Utente 867XXX
Buongiorno,

sono un ragazzo di 23 anni e da quanto mi ricordi da almeno dieci soffro si agitazione ansia somatizzazione generalizzata sui nervi e stanchezza.

Tutti gil esami del caso sono andato anche al pini di milano dove la dottoressa mi aveva detto fibromialgia primaria giovanile e mi ha chiesto per ulteriori accertamenti di fare un day hospital e dopo molteplici esami mi ha dato il laroxil e mi ha escluso tutto anche la fibromialgia.

Ultimamente sono andato da un neurologo e mi ha detto che non ho assolutamente la fibromialgia.
L'unico valore sballato nel sangue è l' ASLO che è 3 volte il normale ma mi hanno detto che è a causa di un infezione da piccolo.

Adesso sono in cura da una psicoterapeuta da 2 anni e mi ha detto che è un problema di personalità abbandonica anche se io sono circondato da tanti amici ho la ragazza vado in palestra sempre insomma non mi sento neanche depresso, inoltre ho provato quattro antidepressivi e la psicoterapeuta mi ha detto che sono uno di quiei casi in cui gli antidepresivi non funzionano.

Io pero' acontinuo a sentirmi stanco ogni tanto sonnolenza e i nervi a fior di pelle compreso quelli facciali.

Secondo voi?

Vi ringrazio per l'attenzione saluti

[#1] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
secondo me... non esiste solo la fibromailgia. che da quei sintomi. Intanto va eseguita una ricerca di anticorpi anti ebstein barr virus e anti herpes zooster virus ad escludere una sindrome astenica post infettiva, poi fanno escluse altre sindromi come l'encefalopatia mialgica, la sensibilità chimica multipla... e altre.. pertanto é meglio risentire qualcuno specialista in queste forme e non é detto che sia un reumatologo o un neurologo.....
L'errore diagnostico in quel tipo di sintomatologia é veramente molto diffuso

[#2] dopo  
Utente 867XXX

Salve,

io pero' sento che tutti i miei sintomi fisici vengono cambiati con il mio stato d'animo o pensieri, questo puo' far presupporre a problemi al livello di psiche e non ti soma?

La mia psicoterapeuta dice che è convinta di sindrome abbanndonica e narcisismo mi provocano agitazione e somatizzazione è possibile?


Inoltre le malattie che lei mi ha scritto in tutti questi anni di visite me le avrebbero riscontrate non crede?

dove potrei farmi vedere? io sono di torino

Saluti

e grazie

[#3] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
Non penso che gliele avrebbero riscontrate perché sono di difficile inquadramento e non hanno esami caratteristici.
Poi per quanto riguarda la psiche, anche quella comunica con gli organi... la materia di chiama PNEI
###########################################
Studio dei rapporti tra Psiche, sistema nervoso, sistema endocrino, sistema immunitario.
La PNEI è diventata negli ultimi anni una delle discipline più ricche e interessanti dell’intera ricerca medica e scientifica. La PNEI sta trasformando radicalmente il consueto modo frammentato di concepire l’essere umano, proponendo una visione realmente unitaria dell’essere umano e dei suoi principali sistemi di comunicazione interna, una visione olistica in cui la psiche, ossia il pensiero, la coscienza e l’emozione diventano elementi fluidi e dinamici direttamente implicati in ogni processo nervoso, endocrino e immunitario.
Prima di addentrarci nell’analisi dei rapporti tra questi grandi sistemi, occorre precisare che le conoscenze relative al sistema nervoso, al sistema endocrino e al sistema immunitario si sono arricchite e modificate tanto da stravolgere completamente la precedente visione della funzione di ciascun sistema. Gli studi condotti dagli anni settanta ad oggi, hanno portato alla individuazione di particolari proteine, i neuropeptidi. La loro scoperta ha ampliato le conoscenze sul funzionamento sia del sistema nervoso che di altri importanti sistemi quale quello endocrino e immunitario, che oggi ci appaiono molto più integrati nello scopo comune di adattare sempre meglio l’organismo all’ambiente. Il dato più sconcertante è la loro produzione contemporanea sia a livello centrale, da parte del sistema nervoso, con funzioni di neuromodulazione , che e a livello periferico, da parte di cellule appartenenti a sistemi diversi quali il sistema endocrino o immunitario o digerente, ponendo il problema del significato funzionale di questa doppia rappresentazione polipeptidica centrale e periferica.
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
Quello che le ho postato non é roba mia, ma tanto per farle capire di cosa si parla.
Io da parte mia, essendo uno dei pochi che si occupa di medicina quantica, fornisco una ancora diversa interpretazione perché ho strumenti per misurare le modifiche fotoniche ovvero dei quanti energetici e la frequenza vibrazionale molecolare di organo e del sistema nervoso, psiche compresa che é una entità che materialmente non si vede, ma che energeticamente é ben evidenziabile ed emette segnali notevoli e identificabili per cui, come si dice in fisica quantistica, una cosa é materia o energia a dipendenza di chi la guarda. Dominio di coerenza etc...etc.... discorso difficile... Se tiene la Juve sappia che qualche anno fa pinturicchio é uscito dai suoi problemi grazie alla biorisonanza..... solo che il caso é stato gestito dai medici juventini mettendo insieme parecchie cose, ma la biorisonanza lo ha rimesso in sesto.
Se chiama la Medytek puo' sapere chi c'é a Torino o in zona che usa quelle cose se volesse verificare.
www.medytek.org li ci sono alcuni riferimenti
E se vuole vedere la casistica e altri dati cerchi con google asbimen e poi scarichi gli atti del primo congresso di medicina quantica.
Il problema della stanchezza cronica della fibromialgia etc.. va affrontato subito e vanno escluse quelle forme.
In particolare va esclusa la sindrome astenica post infettiva che per esempio ha tenuto Federer un anno lontano dal numero 1.....
E adesso poorbabilmente anche Stoner ha una cosa del genere ma non vi sono notizie certe in proposito.
Se ha altre domande a disposizione.

