Disturbo di depersonalizzazione e derealizzazione

Salve a tutti gli specialisti.
Sono un ragazzo che ormai soffre di depersonalizzazione e derealizzazione.
Innanzitutto non ho mai avuto un trauma grave, soffro solo di apeirofobia da ormai 8 anni, tramite attacchi di panico.

A settembre del 2019 io e la mia famiglia avevamo deciso di cambiare la mia camera facendo delle modifiche, ero contento, però dopo qualche giorno ho cominciato a sentirmi come se fossi dentro una bolla o un sogno, ne parlai con i miei, ma mi misi a piangere, dato che sono un soggetto molto emotivo, dopo di ciò, nella fascia di 3 giorni continuavo a piangere senza nessun motivo, come se fossi depresso da non so che cosa, un giorno chiesi di stare con i miei nella notte per essere più tranquillo, dopo qualche minuto la testa mi stava scoppiando, non sapevo cos'avessi ma mi sentivo male, non riuscivo a dormire ed ero perseguitato da pensieri negativi, mi alzai e chiesi a mio padre di portarmi in ospedale, egli si mise a piangere vedendo le mie condizioni ed io vedendolo così mi venne un attacco di panico.

Dopo qualche minuto mi calmai e tutto passò.

Per circa una settimana mi sentii bene, ma, dopo cominciarono una sfilza di problemi, tutti i minimi cambiamenti, io mi sentivo male, non riuscivo ad abituarmi ad ogni minima cosa, ma non ne parlai più con i miei perché pensavo fosse solo una cosa di sfuggita.

Ad oggi i miei problemi sono diciamo migliorati, però faccio continui incubi di me che cerca di svegliarsi da un sogno, anche quando sono sveglio ci vedo in modo strano, prospettive diverse per esempio, e poi come negli incubi che faccio, ho la sensazione di essere in un sogno.

La mia paura è quella di avere un danno interno e non emotivo, ogni giorno penso sempre a queste cose, non riesco a togliermele dalla testa, infine continuo a fare pensieri negativi e ricordo solo poche cose a com'erano prima di questa situazione.

Io spero sia solo una fase di sviluppo e non un problema del "cervello" perché per adesso la mia unica paura è avere una cosa dentro di me che mi faccia stare male.

Cordiali saluti.
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 492 45
Gentile ragazzo,

tu scrivi: "Sono un ragazzo che ormai soffre di depersonalizzazione e derealizzazione.
Innanzitutto non ho mai avuto un trauma grave, soffro solo di apeirofobia da ormai 8 anni, tramite attacchi di panico."

Posso chiedere come stai curando questa problematica?

I sintomi che descrivi potrebbero essere sempre legati ad essa. Per escludere altre patologie, ti suggerisco di approfondire con un medico psichiatra o con uno psicologo.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottoressa per la risposta. Frequentavo una specialista prima del virus, ma per motivi di esso non posso andarci, in realtà sto provando un auto-terapia sulle cose che mi rilassano, funziona poco però a volte mi fa stare bene, del resto io vorrei solo risolvere queste brutte sensazioni
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottoressa, volevo aggiungere un'altra cosa; essendo entrati in questo periodo, sono rimasto a casa per molto tempo, non vedevo più gli amici, ecc.. passavo io tempo giocando ai videogame con alcuni miei amici, adesso che a volte vengono i miei amici, ho una sensazione strana, oltre a non essere reale, mi sembra tutto strano, forse perchè non sono abituato, non so ancora specificare le mie sensazioni, ma avrei bisogno di qualche consulto perché sto veramente male.
Cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa