Derealizzazione e depersonalizzazione

Gentili dottori, sono un ragazzo di 35 anni.

In passato ho avuto vari episodi di ansia generalizzata, attacchi di panico.
Da circa una settimana sento un senso di vuoto, smarrimento, irrealtà, come se vivessi in una dimensione che non mi appartiene.

Come se nulla avesse senso.

Senso di stranezza verso ogni cosa che mi circonda ad esempio anche ora che sto scrivendo, mi sembra strano.

Tutto ciò che facevo prima, ora mi sembra una cosa strana e irreale.

Ho molta paura che tutto ciò possa sfociare in qualcosa di più grave e irreversibile.

Circa 5 anni fa, ho avuto sensazioni simili, ma fortunatamente poi passate.

Ho iniziato a prendere, da 4 giorni "entact 5mg" una volta al giorno.
È una cura adeguata al disturbo?


Attualmente quasi tutto il giorno ho anche un senso di tensione e agitazione che mi impedisce di riposare la notte.


Grazie per la vostra risposta.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
ha ripostato la stessa domanda di qualche ora fa, tra l'altro assumendo in maniera autonoma un farmaco che non le è stato prescritto



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Attivo dal 2011 al 2020
Ex utente
Salve dottore, sono stato da uno psicoterapeuta e uno psicologo, i quali mi hanno detto entrambi che mi trovo in questa situazione per via di un forte stress.
Mi hanno confermato la terapia farmacologica con entact 10mg, 1 compressa al giorno la mattina dopo colazione, poi le gocce di "Ansiolin" 5 al mattino, 5 pranzo e 10 sera.
Assumo il tutto da 10 giorni, ma sto veramente male h24. Solo per un giorno è sembrato che tutti i sintomi fossero spariti. Non riesco a fare nulla, vedo tutto strano, perfino la mia famiglia, tutto senza senso, irreale, mi chiedo cosa serva la mia esistenza. Qualsiasi cosa faccia o dica mi sembra strana e finta...e ciò mi porta anche a stare zitto o fermo, perché tanto non avrebbe alcun significato e senso. Mi sembrano strane le persone, l'esistenza in generale...come se mi fossi catapultato in una realtà, un pianeta che non mi appartiene. Sembra che non sia io a fare le cose. Mi sento una sorta di automa, anche in questo momento mentre scrivo, penso: "ma perché scrivo? "
Voglio uscirne da questo incubo e godermi la vita!

Grazie dottore
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34k 828 50
Lo psicoterapeuta e lo psicologo se non sono medici non hanno la facoltà di esprimersi sulla terapia farmacologica se non sono medici.


Dovrebbe quindi chiarire questo aspetto.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio