Non so che fare

Salve sono un ragazzo di 26 anni, e da circa 9 anni che soffro di depressione, ma ultimante non riesco che a pensare che al suicidio come rimedio ai miei continui fallimenti, è diventato quasi un pensiero assillante, che mi prende la mente nei momenti in cui non penso a nulla... in questi anni di certo non mi sono arreso ed ho provato in tutti i modi a reagire, ad aggrapparmi alle piccole cose, ma uno dopo l altro finiscono sempre male, le mie insicurezze si fanno sempre più presenti, ho paura di essere guardato, ho paura a presentarmi ad un gruppo di persone se non conosco nessuno, ho poca sicurezza odio il mio corpo e sono consapevole che non troverò nessuno, oltre che per il mio aspetto anche per il mio carattere estremamente debole.

Dopo aver fallito in tutto senza amici, mai avuto una ragazza, mai dato ne anche un bacio ne abbraccio, fallito con gli studi, e lavori precari, sento veramente che per me non ha senso continuare anche perché sono consapevole che sto solo peggiorando.

Avevo pensato di ingerire 4 pacchi di antinfiammatorio, e dopo ingerire della candeggina.
[#1]
Dr. Francesco Beligni Psicologo, Psicoterapeuta 257 18
Caro utente, mi dispiace molto sentire che tu stia vivendo una situazione che ti angoscia così tanto.

Se parli di pensieri suicidari così forti in un forum difficilmente qualcuno avrà il coraggio di prendersi la responsabilità di risponderti.

La situazione è veramente troppo delicata per poter essere trattata qui, perciò l'unico vero consiglio che posso darti è di non fare gesti così disperati ma bensì di farti aiutare da uno psicoterapeuta nella tua zona. I problemi di cui parli rappresentano per te degli scogli insormontabili, al punto che stai decidendo di arrenderti, di rinunciare. Ma c'è sempre una via d'uscita anche quando il tragitto sembra così buio...

Perciò ti chiedo per favore di lasciarti aiutare da qualcuno.

Se vuoi ritorna e facci sapere come sta andando.

Cari saluti

Dr. Francesco Beligni - PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA
Riceve su Siena-Arezzo oppure ONLINE
www.francescobeligni.it

[#2]
Utente
Utente
Me lo auguro di certo lo proverò , quello che mi ferma più che altro , e che avendo nascosto sempre questo disagio , vivendo in un piccolo paese , mi metterebbe a disagio , sia il giudizio della gente che l essere visto dai miei familiari in questo modo ,e con occhio diverso , quasi come se gli facessi pena. Grazie mille dottore per avermi dedicato una parte del suo tempo