Utente 128XXX
Buonasera,
vengo subito al motivo della mia richiesta di consulto: qualche settimana fa, sul lato sinistro del dito medio della mano destra è spuntato un rigonfiamento, i primi giorni aveva forma tondeggiante, era piuttosto compatto e duro, non dolorante e non presentava escoriazioni, cioè appariva più o meno come una cisti fissa. nei giorni successivi il rigonfiamento ha perso la sua forma sferica, si è appiattito, allargandosi, come se fosse stato schiacciato e si fosse esteso e ha cominciato ad arrossarsi, per qualche giorno la pressione ha procurato un lieve dolore, all'apparenza è come se il dito avesse subito un trauma, appare gonfio sul lato sinistro e arrossato. già l'anno scorso si era verificato qualcosa di simile: improvvisamente si era presentato questo rigonfiamento nello stesso posto e dalla forma sferica, l'evoluzione è stata però diversa: il rigonfiamento non si è mai esteso fino a far sembrare il dito gonfio nè si è mai arrossato e altre due dita sono state interessate; ho fatto delle analisi, una credo mirata: la capillaroscopia che non ha rilevato anomalie e vari esami del sangue tra cui fattore reumatoide che è risultato negativo. credete che tra i due eventi ci siano collegamenti? di cosa pensate si tratti?

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Cosa pensiamo ha poca importanza, ma soprattutto non sarebbe utile per Lei, non essendo possibile fare ipotesi senza una visita diretta. E' facile pensare che ci sia un legame fra i due episodi, visto che si sono manifestati nella stessa sede. Le consiglio di parlarne con il Suo Medico Curante: dopo averLa interrogata e vistata avrà gli elementi per suggerire gli esami appropriati e la visita specialistica più adatta. Tutte cose che non è possibile fare online, senza averLa visitata.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it