Legame troppo stretto con la sua migliore amica

Gentili Dottori, Avrei bisogno di un consiglio.
Ho 43 anni e da 2 mesi sto con un uomo di 41 anni.
Da poco ho scoperto che lui ha una migliore amica con cui si scrive ogni giorno durante l’arco della giornata.
La cosa che mi infastidisce è che lui le manda tutti i giorni un messaggino di buongiorno proprio come fa con me.
Loro si sono conosciuti 20 anni fa, lui ai tempi era innamorato di lei, ma non ha mai espresso i suoi sentimenti e dice che si sono evoluti in amicizia.
Dice anche che lei lo ha sempre capito al volo e che tra loro c’è sempre stata una grande sintonia, ma che non sono mai stati insieme e non c’è mai stato nulla tra di loro.
Oltre a questa fitta corrispondenza lui la andrà a trovare (vive all’estero) perché dice che devono vedersi 2 volte l’anno Lei è sposata e ha 2 figli, sembra che il marito e i figli saranno presenti durante la sua visita.

Mi chiedo dove siano i limiti di una normale amicizia di lunga data o se mi trovo davanti ad un tradimento emotivo.
In passato sono stata tradita e adesso ogni cosa che desta sospetti mi manda in allerta.
Vorrei tanto vivermi l’inizio di questo amore serenamente, ma sono molto confusa su cosa sia accettabile o meno.
Vi ringrazio infinitamente per ogni spunto di riflessione.
[#1]
Dr.ssa Anna Potenza Psicologo 3.6k 177
Gentile utente,
senza pretendere di guardare nella palla di vetro, abbiamo da una parte lei che si sta innamorando ma che potrebbe ancora recedere, se teme di andare incontro ad una situazione poco limpida; dall'altra lui, che dice di avere amato vent'anni fa una donna oggi sposata, senza essersi dichiarato... perché? E abbiamo un terzo lato, l'amica a cui quest'uomo, mentre inizia una relazione con lei, scrive messaggini ogni giorno.
Non conosciamo nessuno di voi, ma vorrei segnalare alcuni punti:
1) Non trova alquanto melenso mandare messaggi di buongiorno ogni mattina a una semplice amica?
2) La grande sintonia con una vecchia amica secondo lei va esibita proprio nel momento in cui lui comincia una relazione con un'altra?
3) Se lei avesse a sua volta un amico del cuore, lo imporrebbe all'uomo con cui spera di consolidare una relazione appena iniziata?
4) Infine la domanda fondamentale: come è venuta a sapere di questa grande amicizia, condita di viaggi all'estero e messaggini?
Rifletta su questo, perché tanto l'averle tenuta nascosta la sua amica, quanto l'esibirla e il rivendicare questo legame come indissolubile, farebbero pensare.
Inoltre lei scrive: "sembra che il marito e i figli saranno presenti durante la sua visita".
Dunque, se non si tratta di un colloquio a quattr'occhi, perché non fa un bel viaggetto e non partecipa anche lei? Agli amici in genere si presenta la nuova fidanzata.
Sono gli spunti di riflessione che ci chiedeva, sempre tenendo conto che lei conosce quest'uomo e noi no. Inoltre lei, anche se si dichiara confusa, dentro di sé conosce i suoi limiti invalicabili e i suoi punti fermi, e noi no.
Se possiamo esserle utili, siamo qui.

Prof.ssa Anna Potenza (RM) gairos1971@gmail.com