è un periodo che sto vivendo una relazione strana

Buongiorno sono un ragazzo di 30 anni e con la mia ragazza anche lei mia coetanea siamo insieme da un anno.
come coppia siamo innamorati e infatti per questo siamo andati a convivere subito dopo circa 5 mesi.
abbiamo parlato di avere un futuro insieme che comprendeva matrimonio e figli.
da contare che lei prima di avere la relazione con me non voleva avere figli.
decidiamo di stabilire una data del matrimonio, che sarebbe tra 2/3anni.
peró lei essendo una ragazza che si pone mille problemi da un po’ di tempo cominciava quando prendevamo il discorso di matrimonio e di figli a essere troppo ansiosa, (da contare che è per tutto così Anche per le minime cosa) è molte volte la vedevo non presa tantissimo, e quando io le ponevo una domanda come del tipo che tipo di vestito ti piacerebbe indossare al matrimonio, lei mi rispondeva dicendo ci vuole ancora molto tempo quando sarà ci penseremo, e idem riguardate figli.
a me questo mi fa stare male infatti è un periodo che mi alzo e sono sempre affranto e vede tutto grigio, poiché quando si parlava di questi argomenti ero felicissimo.
io essendo uno molto istintivo è molto orgoglioso, gli proposi di non parlare più di matrimonio e di figli e di viverci la relazione senza farci programmi futuri, che se figli e matrimonio fossero arrivati sarebbe stato destino altrimenti al contrario sarebbe dovuto andare così.
i quel momento lei mi disse: ci sto rimanendo male poiché tu sei L uomo della mia vita è voglio essere la madre dei tuoi figli, e non esiste di stare insieme senza più progettarci quello che ci siamo promessi.
la cosa al momento mi ha fatto stare bene, però poco dopo sono ritornato di nuovo affranto e con L umore altalenante.
la verità non voglio più stare così.
cosa ne pensate voi?
e sopratutto come mi devo comportare per non stare più con questo umore?
grazie mille in anticipo
[#1]
Dr.ssa Anna Potenza Psicologo 3.8k 182
Gentile utente,
lei forse sta attraversando un disagio personale e sarebbe bene parlarne con uno psicologo, per valutare se si tratti di semplice scontentezza per un aspetto della sua vita oppure di ansia, distimia, depressione o altro.
Da quello che scrive sembra che lei ritenga all'origine del suo umore disturbato le idee altalenanti della sua ragazza.
In questo avverto piuttosto un difetto di comunicazione, e qui la consulenza di uno psicologo esperto in comunicazione e relazioni sarebbe utile a tutti e due.
Niente esclude infatti che lei risulti troppo assillante quando prospetta il matrimonio in tutti i particolari, e troppo drastico quando esclude ogni progetto di questo genere; ma anche la sua ragazza non sembra esprimere correttamente quello che vuole, creando inevitabilmente disagio, incertezze e blocchi comunicativi.
Un terapeuta vi aiuterebbe a guardare in voi stessi e ad aggiustare il tiro sia delle aspettative che della comunicazione.
Buone cose.

Prof.ssa Anna Potenza (RM) gairos1971@gmail.com