Utente 168XXX
Ringrazio il sito e tutti i medici di medicitalia.it per il loro importante e ammirevole servizio che offrono alla comunità!

Salve, mi chiamo Daniele, 25 anni
ho sofferto di una debolezza cronica agli arti da Aprile 2010 (che continua tuttora anche se c'è stato un netto miglioramento)e che non so se sia correlabile o meno a questi ultimi sintomi:

è passato piu' di un mese e mezzo da quando accuso un mal di denti, degli scricchiolii generali in tutto il corpo e dei dolori ossei generali in verie parti del corpo e che sono piu' definibili da un paio di settimane come forti bruciori concentrati soprattutto al rachide (dal collo, le scapole al sedere) e alle costole.

La localizzazione dei dolori, che nei primi giorni era ben precisa e si spostava con i giorni, ora invece è ampia e ormai sempre concentrati sulle stesse parti corporee (torace, colonna).
Questi ultimi ormai concentrati quasi solo sulla colonna vertebrale e a volte le costole.

Da un paio di settimane i dolori ossei sono in realtà piu' spiegabili come "bruciori" come quelli che si hanno quando si è ustionati che peggiorano quando vengono toccate le parti interessate.
Se tocco le parti interessate mi fanno piu' dolore.
Ho notato che peggiorano a volte di notte quando mi devo mettere a letto perchè a volte il contatto con il materasso mi fa "bruciare" la colonna le scapole e altre parti della colonna vertebrale.
Ho notato che a volte la mattina quando mi sveglio dal materasso pieno di dolori ossei appunto piu' spiegabili come "bruciori ossei".
L'uso dei vestiti a volte mi dà la sensazione di bruciore che diminuisce se me li tolgo (forse per via della temperatura ambientale piu' fresca).
Anche fare qualche corsetta mi fa aumentare la sensibilità ai dolori.

Infine ho notato che negli ultimi tempi questi dolori/bruciori sono piuttosto costanti durante la giornata, oltre che spesso di notte.

Non riesco proprio a capire quale problema potrebbe trattarsi e se è collegabile o meno dalla debolezza agli arti e la stanchezza che ho avuto da Aprile 2010 e che continuo a portarmi tuttora anche se leggermente meglio.

Quale problema potrebbe essere?

Grazie di tutto.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
I sintomi riferiti sembrano di natura funzionale. Ma considerata la loro persistenza ritengo utile la valutazione del suo medico di famiglia. Cordiali saluti.
Mauro Granata