[#4] dopo  
Utente 867XXX

ma non potrebbe essere sindrome da stanchezza cronica?
ma se uno ha questa sindrome riuscirebbe anche con sforzo a praticare come me arti marziali tutti i giorni 2 ore?
io le pratico faccio molto sforzo perchè mi viene stanchezza e sonnolenza ma ce la faccio comunque questa cfs puo' essere in modo blando oppure non ti alzi dal letto?
io non riesco a capire se sono io che ho tantissima forza di volonta e riesco a fare tutto oppure non centra la forza di volonta e quando uno presenta queste sindromi non ce la fa neanche con la forza di volonta!?!?

io dato che è anni che giro vorrei solo qualcuno che mi dicesse tu hai questo e basta non... non lo so, oppure come sempre non hai niente! perchè se non avessi niente non mi sentirei stanco.L'unica che mi ha detto che ho qualcosa e ne è sicura è la psicoterapeuta dicendomi che presento una personalità abbandonica e narcisistica!! e che ho l' ansia per quello.

Non so.....

adesso faro' il test di roshac e vedrò.ù

secondo lei?

[#5] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
Io sto in Svizzera e ho seguito quello che é successo al numero uno del tennis Roger Federer, riusciva anche a completare le gare, perdeva, ma le completava, e ho dubbi anche su quello che accade oggi a Stoner.
Non esiste esclusivamente la stanchezza cronica, ma ne esistono altre.
Questo é una delle ultime novità, ma da verificare:
Il Professor Pall:Il Prof. Martin Pall, PhD., Direttore della School of Molecular Biosciences della Washington University, già autore della teoria sul recettore NMDA quale eziopatogenesi di un gruppo di patologie correlate (Sindrome da Affaticamento Cronico, Sindrome fibromialgica, Sensibilità Chimica Multipla, Sindrome da Stress Post-traumatico), è stato in Italia per due incontri, dal titolo Multiple Chemical Sensitivity / Toxicological mechanisms and therapeutic approaches, voluti e organizzati dall'associazione A.M.I.C.A.:

· 24/11/2008, seminario (in inglese) all'Università di Brescia, riservato agli interni.
· 27/11/2008, seminario (sempre in lingua inglese) presso l'aula A della II Clinica Medica del Policlinico Umberto I di Roma, a cui hanno avuto accesso medici e pazienti.
La teoria dà inizio ad un nuovo paradigma di malattia che si basa sul circolo vizioso del metabolismo cerebrale dell'ossido nitrico/perossinitrito ovvero NO/ONOO.


Al di la di quello, non sarebbe mal verificare che non si tratti anche della sindrome astenica post-infettiva o morbo di Ballabio che la descrisse ampiamente e che si riconosce dalla positività di alcuni anticorpi mirati verso virus del genere Ebstein Barr ed Herpes Virus, per cui é possibile fare la ricerca di anticopri anti Ebstein Barr Virus ed Herps Zooster Virus e anche i markers epatitici per verificare appunto che non vi sia stato un contatto col virus dell'epatite in tutte le sue forme; non so dirle a che lettera dell'alfabeto siamo oggi arrivati.

Secondo molti studi e in base anche a cio' che viene utilizzato a livello sportivo, esistono oggi integratori che risultano efficaci nel ridurre lo stress ossidativo e migliorano le perfomrances atletica e sono sicuramente fuori dalla lista delle sostanze dopanti, come pure molte equipe sportive in vari sport usano anche la biorisonanza.
Se non si trova una causa, si prova per lo meno ad agire sul sintomo.
Io personalmente ho seguito molti atleti e molti pazienti affetti da non si sa bene cosa, ma con stanchezza cronica, trattandoli con anche queste due metodiche in regime di medicina integrata e senza trascurare i controlli e successivi accertamenti.

[#6] dopo  
Utente 867XXX

Dottore ma non le capita di passare in piemonte?
una seduta con lei per verificare quanto mi costerebbe?


saluti

e la ringrazio per la sua pazienza