Attacchi di panico e assenza di ciclo

buonasera, inizio col dire che da novembre 2019 il mio ciclo si è del tutto bloccato.

dopo vari consulti ho trovato finalmente un ginecologo di cui mi posso fidare e che mi ha prescritto inizialmente inofolic hp (inziato a prendere da maggio 2020) e in seguito, vista ancora l'assenza del ciclo, farlutal 10 mg da assumere per 10 giorni e per poi aspettare l'arrivo del mestruo (tutto ciò a dicembre 2020).
premettendo che ad oggi il mio ciclo è ancora assente, dall'assunzione del farlutal è iniziato il mio calvario.

precisamente ho iniziato ad assumere le pillole dal 16 dicembre al 24 dicembre e fino a qui tutto ok.
il giorno 5 gennaio 2021 ho avuto il primo attacco di panico, ero in auto con mio padre mi stavo recando a lavoro, ho iniziato ad avere forti vampate di calore, senso di soffocamento e oppressione al petto, vertigini e sensazione di sveniment.
sono andata al pronto soccorso ma mi hanno semplicemente fatto due flebo, una di soluzione e l'altra di un medicinale per calmare le vertigini e per tranquillizzarmi.
ma gli attacchi di panico da allora non si sono fermati.
mi vengono soprattutto quando sono per strada, non riesco più ad uscire da sola ed ogni qualvolta metto piede fuori casa dopo poco tempo si ripresentano; è un malessere terribile che mi fa sentire come se non riuscissi più a connettere il cervello con gli stimoli esterni, la gente mi da a parlare ma io non riesco a reagire, penso solo al fatto che mi sto sentendo male in quel momento e che non vedo l'ora che quel momento passi.
ora la mia domanda è: secondo voi è possibile che ciò dipendi da un fatto ormonale e che dal momento in cui ho assunto il progesterone può essersi smosso qualcosa che mi provoca questi attacchi oppure sono solo miei problemi psicologici, forse dovuti da stress o forse dovuti dal pensiero del ciclo?
help me perchè davvero sta diventando un incubo
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile Utente,

intanto bisogna capire se al Pronto Soccorso sia stata posta la diagnosi per quanto riguarda gli attacchi di panico.
L'attacco di panico, infatti, ha caratteristiche ben precise ed è molto diverso da una crisi d'ansia.
In prima battuta, tuttavia, sentirei il medico.
Il ginecologo che cosa dice a riguardo? Lei ha poi informato il medico che il farmaco non ha avuto gli effetti sperati e che continua a a stare male?
Ha provato a parlare anche col medico di base di questo disagio, in modo che egli possa suggerirLe cosa fare?

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa, la ringrazio per la risposta.
Si ho informato il ginecolo e mi ha detto che questo attacco non dipende dal
Progesterone, ma comunque da quanto ho smesso le pillole ho sempre questo stato di agitazione.
Al pronto soccorso come diagnosi hanno dato stato d’ansia e panico
Oggi in giornata andrò dal mio medico di base per un controllo

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio