Come far smettere un amico dal compiere rapporti sessuali eccessivamente lunghi (ipersessualità?)

buongiorno,
volevo chiedere un consulto alquanto singolare per un amico: questo mio amico, sostiene su base giornaliera rapporti sessuali della durata di oltre 1 ora e mezza, preliminari (anche chiamati "contorno", da lui molto graditi) esclusi.
Il mio grande problema è che vedo questo mio amico proprio sfiancato, probabilmente dall'eccessiva ed estenuante attività sessuale.
Posto il fatto che siamo entrambi eterosessuali, e che magari non debba necessariamente preoccuparmi di questa cosa, come posso parlagli riguardo questo problema?
ritengo che a lungo andare questa intensa attività sessuale, e ripeto giornaliera (con partner spesso diversi) possa ledere alla sua salute fisica, e mentale! Mi spiego, quando giochiamo a giochi da tavolo (come bloodrage o risiko) lo vedo poco attento, spesso compie scelte sbagliate, portandolo a perdere (lui che è sempre stato un fine stratega dei giochi da tavolo); continua ad andare in bagno ogni 2 per 3 (con annessi lamenti durante l'orinazione), continua a grattarsi nella regione dei genitali ed in generale è spesso affaticato e sfiancato; visto che tra poco ci sarà una competizione di meme, di cui lui sarà il giudice supremo, non voglio che questa sua ipersessualità (non so se chiamarla così) vada ad inficiare il giudizio, soprattutto quello mentale.

Come posso tentare di risolvere la situazione, o almeno provare ad approcciarlo riguardo questo problematica?

ringrazio in anticipo e aspetto risposte!
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile utente,

Lei ci chiede:
"Come posso tentare di risolvere la situazione, o almeno provare ad approcciarlo riguardo questo problematica?",
problematica consistente - come da titolo - in questo:
"Come far smettere un amico dal compiere rapporti sessuali eccessivamente lunghi (ipersessualità?)".

Noi francamente ci chiediamo invece come mai Lei sia così interessato alla vita sessuale del Suo amico..., al punto di effettuare una ipotetica diagnosi (sia pure con punto interrogativo) e manifestare la volontà di modificarne le manifestazioni:
"Come posso tentare di risolvere la situazione?"

Noi ci chiediamo:
Eccessiva intromissione?
Delirio di onnipotenza?
Invidia?
Forse una visita uro/andrologica sarebbe più adatta, non crede?

Le ho risposto con un sorriso, considerato il contenuto; che però potrebbe nascondere problemi sessuali non dappoco.

Concludo informandoLa che noi Specialisti qui nel blog ci occupiamo unicamente dei disagi di chi ci scrive
e dunque la Sua richiesta è .. off topic.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio