Devo affrontare un cambiamento o è dovuto da fattori esterni?

Buonasera,

Dopo aver cercato su internet, tante domande simili e non avendo voglia di parlarne con amici o parenti mi ritrovo a chiedere un parere a voi, che siete professionisti e sicuramente potete darmi un consiglio più oggettivo.

Mi ritrovo in un momento della mia vita davanti a un bivio, ma non so se davanti a questo bivio ci sono voluta andare io o alcuni fattori mi hanno influenzata.
Ho cominciato a perdere l'entusiasmo nel fare qualsiasi cosa, l'ho perso da quando ci hanno rimesso per l'ennesima volta in zona rossa, la mia forza mentale si sta esaurendo non trovando sfoghi in nulla, lavorando e basta, trovandomi schiava di una monotonia ogni giorno identico, nel weekend non mi sfogo e questo mi sta portando ad avere seri problemi a livello psicologico.
Oltre a questo non ho il ciclo da mesi ormai (causa pillola, l'ho smessa e si è creato un blocco, non riesce più a venirmi il ciclo) che mi provoca scompensi ormonali rendendo il mio umore altalenante e ansioso.
Per tutto questo ci sta rimettendo la mia relazione, mi sto allontanando da lui, che è una persona buona, mi capisce è la mia ancora, però non riesco più ad avere rapporti con lui, non lo vedo nel mio futuro.
E' come se avessi un disperato bisogno di cambiamenti, nella mia relazione, nella mia vita, nel mio lavoro, come se tutto mi annoiasse.

Cosa devo fare?
Sono sbagliata io ad allontanare una persona che mi ama e che mi vuole solo aiutare?

E' un mio desiderio il voler cambiare tutto o è influenzato da queste problematiche e dalla situazione che stiamo vivendo?

Quello che so è che non riesco a pensare in maniera lucida... ho bisogno che qualcuno mi aiuti a far chiarezza.


Vi ringrazio
[#1]
Dr.ssa Veronica Bombieri Psicologo 2
Buongiorno cara! quello che stai vivendo è assolutamente normale, soprattutto per il contesto socio-economico in cui siamo inseriti. Inoltre il desiderio di cambiare è insito in ogni essere umano e oggi più che mai è necessario scegliere di migliorare la propria esistenza, altrimenti il rischio è quello di percepire una perdita di significato all'interno della propria vita. Penso quindi che il primo passo da intraprendere per realizzare questo cambiamento tanto desiderato, sia quello di iniziare un percorso di riscoperta e crescita attraverso la psicoterapia.
Se hai bisogno di più info puoi reperire i miei contatti dalla scheda profilo.
A presto!
Veronica

Dr.ssa veronica bombieri

[#2]
Dr. Elisa Paravati Psicologo 5 2
Carissima, credo che in questo momento lei sia la voce di tante donne e uomini che vivono una condizione simile. Siamo sprofondati lentamente, e con altrettanta lentezza cerchiamo di tornare a galla. Nel suo caso specifico, forse, c'è qualcosina in più. A volte queste crisi sociali, ambientali, mettono in crisi anche il nostro sistema, e quando un sistema va in crisi ha bisogno e voglia di cambiare. Si sente stretto in una relazione, nel lavoro; ma allo stesso tempo, ha paura di allontanarsi, in questo momento di insicurezza, da quelli che sono i porti sicuri.
Si rivolga con fiducia ad un esperto che possa aiutarla. Iniziare un percorso, cambiare strada, non è facile, ma sono certa che con la giusta guida lei può farlo veramente. Non si dia per vinta, nonostante tutto val la pena vivere questa vita, val la pena darsi nuove possibilità, val la pena fermarsi e guardarsi...
Le auguro che tutto questo accada, non da sola, ma faccia in modo che questo accada.
Quando vuole....

Dr. Elisa Paravati

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio