Utente 181XXX
Gentili Medici,
mia madre (età 51 anni) ha effettuato uno screening trombofilico ed autoimmune in seguito al riscronto mediante RMN con mdc di una piccola lesione simil-ischemica al lobo termporale sinistro.
Vi riporto brevemente la sua storia clinica:
-5 aborti spontanei
-maggio 2010 episodio maniacale
La sintomatologia psichiatrica si è manifestata improvvisamente,non ha mai attraversato de depressioni ne eccitamenti ne avuto altri disturbi psichiatrici. L'episodio si è manifestato in seguito ad una serie di scompensi affettivi per una situazione famigliare particolare,è stata trattata con antipsicotici e litio.La sintomatologia si è risolta e da qualche mese (Sempre seguita da uno pscichiatra) sta scalando lentamente la terapia (al momento 450gr di litio e 10gcc di en). Il disturbo psichiatrico escludendo maggio 2010 non si è piu ripresentato.
Dalla risonanza effettuata in seguito a tale episodio è emersa questa lesione.
Le analisi sono tutte negative, (comprese lupus anticoagulante,proteina c,S,fattore V,anti ANA,ANCA,cwentromero etc..) l'unica positività è agli ANTICARDIOLIPINA IGM il cui valore è 46 (borderline è 10-40), gli ANTICARDIOLIPINA IGG sono negativi (0.8 da considerare positivi sopra i 40), poi beta 2 glicoproteina IGG IGM negativi.
Può la sola positività della ANTICARDIOLIPINA IGM essere riferibile ad una positività da sindrome anticorpi antifosfolipidi?
Vi ringrazio per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,la sindrome da anticorpi antifosfolipidi è una malattia di tipo autoimmune, dove si possono manifestare sia trombosi venose sia arteriose o entambe. Può essere causa potenziale di trombosi, aborti ricorrenti, alterazioni del sangue . Oggi tale sindrome è considerata una patologia più complessa, con manifestazioni neurologiche, cardiache e vascolari , che possono mimare altre condizioni, autoimmuni e non. Può manifestarsi in corso di altre malattie o può restare come tale.
La diagnosi si basa sulla presenza di anticorpi anti-cardiolipina, anti-beta 2 glicoproteina,lupus anticoaugulante o altri antifosfolipidi e manifestazioni cliniche. L’insieme di questi elementi, possono farci indirizzare verso la diagnosi di sindrome da anticorpi antifosfolipidi.
Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione per qualsiasi altro chiarimento.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it