Utente 153XXX
Salve a tutti, ho 68 anni, Vi espongo il mio caso, drammaticamente evoluto in questi mesi. Vì chiedo un consiglio ed eventuali analisi da fare.

10/01/2006 e 25/08/2006: PSA 3.5; Ratio 0.20
06/10/2006:Biopsie Prostatiche : lobo dx,sn (Urologo 1)
Referto: 1)frammenti tissutali grigiastri,cilindroidi,comples.
cm 2x0.3x0.3; 2)idem cm 1x0.2x0.2
Diagnosi: 1)Focolaio di iperplasia macinare atipica; 2)frammenti di
prostata con aspetti fibroadenoleiomiomatosi; 3)34BE12 +/- , non
valutabile. Terapia: OMNIC e Proscar

20/04/2007: PSA 3.2 18/07/2007: PSA 2.5 07/11/2008: PSA 3.0
08/10/2009: Sospendere il Proscar, ripetere tra un mese PSA
18/11/2009: PSA 4.8; Ratio 0.11; Terapia: Prevalon una al dì per 2 mesi
05/01/2010: PSA 5.7; Ratio 0.13;
27/01/2010: PSA 7.8 (Urologo 1)
Biopsie prostatiche: lobo dx,sn(esiti il 22/02/2010)
Referto: 1)Frammenti tissutali grigiastri, cilindroidi, comples.
cm 4x0.2x0.2; 2)idem
Diagnosi: 1)Adenocarcinoma a piccole e medie ghiandole, cn aspetti
indifferenziati ed atipica cellulare di media entità, grado 7°
(3+4)di Gleason; n.7 frammenti interessati su 10.

24/02/2010: Scintigrafia: Iperfissazione del radiofarmaco sull’articolazione
gomito sn (pregresso trauma); modesto incremento della fissazione
su articolazione scapolomerali, radiocarpica dx, I°metacarpo-
falangea della mano omolaterale e coxofemorale sn (degener.
Artrosica). Non evidenti anomali accumuli del radiocomposto in
altri distretti ossei.

Urologo 1: Si consiglia chirurgia demolitiva con Neoadiuvante(BAT-MAD)ed RT
Adiuvante sé necessario. Consiglio consulto radioterapico.

Urologo 2: Presenta un quadro clinico in stadio T3a (estensione extrcapsulare
bilaterale); Fare TC addome sup./inf. Non opportun inter.chirurgico

Urologo 3: Si consiglia TC addominale pelvica in previsione inter. chirurgico.
Terapia: casodex 150 mg in attesa decisione terapia adatta.

Radioterapista: E' indicato 1 trattamento radioterapico a fasci esterni con
intento curativo, previa RMN con endocoil.

26/03/2010: L’esame TC è stato eseguito prima e durante infusione ev di piccola
area ipodensa, prima e dopo mdc, a carico del surrene dx di pochi
mm di diametro, come per il lipoma. Formazioni cistiche a rene sin
del diametro max di 24 mm. Vescica distesa, con discreta impronta
prostatica su fondo. Prostata notevol. aumentata di dimensioni, di
densità disomogenea dopo mdc, con etg TR. Non si rilevano alteraz.
tomodensitometriche a carico di surreni sin, rene dx, pancreas, e
milza. Piccole aree di osteosclerosi a carico delle teste femorali
d’ambo i lati ed altra, all’ala iliaca dx e sin.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

come lei stesso ci segnala le indicazioni ricevute sono diverse e non univoche ma quadri clinici complessi e particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno ben capiti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre purtroppo una attenta valutazione clinica diretta prima di dare una indicazione terapeutica sempre difficile e complessa.

A questo punto la rimandiamo al suo medico di famiglia che potrà eventualmente indirizzarla, se lo riterrà necessario, verso una nuova rivalutazione specialistica in diretta.

Comunque per poterle fornire più informazioni mirate le sposto il quesito anche in area "Radioterapia".

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 153XXX

Dottore, la ringrazio della risposta repentina.
Capisco la difficolta nel suggerire una cura, leggendo solo i referti via e-mail (che però ho riportato fedelmente agli originali), volevo, almeno chiederle, sè fosse possibile, alcuni consigli, per orientarmi meglio nella scelta da fare, prima che la situazione precipiti.

1)L'esito della Scintigr.ossea è negativo?

2)Nell'esito della TAC, cosa vuol dire la parte:
"L’esame TC è stato eseguito prima e durante infusione ev di piccola area ipodensa, prima e dopo mdc, a carico del surrene dx di pochi mm di diametro, come per il lipoma. Formazioni cistiche a rene sin del diametro max di 24 mm.; E' significativo di metastasi?

Nel mio caso, quale di questi tre esami(o più di uno), mi consigglierebbe, per aver un quadro clinico più completo ed indirizzarmi in modo più sicuro nella scelta da fare:
A)PET colina
B)RMN con endocoil
C)RMN con spettroscopia dinamica della prostata

In caso da questi esami si evidenziasse una fuoriuscita a livello della capsula prostatica, l'intervento a quel punto è completamente sostituibile con la radioterapia?

Ho sentito parlare anche di Bracchiterapia e di Crioterapia, nel mio caso sarebbero fatibili, essendo molto meno invasivi dei primi due.
La ringrazio dell'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

rispondo ai primi due quesiti dicendole che non sembrano esserci metastasi e quindi l'esito della scintigrafia sembra negativo anche la TAC mostra solo lesioni benigne non collegabili al suo problema prostatico principale.

Per tutti gli altri quesiti invece aspettiamo anche l'intervento dei radiologi e radioterapisti del sito che su queste questioni possono avere competenze più precise.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com