Forte ansia e grave preoccupazione. Ansia generalizzata?

Buonasera gentilissimi Dottori, sto temendo il peggio...
Da tre settimane vivo in un incubo.
Non trovo pace in alcun modo, anzi, peggioro sempre di più.
Pensieri sempre più lugubri affollano la mia mente... Non so come fare per uscire da tutto questo...
Premetto che sono sempre stato ansioso e ipocondriaco di mio...
E sto notando che la mia ansia è degenerata a causa di molteplici fattori.
Tra cui anche la reclusione per via delle varie restrizioni...
Il tutto scaturisce da quí: a seguito di un rapporto protetto da condom con la mia ragazza, si è instaurata una grave paura in me, che dello sperma sia sceso dalla base del preservativo perché abbiamo proseguito per un massimo di due minuti il rapporto.
Non vi è stato né uno srotolamento del profilattico né rotture di alcun genere, poiché ho poi provveduto a controllarlo con acqua.

Da quel momento, non so che cosa mi sia successo, ma sono crollato mentalmente con preoccupazioni sempre più amplificate.

Qualche giorno dopo le è venuto il ciclo, ma questo non mi ha tranquillizzato... 15 giorni dopo quel rapporto, abbiamo fatto un test al pomeriggio, risultato negativo, ma nemmeno questo mi ha tranquillizzato.
Anzi... tutt'altro.

In queste tre settimane sto vivendo nel terrore, tengo il cellulare sempre acceso, resto sveglio la notte e non dormo, e se mi addormento, faccio incubi molto realistici inerenti a questa cosa.
Ho la convinzione che sia andato storto qualcosa.
Che nulla di ciò che mi è stato detto e mostrato sia vero... Ora non voglio più avere rapporti... Ho terrore di qualsiasi cosa mi circondi.
Non so come fare per superare tutto questo.
Mi sento anche in colpa, perché tutto questo ha portato forte malessere nella relazione, innescando discussioni.
Lei è tranquillissima, io non riesco a darmi pace.
Non so che cosa mi stia succedendo... Non mi va nemmeno di uscire di casa durante il giorno, passo le mie giornate a fare ricerche su ricerche su questo genere di cose...
Fumo di continuo e ho il panico che succeda da un momento all'altro quello che temo.
Quando ricevo un messaggio, sento il cuore che batte in una maniera incontrollabile... Forse sono impazzito del tutto, non riesco più a capire che cosa sia reale o no...
Spero che qualcuno di Voi possa aiutarmi in qualunque modo possibile, vorrei sparire pur di non sentire più tutto questo che mi sta mangiando vivo
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 492 45
Gentile ragazzo,

per quanto da una parte sia comprensibile una certa preoccupazione (entro certi limiti) se non si desidera una gravidanza, dall'altra credo che Lei si sia costruito tutta una serie di idee molto radicate ma sbagliate sulla situazione e che, evidentemente, sono dettate solo dall'ansia e dall'angoscia.

A nulla è valso, infatti, sottoporsi al test per avere una CONFERMA, nè il fatto che la Sua ragazza avesse il ciclo e, quindi, escludesse categoricamente una gravidanza.

Ma da un punto di vista psicologico a me pare che tutto ciò, che Lei comprende perfettamente, sia dettato unicamente dal rimuginio, che Lei continua a portare avanti, ad alimentare con ragionamenti che non finiscono mai, perchè sono nutriti dai DUBBI.

A questo punto, dal momento che il vero problema non è la gravidanza, ma il rimuginio e l'ossessività, credo sia giunto il momento di rivolgersi direttamente ad uno psicologo psicoterapeuta per una valutazione accurata.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottoressa,
La ringrazio per la Sua esaustiva risposta e per cordialità.
Chiedo scusa per il disturbo...
Ho preso in considerazione di farmi aiutare..
Temo che il vero problema sia il meccanismo dettato dai miei dubbi e continue e repentine paure, che continuano ad accatastarsi alimentando così il circolo vizioso..
Mi sembra di impazzire.. Mai prima d'ora mi ero sentito così come ora..
Nuovamente La ringrazio.
Cordiali e distinti saluti.
[#3]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 492 45
"Temo che il vero problema sia il meccanismo dettato dai miei dubbi e continue e repentine paure, che continuano ad accatastarsi alimentando così il circolo vizioso..
Mi sembra di impazzire."

Lo so, ma tenga presente che le psicoterapie specifiche per queste problematiche permettono al paziente di fermare ed eliminare questi dubbi.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la Sua disponibilità
Cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve, mi ritrovo qua a scrivere perché è tutto come prima. Non è cambiato niente.
Dopo 3 cicli arrivati in modo regolare, ho ancora tutte quelle paure, tutti quei dubbi e insonnie continue. Non ne posso più di tutto questo.
Trovo sempre qualcosa che fa vacillare la misera tranquillità che ho raccolto...
Lei è rimasta sempre tranquilla, da quasi 3 mesi mi ripete che non è incinta.
anche tutte le altre persone a me vicine me lo.dicono..
E se fosse successo qualcosa e non me lo volesse dire, aspettando l'ultimo momento per poi dirmi che è incinta?? Questo perché non stiamo più assieme, e ho paura proprio di questo, che non stando più assieme, mi attenda un qualcosa di brutto.. Ho paura di una vendetta o di qualsiasi altra cosa... Di una brutta sorpresa.
O che sia così spaventata da non riuscire a dirmi che qualcosa non va...
E se quel sangue che ho visto attraverso le foto, non fosse stato vero?!
Queste sono solo alcune delle domande che mi stanno perseguitando 24 ore su 24 da oramai quasi 3 mesi..
Non faccio più niente, non ne sono in grado.
La paura mi sta sbranando sempre di più, vorrei uccidermi piuttosto... Sono disperato ....
Quasi 3 mesi d'inferno, di angoscia nera da cui non riesco ad uscire da solo.
Da una parte mi sento tranquillo, ma dall'altra, sono sempre in allerta perché sto aspettando e temendo soltanto il peggio.
Non so come fare...
Non so se è solo la mia fantasia o se le mie sensazioni non sbagliano e ci sarà qualcosa di brutto che mi aspetta...
AIUTATEMI.
[#6]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 492 45
Buongiorno,

come detto nel mio post precedente, mi pare che il rimuginio abbia avuto la meglio.
Nel frattempo, ha avuto modo di rivolgersi direttamente ad uno psicologo psicoterapeuta?

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#7]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo no....

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa