Utente 341XXX
Sono una ragazza di 27 anni che da 11 soffre di una forma infiammatoria anomala alla quale ancora non è stato dato un nome.
1997: comparsa tumefazione, dolore 1° dito piede sx, indici infiammatori nelle norma, neg ex batter, non benefici da antibiotici e cortisone, fans.
RM: reperto compatibile con processo inf tipo ostiomelitico.
Consigliata Biopsia: tessuto osteocartilagineo con reazione ipertrof periostale. Successivamente tumefazione tessuti molli, versamento articolare, ispessimento sinovia e grossolana erosione articolare.
1999: artrodesi interfalangea alluce con innesto osseo da cresta iliaca. Esame istologico: tumore giganto-cellulare della guaina tendinea.

2002: dolore sternale comparsa tumefazione alla sterno-claveare dx. RM: ispessimento dei tessuti molli, sfumata irregolarità del manubrio sternale con presenza di un piccolo frammento osseo. Scintigrafia ossea: alterazione del trofismo osseo dell’emi manubrio sternale dx.
2002: Biopsia ossea: sinovite cronica aspecifica. Cure: salazopirina, paracetamolo, omeoprazolo, infiltrazioni locali senza particolari benefici.

2006: dolore, gonfiore polso mano dx. RM: aspetto disomogeneo, iperintenso del navicolare, alterazione edematosa dell’osso. Versamento endoarticolare, sofferenza dello scafoide con verosimile conflitto radio-scafoide. Ecografia: processo sinoviale in atto. Si evidenziano aree di iperemia locale. Cure: medrol, algix, methotrexate, folina. Indice infiammatori nella norma.

2007: dolore, rossore, gonfiore, secondo dito piede sx e arcata inferiore. Ecografia: al secondo flessore si evidenzia alone lendinoso come da tenosinovite.
Raggi: osteopenia marcata dei capi esaminati.
RM: iperintensità di segnale articolazione metatarsofalangea secondo raggio sino a 2 cm in senso longitudinale dell’articolazione che interessa principalmente la sinovia. L’alterazione di segnale circonda prevalentemente il tendine estensore e meno il flessore per verosimile coinvolgimento della guaina sinoviale tendinea. In corrispondenza della testa metatarsofalangea immagine anulare sottocorticale di iperintensità di segnale. Cure: medrol, algix, methotrexate, folina.
Ves 29, proteina C reattiva 4,12 altri indici nella norma.

In tutti questi anni negativi anticorpi antiendomisio, neg ANA, neg ANTI DNA, neg ANTI ENA, neg ANTICORPI ANTI HELICOBACTER, neg ANTICORPI ANTI TIROIDE, in un episodio positivo anticorpi anti muscolo liscio.

Dal momento che tuttora persistono dolori peraltro sempre in fase acuta nonostante le cure indicate della mano e del piede, chiedo a voi un parere a proposito, in merito a cure e/o strutture specializzate.
Grazie di cuore

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Germanò

24% attività
0% attualità
12% socialità
()

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
E' probabile che i suoi episodi siano correlabili a dattilite in contesto di enteso artrite sieronegativa.
Suppongo, date le cure che sta facendo, che sia già seguita in ambito reumatologico. Ha anche sintomi alla colonna? psoriasi? familiarità per spondiloartriti? psoriasi? uveiti? manifestazioni infiammatorie genito urinarie o intestinali pregresse?
Giuseppe Germanò

[#2] dopo  
Utente 341XXX

Sono in cura presso il reparto di reumatologia da circa 10 anni,nonostante negativi test reumatici e infiammatori,si era presupposta artrite reumatoide giovanile trattata con fans,cortisone, fosfocrisolo.
Presso il reparto reumatologico ospedale Molinette (TO)presupposta forma di oligoartrite di NDD:prednisone.
Ospedale C.t.o. (TO):salazopirina,paracetamolo,omeoprazolo,prednisone per sospetta artrite sironegativa.
Ultimamente si è parlato di una forma reattiva,ma anche questa volta,nonostante methothrexate nessun miglioramento(qual è il motivo?).
Per rispondere alle sue domande:non particolari problemi alla colonna. Da RX bacino '97:lieve suggenza bilaterale del cotile con rapporti articolari coxofemorali regolari.
RX bacino 2000:addensamento sclerotico di entrambe le faccette articolari del sacro in particolare a destra.
Psoriasi: in famiglia non ci sono mai stati casi. Non so se può esserle utile ma ho sofferto molto in passato di aftasi del cavo orale causa anche di ricovero.
Familiarità di spondilartriti:nessun caso.
Uveiti:nessun caso ma da anni secchezza oculare che curo con lacrime artificiali e che dicono essere associata alla mia patologia.
Infiammazioni urinarie e intestinali:eseguita gastroscopia nel '97, erosioni superficiali antrali, diodeno con diffuse ulcerazioni a carta geografica.
Successiva gastroscopia:gastroduodenite erosiva severa da farmaci. Ecoaddominale:non si evidenzia inspessimento pareti ileo-coliche da malattia cronica intestinale.
Colonscopia nella norma.
Prendendo in considerazione la sua ipotesi di dattilite in contesto di artrite sieronegativa cosa mi consiglia di fare tenendo presente che le cure fino ad ora effettuate non sono state efficaci(tranne la totale assenza del dolore durante le due gravidanze).
La ringrazio di cuore