Fase edipica in adolescenza

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e da tempo ho iniziato a rimuginare sul tipo di sessualità che ho sperimentato in adolescenza.
A tal proposito ricordo che all'età di 13/14 anni ho utilizzato la figura di mio padre come oggetto del desiderio.
Durante la masturbazione mi capitava di pensare a mio padre o di utilizzare suoi indumenti intimi per eccitarmi.
Ho provato a riflettere a lungo su questa mia fase adolescenziale e a darmi una spiegazione.
Ho come la sensazione che in quegli anni avessi bisogno di riversare le mie pulsioni sessuali su qualcosa di concreto, che non fosse pornografia, ed è come se mio padre fosse l'unica persona disponibile in quanto non ho mai avuto rapporti con miei coetanei in quegli anni.
Ho provato a parlarne anche con una psicoterapeuta ma questo pensiero continua a turbarmi, ho paura di aver fatto qualcosa di abominevole e di malato.
Ho bisogno di un parere esterno che mi aiuti a ridimensionare le mie paure in quanto sento di aver creato un mostro nella mia testa.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,2k 443 103
Gentile utente,

Quando si è in psicoterapia non c'è bisogno di nessun "parere esterno",
occorre solo lavorarci.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa