aiuto Paura delle altezze

gentili dottori...buongiorno...avrei bisogno di un vostro parere...in quanto da un Po di tempo che soffro di paura delle altezze...penso si dica acrofobia.

la mia paura è un Po strana nel senso che se vado ad una altezza tipo 3 o 4 piano...non ho paura...ma se so che devo superare il 4 piano incomincio ad avere timore e paura.
qualche settimana fa sono andato a vedere un lavoro all 8 piano e ho avuto una sensazione sgradevole...panico...e non mi sono voluto avvicinare al balcone per timore di perdere il controllo e cadere giù...in questo posto sono stato poco...ma al solo pensiero mi viene paura e ansia... infatti da allora ci penso spesso...il mio medico curante mi ha prescritto xanax 10 gocce al giorno per 10 giorni...perche attribuisce tutto al ansia e stress... cosa ne pensate...cosa dovrei fare...qualche mese fa ho lavorato al 7 piano in un appartamento...e non ho avuto alcun problema...e ora all' improvviso ho paura?
?
chiedo un vostro gentile aiuto grazie e buona giornata
[#1]
Dr.ssa Donatella Fiocchi Psicologo, Psicoterapeuta 40 6
Gentile signore,
il tipo di disturbo che lei manifesta sembra avere radici psicologiche legate alle prime esperienze di separazione; è molto frequente avere superato questo problema in modo cosciente e avere con la crescita maturato un certo equilibrio che può reggere per diversi anni.
Può capitare che nel corso della vita qualche vicenda faccia riemergere difficoltà rimaste a livello inconscio e quindi perdere l'equilibrio che si riteneva definitivo.
Lo xanax per un po' aiuta a tamponare ma un percorso con uno psicoterapeuta potrebbe servirle maggiormente a ricostituire l'equilibrio perduto.
Ci pensi, Cordiali saluti
Donatella Fiocchi

Dr.ssa donatella fiocchi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la celere risposta....credo di non capire....cosa intende per separazione....non ho subito separazioni negli anni....poi un ultima cosa se posso.....come posso affrontare ip problema momentaneamente.....?? secondo lei ce il rischio in un gesto estremo come quello di perdere il controllo su me stesso?? grazie mille buona serata
[#3]
Dr.ssa Donatella Fiocchi Psicologo, Psicoterapeuta 40 6
Buongiorno, ha ragione perché questo termine nel linguaggio normale fa pensare a separazioni coniugali o altre simili. Invece mi riferisco a quello che è uno dei passaggi più difficili della crescita nei primi anni dell'infanzia: la separazione dalla figura materna, prima di tutto e poi via via dal mondo dell'infanzia, quello dell'adolescenza per l'ingresso definitivo nella vita adulta.
Si tratta di aspetti emotivi della nostra vita di cui perdiamo la, consapevolezza con l'andare degli anni ma che continuano ad essere vivi dentro di noi.
Non credo che ci sia una possibilità di un gesto estremo però dovrebbe poter capire meglio insieme ad uno psicoterapeuta perché c'è anche il riferimento al fatto che fino al quarto piano lei riesce a salire con meno problemi quindi potrebbe esserci qualche evento di cui non ha memoria per cui questo 4 o il quarto piano ha un significato rassicurante.
Spero di aver potuto esserle di aiuto.

Dr.ssa donatella fiocchi

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa... Nel frattempo son andato dal mio medico di base il quale mi ha prescritto argentum nitricum 15ch da prendere 3 granuli 3 volte al giorno fino al passare o al diminuire della fobia..... Lei che ne pensa....su internet ho letto che può esser un buon rimedio... Come posologia lei pensa che possa andar bene grazie ancora
[#5]
Dr.ssa Donatella Fiocchi Psicologo, Psicoterapeuta 40 6
Mi dispiace non poterle essere di aiuto su quello che lei chiede perché sono una psicoanalista e non sono medico quindi non posso esprimere un parere su nessun tipo di medicinali in quanto non sono competente in merito.
So che un intervento psicoanalitico è sicuramente utile nei casi di fobie.

Dr.ssa donatella fiocchi

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio