Repressione fantasie sessuali conseguenze

Salve dottori e dottoresse, sono un ragazzo 22enne che da tempo si porta nel bagagliaio fantasie sessuali (quelle generalmente soddisfatte da mistress).
Ho una relazione con una ragazza da 6 anni che so per certo "schifa" queste cose a me molto importanti.
So per certo questa cosa perché indirettamente ne parlammo senza farle capire che ero interessato.
Con il tempo la voglia e l'importanza di queste fantasie è aumentata costantemente.
Giorno dopo giorno sento il bisogno di soddisfarle.
Cerco di reprimerle ma ci sto male, ho sempre un peso nel petto e questo si rispecchia nella vita di coppia.
Lei vede negli occhi che qualcosa non va.
Non so come comportarmi.
Ho trovato una ragazza con le stesse identiche fantasie su app di incontri per chi, come me, ha mentalità aperta e voglia di sperimentare.
Questa ragazza, come me, cerca esclusivamente appagamento di tali fantasie.
Soddisfarle mi rilasserebbe molto e renderebbe più tranquillo e felice ma allo stesso tempo tradirei la mia ragazza.
Situazione strana...come faccio sbaglio.
O mi sentirei in colpa (anche se la vita di coppia migliorerebbe) o soffrirei a causa di questa continua e pesante repressione e questa situazione mi fa sentire ancora peggio (stress a livelli elevatissimi).

Come dovrei comportarmi?
C'è un rimedio?
Navigo al buio...
Grazie mille
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

che significa che Lei porta le fantasie sessuali "nel bagagliaio"?

Passando al contenuto della Sua domanda, esso apre aspetti vari e importanti della sessualità; e della Vostra in particolare. Eccoli.

1. Che posto ha nella Vostra coppia il gesto sessuale?

2. C'è discrepanza tra l'uno e l'altra di Voi due quanto a desiderio, divertimento, frequenza o altro?

3. Nel corso di questi sei anni di coppia, c'è stata evoluzione del gesto sessuale? da parte di entrambi?

4. Come mai Lei ha scelto di non parlare con la ragazza delle Sue fantasie? Sono forse talmente trasgressive che sa per certo che esse non verrebbero accettate (ad es. sesso a tre, ecc.), oppure non ne parla per timore di essere giudicato? E' forse scarsa la fiducia e la comunicazione tra Voi? Tenga conto che un po' di trasgressione rafforza la coppia:
https://www.medicitalia.it/news/psicologia/4719-trasgredire-insieme-rafforza-la-coppia.html .

5. Le fantasie sessuali: esse sono individuali ed hanno un loro funzione; una parte di esse può essere vissuta in coppia.
La difficoltà nasce quando si chiede che le fantasie diventino realtà: da cosa nasce tale esigenza?

5. L'ipotesi di contattare la ragazza online.
Torniamo forse alla antica dicotomia tra "sesso casalingo" tradizionale e piuttosto casto (nonchè ripetitivo) e sesso extra-matrimoniale divertente, eccitante, trash?
Tale divaricazione oggi risulta piuttosto sorpassata ... non Le pare?

Come vede la risposta non è semplicisticamente SI' oppure NO. Implica una riflessione su parecchi aspetti della sessualità e della relazione che talvolta ha bisogno di essere aiutata; anche per questo esistono gli Psicologi e - nel caso occorra curare disturbi/disagi - gli Psicoterapeuti.
E' dalla riflessione che nascono le decisioni sui comportamenti.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la sua esaustiva risposta. Ho scelto di non parlarne direttamente perché so per certo che cambierebbe la sua opinione. Non sono estremamente trasgressive ma nemmeno banali. Per lei non ha così importanza l'intimità. In 6 anni il sesso è stato praticamente nullo. Non ho mai rinfacciato nulla e l'ho sempre rispettata però è stato e tutt'ora è difficile non includere nel rapporto l'intimità, figuriamoci le mie fantasie. Non le so spiegare bene il perché abbia cosi tanta esigenza di farle, so solo che ne sento il bisogno che con il passare del tempo aumenta sempre di più. Sicuramente l'assenza di intimità influisce su ciò. Non ho ben capito la sua risposta relativa al contattare la ragazza online con cui poter trasgredire e (finalmente per entrambi) veder soddisfatte le fantasie reciproche.
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Se non ne parlate non risolverete; anche se non è questione di opinioni bensì di emozioni, sentimenti.

Si tenga conto che per la donna il territorio della sessualità è in molti casi *evolutivo* per molti anni. Eppure senza l'aiuto dell'esperto/a indicato/a sopra sembra proprio che non ce la farete, considerati i dati che Lei porta.

Riguardo al contattare la ragazza online, ciò potrebbe favorire il Suo distacco dalla coppia verso un investimento esterno non solo sessuale. E in ogni caso è una scorciatoia per non curare seriamente la situazione.

Vi oriento dunque verso un percorso di coppia pressa una Psicologa anche Psicoterapeuta che sia però perfezionata in sessuologia clinica. Alcuni nominativi li troverete nell'Albo della Federazione Italia Sessuologia Scientifica (fissonline.it) divisi per regione.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio nuovamente per la risposta! Comunque con la ragazza online sarebbe solo un qualcosa di fisico/trasgressivo, assolutamente senza impegno. Incontri estremamente sporadici eventualmente.
Ancora grazie mille per le sue opinioni professionali
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Prego.
Considerati i molti consulti postati nel tempo sempre sullo stesso argomento (sesso fuori dalla coppia),
si chieda anche se questo è diventato un pensiero ossessivo anzichè un desiderio.

Un pensiero ossessivo che sostituisce l'approfondimento delle carenze sessuali del lui e della lei presso uno Specialista.

Scorciatoie psicologiche, fuga dalla difficoltà interpersonale,
come di frequente si riscontra in presenza.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio