Utente
Buongiorno,
cerco consigli su come reagire e comportarmi dopo l'ultima frequentazione.

Dopo una storia molto travagliata col primo amore, tira e molla, dipendenza affettiva conosco lui del mio stesso lavoro che ha lasciato da mesi la sua ex ragazza perchè ne ha scoperto una differenza di idee importanti.
Ci siamo accorti col tempo di avere molte affinità e tante cose in comune.
E' nata spontanea una simpatia ma il covid ci ha impedito una vera frequentazione.
Lui si riteneva limpido perchè la sua storia si è chiusa di netto ma ha nutrito da subito sospetti su di me solo per degli auguri di compleanno al mio ex.
Ha litigato per questo chiedendo di bloccarlo cosa fatta.
Lui però ha l0ex che gli scrive ogni giorno da mesi senza ricevere risposta, ex fiamme come amiche, il suo profilo è popolato di ex amori che mettono like.
Io ho dato fiducia al suo dire che erano cose del passato.
Mi chiamava ogni giorno, lunghe telefonate, messaggi, seria intenzione di spostarsi e favorire la conoscenza, piani comuni tutto bene ma nonostante parole spese ha detto di nutrire seri dubbi sulla mia persona e di aver necessità di capire se erano echi del mio aver contattato l'ex (per lui un tentativo di rimettersi insieme, cosa falsa solo rispetto per me), Ha iniziato a dirmi che io ero quella inaffidablie perchè la mia storia non si era chiusa di netto, che la mia storia era basata solo sul sesso, se le foto su facebook (tutte normali e vestitissime) erano fatte per qualcuno, a notare i commenti, a sperare che io fossi sincera, a chiedere minuziosamente che significava " molti non erano interessati a me se non per cose poco serie e lasciavo stare", cosa intendi per molti?
quanti?
come facevi a capire che non erano seri?
Ah addirittura scostavi la mano sulla spalla, Ah addirittura lo dicevano (riferendomi ad anni universitari io ne ho 38 lui 45) , ma come ti fanno i complimenti senza che fai nulla (ho un colore di occhi che si nota) , io conosco ragazze molto belle ma il cui modo di fare nessuno si sognerebbe di avvicinarle e ti ho detto che mi piace questo modo di fare.
Peccato che lui non mi ha potuta molto frequentare dal vivo e non ha idea del mio reale atteggiamento.
Alla fine toccando il discorso ex che a san valentino ha richiesto di tornare insieme si è addirato perchè ho usato un termine da lui usato in precedenza (stalker) , ha iniziato a rivalutare la persona come timorata di dio (però ne ha temuto le reazioni tanto da non togliersi da un gruppo per paura di certe esplosioni imprevedibili), prima non si era mai arrabbiato per i miei giudizi su cose da lui raccontate quando sentendomi aggredita in modo assurdo e illogico ho detto tu provochi il litigio forse per tornare con lei si è infuriato e mi ha chiesto ripeti!! l ho fatto e ha dichiarato al storia chiusa e mi ha bloccata ovunque.
Io dopo l0ex per anni non sono uscita con nessuno, a mai un flirt, lui il primo a interessarmi, che problemi ha lui?
valgo zero da cancellarmi così?.

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile utente,
il non riconoscere lo stato mentale del partner e l'aver impostato l'ennesima relazione problematica, ancora una volta a distanza, sembrano indici di un suo disagio permanente. Le ultime frasi della sua lettera, poi, quasi senza punteggiatura e pressoché incomprensibili, paiono convalidare quest'ipotesi.
Più volte negli ultimi anni lei ha avuto modo di esprimere i suoi dubbi e la sua sofferenza su questo blog, e tutti gli psicologi l'hanno invitata a rivolgersi di persona ad uno specialista.
Dalle sue parole di oggi, che testimoniano di nuovo una vicenda e una situazione emotiva al limite, sembra che lei non l'abbia fatto o che non abbia fruito correttamente dei colloqui terapeutici.
Se continuerà a pensare che il suo approccio con la realtà nasce da incontri infelici e/o da suoi tratti caratteriali immutabili, le sarà molto difficile costruire relazioni sane.
La vita del resto è la sua; le auguro di gestirla al meglio, senza più resistere all'idea di farsi aiutare.
Dr.ssa Anna Potenza (RM) anna.potenza@medicitalia.it