Utente 172XXX
salve vorrei avere un parere sulle cure di questa malattia. In breve, mia madre attualmente 75enne, ha avuto questa diagnosi da circa 3 anni. In questo tempo le ha provate tutte. Nel 2008 ha iniziato il metotrexane che le portò giovamento per un periodo ma poi dopo qualche mese iniziò ad avere forti cistiti con perdita di sangue quindi dovette sospendere l'assunzione. Nell'estate 2009 dopo vari altri tentativi con pillole di cui non ricordo il nome, iniziò a prendere Arava. Durante i primi due mesi andò tutto bene poi a settembre 2009 iniziarono delle ulcerazioni alla bocca e si manifestò un eritema polimorfo esteso per tutto il corpo. Dovemmo quindi urgentemente sospendere questo farmaco e decidemmo di fare delle cure omeopatiche disintossicanti. L'omeopatia è stata molto utile per questo fine ma ovviamente non è riuscita a bloccare il progredire della malattia che ora è in fase acuta con forti dolori agli arti. Allora il nostro reumatologo ci ha consigliato i farmaci biologici e precisamente Embrel ma gli esami preliminari hanno evidenziato una positività alla tubercolina che quindi, a detta del reumatologo, sconsiglia l'assunzione di questa tipologia di farmaco. Vi chiedo quindi se ciò corrisponde al vero e nel caso quale altra strada prendere, attualmente mia madre sta assumendo Azetreopina (credo si scriva così). Grazie cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Per quello che è possibile commentare in questo contesto, quanto affermato dal collega è corretto. L'azatioprina ha ottime possibilità di controllare la malattia. Quindi speriamo che la mamma risponda alla terapia e possa successivamente passare a DMARDs meno impegnativi come la salazopirina o l'idrossiclorochina, eventualmente in associazione con minime dosi di steroidi. Cordiali saluti.
Mauro Granata