Dubbi sul rapporto con il partner

Convivo da quasi 5 anni con il mio compagno. Stiamo insieme da molti anni.
Il problema che vorrei condividere è il seguente: da qualche mese, ormai, sto avendo dei forti dubbi sul nostro rapporto e questo mi fa sentire molto frustrata e giù di morale.
La nostra relazione non è mai stata facile, ci sono stati sempre alti e bassi, ci siamo anche lasciati per un periodo.
Adesso però conviviamo e abbiamo deciso di sposarci.
Il fatto è che un giorno mi "sono svegliata" e mi sono resa conto che è stato tutto uno sbaglio.
Che ho sbagliato ad insistere in questa storia (perché di pazienza ne ho avuta tanta), mi sento piena di rabbia con me stessa per questo e non sopporto più il mio compagno.
Solo ora mi rendo conto che siamo così diversi?
Ma com'è possibile?
È giusto stare per tutta la vita con una persona che non dimostra (e non lo ha mai dimostrato, forse solo all'inizio) un minimo di affetto nei miei confronti.
Mai un bacio o un abbraccio! Neanche se sono io che prendo l'iniziativa! Non mi sento libera di esprimere del tutto me stessa, quando provo a fare una battuta vengo quasi derisa.
Quello che mi chiedo però è come sia possibile che solo ora mi accorga di tutto ciò?
E se questi pensieri sono frutto solo di un periodo di negatività?
Pretendo troppo da un'altra persona?
D'altronde nessuno è perfetto...
[#1]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4,1k 95 43
Gentile Utente,
il suo "risveglio" è forse avvenuto più o meno in concomitanza con la decisione di sposarvi?
Sarà l'idea di rimanere intrappolata in una relazione (che parebbe non assomigliare molto all'ideale di relazione che ha in mente per sé) che l'ha condotta a vederla con occhi diversi?

Come mai è stata con lui tutto questo tempo?
Che cosa di buono per sé ha tratto fino ad ora da questa relazione?
Quali motivazioni l'hanno portata a pensare di volersi sposare proprio con lui?

Cordialità.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Gentile Dottoressa, innanzitutto la ringrazio per la risposta. Può essere che sia stata proprio la decisione del matrimonio (che avevamo programmato per lo scorso anno e poi rimandato per il covid) a farmi riflettere meglio. Pensando alle sue domande, mi viene in mente che il mio errore sia stato quello di focalizzarmi, fino ad ora, solo sugli aspetti positivi della relazione, in tutti questi anni non ho mai veramente affrontato la realtà. Se così fosse, l'unica scelta corretta da fare sarebbe quella di mettere fine al mio rapporto e questo, sinceramente, non so se riuscirei a farlo. Certo è che invece di impegnarmi ed emozionarmi per i preparativi la mia mente è altrove. Grazie mille di nuovo.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test