una diagnosi effettiva, ed io non riesco a stare meglio.

Vorrei avere un consiglio su eventuali esami da poter eseguire ed eventualmente una diagnosi.


Grazie per la disponibilità e collaborazione

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Un dolore al fianco destro che dura circa tre anni difficilmente potrà essere di natura viscerale per cui penserei ad un disturbo di tipo osteo-muscolare ( dolore neuropatico)

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 574XXX

Dott.re, esiste un qualche esame che possa confermare questa diagnosi? Ed eventualmente una terapia da poter seguire?
Premetto che sono anche in attesa di una visita Neurologica.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La diagnosi è solo clinica. Va bene la visita neurologica
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 574XXX

E questi valori alterati? Spesso ho sonnolenza e malessere generale.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È difficile collegare tali disturbi ai valori ematici.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it